Patrizia Tansini novembre 9, 2009 \\

Il bosco delle betulle
di Patrizia Tansini - Casalpusterlengo


Il bosco delle betulle alzava rami piallati
a bucare nuvole gonfie di melma
che lacrimava sui carri bestiame
diretti all’ ultima stazione.
Ad Auschwitz – Birkenau scendevano le madri
coi bimbi stretti come muschio
in simbiosi con l’ albero,
ma quelle vocine pigolanti verranno strappate
nell’urlo di cenere d’ angeli soccorsi dal vento
che bussa stremato alle porte del cielo.

Il campo era carne di neve
venata d’ azzurro come le braccia
che scavavano secche la terra molle,
mentre pianti corali di donne sussurravano :
“ Guardate lassù senz’ odio”.

Le betulle s’ aggrapparono in un girotondo
che intonava canti yiddish tra il verde fogliame…
Era il giorno della liberazione.
La sera s’udiva un violino
arpeggiare la vita in resine di luna,
le betulle non spogliarono i lutti
ma ne fecero fruscii di tramandate memorie,
dolore che attraversava le linfe
in salde radici del tempo.

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy