Bando Concorso d'ammissione ai Corsi dell'Accademia d'Arte Drammatica dell'Aquila novembre 22, 2011 \\

                    ACCADEMIA D’ARTE DRAMMATICA DELL’AQUILA

REGOLAMENTO


1. Ciascun allievo è tenuto a rispettare l’orario d’inizio delle lezioni: superati i 15 minuti di ritardo l’allievo sarà considerato assente.

2. E’ severamente vietato fumare o bere alcolici all’interno delle aule di lezione.

3. Il telefono cellulare dovrà essere spento durante l’orario di lezione. Potrà essere utilizzato solo durante le pause a condizione che non arrechi disturbo ai presenti.

4. Dieci assenze ingiustificate nel corso di un anno accademico comportano l’esclusione
definitiva dalla scuola (v.bando generale).

5. L’Allievo dovrà attenersi durante le ore di lavoro in aula o in teatro alle disposizioni impartite dalla direzione attraverso gli insegnanti o comunque dovrà tenere un comportamento consono e adeguato secondo le norme della buona educazione e reciproco rispetto.

6. L’Allievo è tenuto ad indossare delle scarpe adeguate durante le lezioni e ad utilizzarle esclusivamente soltanto nell’aula di lavoro.

7. L’Allievo è tenuto qualora richiesto dall’insegnante ad indossare indumenti comodi o comunque idonei per il tipo di lavoro che si deve svolgere.

8.L’Allievo non in regola con il pagamento delle quote sociali o delle quote per i corsi sarà sospeso dalle lezioni.

9.L’Allievo qualora si dovesse assentare per ragioni documentabili o per motivi di salute, dovrà dare comunque avviso alla segreteria prima dell’inizio della lezione.

12. Ciascun allievo è tenuto ad assistere durante l’anno di corso ad almeno dieci rappresentazioni teatrali sul territorio nazionale di cui almeno la metà presenti nel cartellone del Teatrozeta, “Volo libero”. L’ingresso nelle strutture dirette da Teatrozeta è per gli allievi dell’Accademia gratuito (fatte alcune eccezioni che saranno segnalate).

Per quanto non espressamente indicato nel presente regolamento, si faccia riferimento alle norme del codice civile e alle leggi in vigore in materia di privacy.



La direzione

                       


ACCADEMIA D’ARTE DRAMMATICA DELL’AQUILA

                                                                Unione Europea
                    

L’evento è realizzato con il sostegno del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale POR-FESR 2007-2013 “Attività VI.I.3” dell’Assessorato alle Politiche Culturali – Servizio Politiche Culturali.

                                    
Comune dell’Aquila        Provincia dell’Aquila






PROGETTO IDEATO DA
      
 
TEATROZETA
L’AQUILA 



BANDO DEL CONCORSO D'AMMISSIONE
AI CORSI DELL’ANNO ACCADEMICO 2011/2012




INFORMAZIONI GENERALI

L’ACCADEMIA
breve scheda descrittiva

L’Accademia d’arte drammatica dell’Aquila nasce dall’idea di un giovane gruppo di artisti facente capo alla compagnia Teatrozeta diretta da Manuele Morgese e Pino Micol.
L’Accademia è privata ed ha, in generale, lo stesso regolamento e la medesima impostazione delle scuole regionali e nazionali presenti in Italia e all’estero.
L’Accademia è strettamente legata al centro di produzioni della compagnia Teatrozeta, riconosciuta dal Ministero nel Fondo unico per lo spettacolo, dalla Provincia e dal Comune dell’Aquila.
Il primo anno accademico di corso  2011/2012 sarà realizzato presso le strutture del Teatro Zeta, di Via Savini e presso il nuovo centro polivalente del Parco delle Arti dell’Aquila grazie al finanziamento P.O.R. Fesr 2007/13 “Attività VI.I.3” dell’Assessorato alle Politiche Culturali – Servizio Politiche Culturali della Regione Abruzzo e della Comunità europea
Unico istituto del settore, in Abruzzo, per la formazione di Attori e professionisti nel campo dello spettacolo, ha durata triennale. 
L’Accademia ammette un numero programmato di Allievi, con riferimento alle sue capacità strutturali e all’assorbimento professionale, secondo i principi dell’eccellenza.
L’Accademia si confronta costantemente con il mondo del teatro e della cultura attraverso
l’attività di spettacolo e attraverso attività di studio, di ricerca, di formazione e di
promozione culturale in Italia e all’estero.
Una ricca e costante politica internazionale permette lo scambio di esperienze, progetti,
docenti e allievi.
Il direttore dell’Accademia è  Manuele Morgese, il Presidente onorario è il drammaturgo  italo americano Mario Fratti. 



AMMISSIONE E FREQUENZA

L’ammissione ai corsi triennali dell’Accademia è regolata dal presente bando di concorso.
I Candidati sono selezionati secondo il criterio dell’eccellenza da una commissione esaminatrice il cui giudizio è insindacabile. Essa sarà presieduta dall’attore e regista Pino Micol (in qualità di docente e membro onorario). 
Al concorso possono partecipare anche cittadini stranieri, anche extracomunitari, in regola con il permesso di soggiorno e con l’unica condizione della conoscenza della lingua italiana.
Condizione per l’ammissibilità è il possesso del diploma di scuola secondaria di secondo
grado (Maturità) o altro titolo straniero equipollente.

Potrà iscriversi al corso solo l’aspirante allievo che, dopo l’esame di ammissione, avrà ottenuto un punteggio meritorio positivo che lo colloca tra i primi venti posti. Dal ventunesimo posto in poi potranno accedere altri aspiranti solo in caso di rinuncia dei precedenti e comunque secondo l’ordine di classificazione.

La frequenza è obbligatoria. Ogni Allievo deve considerarsi, nell’arco del corso degli studi
in Accademia, a disposizione per tutte le attività, ordinarie e straordinarie, sia didattiche sia
di spettacolo che di sperimentazione.
Dieci assenze ingiustificate nel corso di un anno accademico comportano l’esclusione
definitiva dalla scuola.
Sono previsti permessi di lavoro, considerati come assenze giustificate o come attività
integrative riconosciute, secondo apposito regolamento.
L’ammissione ai corsi di perfezionamento è regolata da appositi bandi, pubblicati volta per
volta sul sito ufficiale dell’Accademia :  www.teatrozeta.it 

TASSE E CONTRIBUTI PER ACCEDERE  AI CORSI

Corso triennale di Recitazione 

L’iscrizione al triennio della scuola comporta il pagamento delle seguenti tasse e contributi:
Tassa annua di frequenza di Euro  ottocento/00 comprensivi della tassa di immatricolazione e assicurazione.
Il contributo accademico dovrà essere versato in due rate: la prima dell’importo di trecento/00 va
corrisposta all’atto dell’iscrizione ed ingloba anche la quota per l’assicurazione contro
infortuni; la seconda si versa entro il 20 Febbraio 2012. 

Gli allievi ammessi tra i primi venti con reddito ridotto (fascia più bassa – v. criteri universitari) possono richiedere una borsa di studio, secondo le modalità che la segreteria illustrerà singolarmente e comunque non oltre la data d’inizio dei corsi .


Gli attestati di pagamento delle tasse di iscrizione dovranno essere consegnati o spediti alla
Segreteria dell’Accademia entro dieci giorni dall’affissione all’Albo dell’elenco degli
ammessi ai corsi e comunque prima della data prevista per l'inizio delle lezioni.
La mancata consegna entro i termini indicati determina la rinuncia all’ammissione.







DESCRIZIONE DEI CORSI

CARATTERISTICHE GENERALI

La struttura attuale prevede un corso triennale di primo livello di RECITAZIONE ed un corso sperimentale di REGIA,
I corsi sono articolati in insegnamenti, laboratori finalizzati, progetti didattico/artistici e produzioni.
Alla fine dei corsi triennali si consegue il Diploma Accademico di primo livello.

CORSO DI RECITAZIONE 

L’Anno Accademico di norma inizia nel mese di novembre e si conclude nel mese di
giugno. Dal mese di luglio a ottobre si realizzano una serie di attività speciali di ricerca e di
produzione.
Lezioni, esercitazioni e prove di palcoscenico dei trienni occupano tutta la giornata per cinque
giorni la settimana.
Le materie e gli insegnamenti sono attualmente organizzate in quattro settori disciplinari: Recitazione, Regia, materie teorico-critiche, materie tecnico-artistiche.

Le materie insegnate sono: VOCE E DIZIONE , RECITAZIONE, MIMO E DANZA, EDUCAZIONE DEL CORPO, CANTO, REGIA, STORIA DEL TEATRO, MESSA IN SCENA, ORGANIZZAZIONE E PRODUZIONE DELLO SPETTACOLO.

La docenza è affidata a specialisti con contratto di scrittura. 
Alla didattica ordinaria si aggiungono corsi speciali, incontri con Maestri e seminari
Specialistici organizzati anno per anno secondo un organico piano di programmazione.
Particolare rilevanza ha l’attività di spettacolo pubblico e di ricerca, che è parte integrante
dell’attività formativa e strumento fondamentale di comunicazione e di confronto
con la comunità teatrale e scientifica.


ATTIVITÀ SPECIALI

La programmazione didattica prevede attività speciali, seminari intensivi, tavole rotonde, partecipazione a stage fuori sede.














BANDO DEL CONCORSO D'AMMISSIONE
AL TRIENNIO DI RECITAZIONE 

CONDIZIONI GENERALI


1. L’ammissione al Corso triennale di Recitazione dell’Accademia d’arte drammatica dell’Aquila è regolata dal presente regolamento

2.Ai corsi possono partecipare solo allievi maggiorenni o al diciottesimo anno di età da compiere entro l’anno solare, previa dichiarazione dei genitori.

3. Per partecipare alle prove di ammissione ai Concorsi è necessario compilare in ogni sua parte
l’apposita “domanda di ammissione” (modulo allegato a fondo bando o scaricabile dal sito
www.teatrozeta.it) e inviarla entro e non oltre il 15 novembre 2011.
La domanda può essere consegnata direttamente alla segreteria didattica dell’Accademia presso la sede di via Savini, 67100 L’Aquila, oppure inviata a mezzo postale come Raccomandata con ricevuta di
ritorno, farà fede la data del timbro postale.

Nella domanda debbono essere dichiarati e auto certificati:
a) nome, cognome, luogo e data di nascita, cittadinanza;
b) categoria di concorso (RECITAZIONE -specificare se si è interessati anche alla regia);
c) domicilio eletto e recapito telefonico per comunicazioni da parte della Segreteria accademica e
indirizzo di posta elettronica (qualora disponibile).

Alla domanda debbono essere inoltre allegati:

• due fotografie formato tessera (con il nominativo del candidato indicato nel retro);
• una fotografia in primo piano (con il nominativo del candidato indicato nel retro);
• una fotografia a figura intera (con il nominativo del candidato indicato nel retro);
• un eventuale curriculum, corredato da idonea documentazione, anche prodotta in fotocopia.
Inoltre  la domanda dovrà contenere:

• l’indicazione della scena dialogata e del monologo proposti come prova d’esame dal Candidato;
l’indicazione del brano musicale e del brano di lettura in prosa scelto tra quelli indicati nell’elenco allegato al  presente bando ;
Le domande prive della documentazione richiesta o presentate fuori termine non verranno prese
in considerazione.
4. La data e la sede delle prove di esame saranno affisse all’Albo Accademico e contemporaneamente
pubblicate sul sito dell’Accademia www.teatrozeta.it , entro il’ 10  novembre 2011.
Le prove di selezione saranno comunicate via mail o comunque pubblicate sul sito e in bacheca presso la sede.
Spetta al Candidato farsi parte diligente onde prendere conoscenza in tempo utile della data e della sede
del proprio esame.

5. I Candidati selezionati nel Concorso di Recitazione saranno ammessi al Primo Anno. All’atto
dell’iscrizione gli Allievi debbono prendere visione delle leggi e degli statuti che regolano i loro doveri
e diritti in Accademia e la vita stessa dell’Istituto.

6. Il numero massimo degli allievi ammessi sarà di 20 unità, salvo casi eccezionali

7. La direzione si riserva di destinare 5 posti a candidati di età superiore ai 25 anni.

8. I Candidati ammessi tra i primi 20, dovranno iscriversi all’Accademia entro 10 giorni dalla pubblicazione
dell’esito del concorso. In caso contrario verranno considerati rinunciatari e eventualmente sostituiti dai
Candidati immediatamente successivi in graduatoria.

9. L’Accademia provvederà all’accertamento della veridicità delle attestazioni rese per quanto riguarda
le condizioni di ammissibilità. In caso di mendaci dichiarazioni saranno presi i provvedimenti previsti
dalla legge.

10. L’Accademia si riserva di accertare l’idoneità psicofisica degli ammessi alla frequenza delle lezioni
con visita medica da parte di una Commissione sanitaria appositamente nominata o richiedendo agli ammessi i relativi certificati medici.

11. Per quanto non esplicitamente indicato nel presente bando si fa riferimento alle norme generali
vigenti in materia di pubblici concorsi in quanto compatibili.







MODALITÀ GENERALI DI SVOLGIMENTO DELLE PROVE
DI CONCORSO

1. La prova di concorso è affidata a una o più Commissioni, composte da un Presidente, nella
persona del Direttore o di altro Docente da lui incaricato e dal corpo insegnanti.
2. Le Commissioni d’esame si riuniranno precedentemente per l’estrazione a sorte della lettera
alfabetica dalla quale avranno inizio gli esami e sulla cui base verranno costituiti gli elenchi giornalieri
di convocazione dei Candidati.
3. Le Commissioni d’esame si riuniranno entro il  26 novembre  per stabilire preliminarmente:
a) i criteri generali di valutazione e di attribuzione del punteggio;
b) i criteri organizzativi degli esami di concorso;
4. Le Commissioni potranno interrompere in qualunque momento la prova del Candidato, o intervenire
durante la stessa con osservazioni e suggerimenti.
5. Il giudizio delle Commissioni, in qualunque fase, è insindacabile.
6. Sulla base del numero delle domande pervenute potranno essere costituite più Commissioni d’esame
per garantire ai Candidati una equa e paritaria osservazione delle loro
prove e per svolgere le prove d’esame prima della data di inizio dell’Anno Accademico.
7. Il Candidato dovrà presentarsi alle prove d’esame munito di un documento di riconoscimento valido,
mezz’ora prima dell’ora indicata per l’esame e nel l giorno fissato per le sue prove, per l’appello. 
Ai Candidati è raccomandato un abbigliamento semplice e adatto alle prove da sostenere.
Le prove si svolgeranno presso la sede centrale dell’Accademia in via Francesco Savini snc. (o altra sede, previa comunicazione)
Il Candidato dovrà conoscere perfettamente a memoria i brani e le scene proposti. La mancanza
di una perfetta memorizzazione può essere motivo sufficiente di esclusione dalle prove di
concorso.



CARATTERISTICHE E MODALITA’ DI SVOLGIMENTO
DELLE SEZIONI DI CONCORSO

AMMISSIONE AL CORSO DI RECITAZIONE
1. La sezione di concorso per il corso di Recitazione è destinata a coloro che intendano essere ammessi
all’Accademia nella piena qualifica di ALLIEVO ATTORE, con i diritti e gli obblighi che ne conseguono.
I corsi durano tre anni e prevedono l’obbligo di frequenza a tutte le materie e l’obbligo di partecipazione
a tutte le attività formative, di ricerca e di spettacolo programmate dall’Accademia.
2. Alla sezione di concorso possono partecipare i cittadini di qualunque nazionalità con età compresa tra i 18 e 25 anni , la direzione tuttavia si riserva di destinare 5 posti minimo  a candidati di età over 25.
3. La sezione di concorso si svolge in FASE UNICA, secondo le modalità, qui di seguito indicate.
Il corso sperimentale di regia si svolgerà dopo il primo trimestre secondo le indicazioni della direzione.

PROVE

Prova di recitazione/dialogo
Il Candidato dovrà interpretare il ruolo principale in una scena in prosa dialogata di sua scelta della
durata massima di 5 minuti, tratta da un’opera in lingua italiana o tradotta in lingua italiana da altra
lingua, anch'essa di sua scelta, purché di Autore di chiara fama, antico o contemporaneo.
Sono esclusi testi vernacolari o dialettali che non siano iscrivibili nella tradizione drammaturgica
europea (sono ammessi, ad esempio: Ruzante, Goldoni, Eduardo De Filippo), testi in lingua straniera e
testi di tipo gestuale o pantomimico. Sono escluse anche "opere prime" e opere inedite. Il Candidato si
gioverà dell’aiuto di una o più “spalle” anch’esse di sua scelta, che interpretino gli altri ruoli previsti
dalla scena.


Prova di recitazione/monologo
Il Candidato interpreterà un breve monologo della durata massima di 3 minuti, di cui consegnerà copia
alla Commissione. Il monologo dovrà essere tratto da un’opera in lingua italiana o tradotta in lingua
italiana, di Autore di chiara fama antico o contemporaneo. Sono esclusi testi vernacolari o dialettali che
non siano iscrivibili nella tradizione drammaturgica europea (sono ammessi, ad esempio: Ruzante,
Goldoni, Eduardo De Filippo), testi in lingua straniera e testi di tipo gestuale o pantomimico. Sono
escluse anche “opere prime” e opere inedite.
Prova di espressività vocale
Il Candidato dovrà cantare un breve brano musicale a sua scelta di cui porterà la base musicale; leggere
un breve brano in prosa tra quelli proposti dal bando di concorso; eventualmente
eseguire una lettura all’impronta e altre improvvisazioni di tipo vocale.
Prova di espressività fisica
Il Candidato dovrà eseguire alcuni semplici esercizi e improvvisazioni di movimento su richiesta della
Commissione. 

Le votazioni e le conseguenti ammissioni alla Scuola verranno rese note con affissione all’Albo
Accademico e contemporaneamente pubblicate sul sito dell’Accademia e comunicate per e-mail ai singoli ammessi



INDIRIZZI E ORARI

ACCADEMIA D’ARTE DRAMMATICA DELL’AQUILA
Parco delle Arti – Via Rodolfo Volpe – località Monticchio Bazzano – L’Aquila

Segreteria:
Associazione Culturale TeatroZeta
Via F. Savini  - 67100 L’Aquila
Tel. E Fax.  0862/404604 . 380/5124796
Sito ufficiale: www.teatrozeta.it
Per scrivere al Direttore:
direzione@teatrozeta.it
Per la segreteria:
teatrozeta@hotmail.it
La segreteria è aperta dal Lunedì al Venerdì dalle ore 11.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 19.00




















Spett.le TEATROZETA
ASSOCIAZIONE CULTURALE
ACCADEMIA D’ARTE DRAMMATICA
DELL’AQUILA


Oggetto: domanda di partecipazione agli esami di ammissione A.A. 2011/2012.
…l… sottoscritt… ………………………………………………………………………………………………………………..
nat… a ……………………………………………………. il ………………………………………..
residente in via/p.zza …………………………………………………………..……… n° …………………..
a ………………………………………………………………… Prov. (………) C.A.P. …………………..
Regione di residenza………………………………………………………………………………...
Tel. Casa ………………………………………. Tel. Cell. ………………………………………….........
Indirizzo di posta elettronica…………………………………………………………………………...
CHIEDE
di poter sostenere gli esami di ammissione per la sezione di concorso di seguito indicata:
􀀀 RECITAZIONE 
A tal fine, ai sensi della legge n.15/68, del D.P.R. n. 403/98 e del D.P.R. 445/2000, consapevole che le
dichiarazioni mendaci sono punite ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e, altresì
consapevole della decadenza dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento sulla base della
dichiarazione non veritiera, DICHIARA, oltre a quanto sopra, e sotto la propria responsabilità:
• di essere in possesso del seguente titolo di studio:
.………………………………………………………………………………………………………………………………………….
presso l’Istituto (Denominazione e indirizzo)
………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..
………………………………………………………………………………………..………………………………………………………………
• Dichiara inoltre che ai fini delle prove pratiche 
- la scena dialogata prescelta  è tratta da:
………………………………………………….…………………………………………………………………………………………………….
-il monologo prescelto è tratto da:
………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..
-il brano musicale prescelto è:
………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..
-il brano di lettura in prosa prescelto è tratto da (vedi brani indicati nell’allegato II):
……………………………………………............................................................................................................
ALLEGA ALLA PRESENTE DOMANDA:
􀀀 due fotografie formato tessera recenti (nome e cognome del candidato sul retro);
􀀀 una fotografia in primo piano recente(nome e cognome del candidato sul retro);
􀀀 una fotografia a figura intera recente(nome e cognome del candidato sul retro);
􀀀 curriculum vitae con documentazione (facoltativo);

Data ………………………….
FIRMA
……………………………………………………….

ALLEGATO II


Il Candidato scelga e indichi nella domanda di ammissione un testo tra i seguenti titoli:
• Dante Alighieri, La vita nuova;
• Giovanni Boccaccio, Decamerone;
• Italo Calvino, Lezioni americane;
• Cesare Zavattini, Totò il buono;
• Primo Levi, Se questo è un uomo;
• Natalia Ginzburg, Lessico Famigliare;
• Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Il gattopardo;
• Elsa Morante, L’isola di Arturo;
• P. P. Pasolini, Il sogno di una cosa;
• Carlo Emilio Gadda, La cognizione del dolore
Altri testi:
O. Wilde, Il ritratto di Dorian Gray
G.Leopardi, Operette morali
I.Silone, L’Avventura di un povero cristiano
G.D’Annunzio, La fiaccola sotto il moggio

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy