Gaza in arte..prigionieri della guerra ottobre 23, 2014 \\

QUANDO LA GUERRA DIVENTA ARTE A GAZA - DAVANTI ALLE CASE CROLLATE DI GAZA SORGONO LE SCULTURE DEL PALESTINESE IYAD SABBAH: DONNE E BAMBINI PER SEMPRE IN FUGA DALLA GUERRA E PER SEMPRE INCASTRATE NELLA GUERRA

sangue e argilla a gaza
L’artista ha creato delle figure in vetroresina e argilla e le ha posizionate davanti agli edifici crollati e sulla spiaggia. Il risultato è che le persone sembrano mummificate, consumate dalla morte e dalla devastazione che le circonda...

www.designboom.com

SANGUE E ARGILLA A GAZA
 
Per rappresentare la sofferenza dei palestinesi di Gaza, costretti ad abbandonare le loro case distrutte, l’artista Iyad Sabbah ha creato delle figure in vetroresina e argilla nell’atto di scappare e le ha posizionate davanti agli edifici crollati e sulla spiaggia.
 Il risultato è che le persone sembrano mummificate, consumate dalla morte e dalla devastazione che le circonda. Un uomo tiene in braccio un bambino, una donna dà la mano a suo figlio mentre un’altra fa strada spalando detriti. Tutti vanno e tutti restano.
 
L’opera punta lo sguardo sul conflitto quotidiano a Gaza ed è anche un memoriale delle vittime di questa guerra. 

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy