lo strano calcio.... marzo 16, 2015 \\

ASPETTANDO LAZIO E TORINO, FIORENTINA E MILAN, ROMA E SAMP, NE ACCADONO DI COSE. LA JUVE VINCE ANCHE QUANDO NON VUOLE. LA FORZA DEI GRANDI? NO, L’INERZIA DEI MEDIOCRI. A PALERMO GLI BASTA LA GIOCATA DI MORATA E, INTANTO, CAMPIONATO CHE MUORE SOPRAFFATTO DALLA NOIA. A TENERLO VIVO È LA CORSA A PERDERE PER IL SECONDO POSTO

verona napoli c30ba0
Giancarlo Dotto 
inter cesena 4302166
Calcio sbriciolato. Frustrazione non da poco per tutti quelli cresciuti con i blocchi stereofonici e compatti del concertone domenicale minuto per minuto. Aspettando Lazio e Torino, Fiorentina e Milan, Roma e Sampdoria, ne accadono di cose. La Juventus vince anche quando non vuole. La forza dei grandi? No, l’inerzia dei mediocri. A Palermo gli basta la giocata di Morata e poi mostrare dietro i canini al più floscio Palermo della stagione.

 
A Zamparini gli parte la vena per molto meno. Visti i suoi molleggiare pavidi, da licenziare tutti in tronco. Si giocheranno tutto i bianconeri mercoledì in Vestfalia al Signal Iduna Park, la tana del fantasmagorico Klopp. Ci si attendono cose enormi da Pogba e Tevez, magari forzando il recupero del pallone fatto carisma, ovvero Pirlo.
 
morata 5690b13b
E, intanto, campionato che muore sopraffatto dalla noia. A tenerlo vivo è la corsa a perdere per il secondo posto. Terza sconfitta consecutiva in trasferta del Napoli, macellato anche a Verona, e inevitabile uscita scornacchiata dal campo di Benitez, masticando il suo amaro caramellone che lo fa vagamente scimmiesco.
 
Sta di fatto che il suo Napoli, due anni dopo, non ha uno straccio di coerenza, un giorno sulla carrozza e i cavalli alati, il giorno dopo sulla zucca trainata dai sorci. E’ bastato un trentottenne in calore, lunga vita a Toni, tipo meraviglioso, per farlo a pezzi. La faccia di De Laurentiis in tribuna è un manifesto della forca. Di sicuro, non se fa una malattia per l’addio praticamente certo del leggiadro e rubicondo ciccione.
 
Mentre il Parma manda in campo i suoi eroici zombie, continua la depressione della piazza milanese. Stavolta basta un onesto Cesena per irretire l’Inter. E rischiano pure tanto. Mancini ha ritrovato Guarin e Palacio, ma ha perso Kovacic e Vidic (Hernanes, perso da sempre). Umore nero, non l’ideale per tentare l’impresa giovedì con i samurai della Volkswagen.
 
Ah, una cosa. Occhio a questo Gregoire Defrel, 23 anni, francese, chissà perché con la maglia del Cesena addosso. Talento assoluto. C’era bisogno di pescare i Doumbia nella steppa? 

"FRANCIA DI MERDA NON MERITA IL PSG": VIOLENTISSIMA SFURIATA DI IBRAHIMOVIC DOPO LA SCONFITTA PER 3-2 DEL PARIS SAINT-GERMAIN A BORDEAUX 
ibra espulso
Dalle immagini di Infosport+, l'attaccante del Psg afferma in inglese: "In 15 anni non ho mai visto un arbitro cosi' scarso in questo Paese di merda!". - E ancora: "Questo Paese non merita il Psg, siamo troppo forti per questo Paese".... -


IBRAHIMOVIC
Ansa.it
 
"Questo Paese di m... non merita il Psg": sfuriata di Ibrahimovic dopo la sconfitta per 3-2 del Paris Saint-Germain a Bordeaux. Esprimendosi in inglese nei corridoi dello stadio Chaban-Delmas, Ibra si è reso protagonista di uno sfogo violentissimo. Dalle immagini di Infosport+, l'attaccante del Psg afferma in inglese: "In 15 anni non ho mai visto un arbitro cosi' scarso in questo Paese di merda!".
E ancora: "Questo Paese non merita il Psg, siamo troppo forti per questo Paese".

 
Uno sfogo che Laurent Blanc ha cercato di minimizzare in conferenza stampa: "A voi non succede mai di innervosirvi? - ha chiesto retoricamente ai giornalisti - Quando sei nervoso, non c'è obbligatoriamente un microfono. Quanto all'arbitraggio, a mio avviso se ne parla troppo". Ibra non è il primo nel Psg a prendersela in questi giorni con presunti errori arbitrali. Ancora è calda l'uscita di Serge Aurier che martedì scorso ha insultato l'arbitro nel match col Chelsea, che ha comunque permesso ai francesi di conquistare l'accesso ai quarti di Champions League.

IL BARCELLONA RISCHIA L’ESCLUSIONE DALLA LIGA PER UNA O DUE STAGIONI (MA NON DALLA CHAMPIONS) PER AVER ORGANIZZATO UNA FRODE FISCALE CONNESSA AL CONTRATTO DI NEYMAR
NEYMAR
Il caso Neymar rischia di costare veramente caro al Barcellona: secondo la stampa spagnola, sarebbero pesantissime le richieste che il procuratore Josè Perals avanzerà nel processo sulla vicenda dell’acquisto dell’attaccante brasiliano (i dirigenti del Barca sono accusati di frode fiscale)...
REAL MADRID BARCELLONA NEYMAR
La Stampa.it
 neymar e la fidanzata gabriella lenzi
Il caso Neymar rischia di costare veramente caro al Barcellona: secondo la stampa spagnola, sarebbero pesantissime le richieste che il procuratore Josè Perals avanzerà nel processo sulla vicenda dell’acquisto dell’attaccante brasiliano (i dirigenti del Barca sono accusati di frode fiscale). Secondo quanto riporta `Mundo Deportivo´, infatti il procuratore sarebbe intenzionato a chiedere l’esclusione del club blaugrana dalla Liga per una o due stagioni (ma non dalla Champions, scrive il giornale spagnolo). 
 

 

neymar, marcelo e hulk
Nei giorni scorsi il giudice Pablo Ruz ha rinviato a giudizio il Barcellona, l’attuale presidente Josep Maria Bartomeu ed il suo predecessore Sandro Rosell accusati di aver organizzato una frode fiscale connessa al contratto di Neymar. Ora, secondo quanto riferisce `Mundo deportivo´, il procuratore Perals avrebbe intenzione di chiedere diversi anni di carcere per Bartomeu e Rosell oltre all’esclusione del club blaugrana dalla Liga per una o addirittura due stagioni, consentendo però di disputare la Champions League.  

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy