Vanina Zaccaria (I classificata) novembre 9, 2009 \\

 

RINASCIMENTO

di Vanina Zaccaria - Volla (NA)

Fossi partito nelle mattine autunnali quando gli uccelli vanno ad ingrossare i nidi col saccheggio della notte io non avrei avuto paura di appendere l'attesa ai chiodi del restauro e sarei scesa in strada, a razionare nebbie per conservarti il seme dell'inverno per il raccolto del luglio acido di sole.
Ma sei partito quando le nevi diradano, le temperature portano i bambini nei cortili
e le madri sui balconi a commediare.
Io non so quando ho smesso di rassicurarmi, avevo capelli d'oro e un sorriso orgoglioso come l'edera, adesso attendo con lo sguardo di chi ha visto la neve il giorno che era nudo
e se ne resta nell'angolo della sua cucina impressionata, dal lamento sordo della pentola a pressione, curvo come chi è salito con un carico di paglia, senza considerare l'inganno della leggerezza.
E maledico il giorno in cui ho visto… città cadere dai miei occhi giganti come coppe di Gatturnio, donne mischiate nei tratti, ma buone per un racconto di tre righe almeno,
venire fuori dai vicoli come pesci addormentati dal verbasco.
E fossi partito quando spengono le lampade a petrolio e un uomo di notte finalmente si addormenta, come una comanda mi sarei dettata a voce bassa…
Ma siamo solo creta sentimento, modellata sotto piogge dell'Atlantico,
investita di ricordi e compassione, lasciata bruna come il pane cotto male.
 
  Motivazione
Poesia complessa, questa composizione intitolata “Rinascimento”, che molto probabilmente fa parte di un insieme di altre elaborazioni poetiche dello stesso tipo;
ed è notevole tutto l’impianto poetico, per appartenere ad una giovane poetessa, per quanto già evidentemente sicura nel tratto e nei contenuti.
Il verso lungo di questa poesia sta a denotare un discorso, quasi prosastico, che l’autrice desidera continuare nel tempo e nello spazio, senza peraltro produrre ed offrire al lettore particolari momenti di pausa.
Tutta la composizione è infatti travolgente, e l’uso sapiente di metafore e personali modi di dire (razionare nebbie, saccheggio della notte…), la rende più misterica, per l’opportuna diretta fruizione da parte di chi legge e gusta, trascendendo il contenuto e lasciando un forte senso di nostalgico ricordo.

Giuseppe Vetromile
 

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy