Anoressia...il dramma di una donna, di una modella.... di un essere umano ottobre 17, 2015 \\

L’AGENZIA LE CHIEDE DI PERDERE ALTRI CHILI, LA MODELLA, TAGLIA 38, DICE BASTA: “ANDATE A FARE IN CULO. MI RIFIUTO DI SENTIRSI IN COLPA PERCHE’ NON RAGGIUNGO I VOSTRI RIDICOLI STANDARD. NON POSSO TAGLIARMI LE OSSA DEI FIANCHI” 

Charli Howard, 23 anni, taglia 38, si sfoga su Facebook dopo che la sua agenzia le aveva imposto di perdere altri chili per non perdere il lavoro: “Più ci costringete a perdere peso, più gli stilisti realizzeranno vestiti che si adattino alle vostre misure, e più le giovani ragazze si ammaleranno. Non è più un’immagine che voglio rappresentare”... -


Da “corriere.it”
 
Senza mezzi termini le “ha cantate” su Facebook a un’agenzia di modelle che le aveva chiesto di dimagrire: «Mi rifiuto di sentirmi in colpa perché non raggiungo i vostri ridicoli e inottenibili standard di bellezza mentre voi state seduti tutto il giorno alla scrivania, divorando torte e biscotti e criticando me e le mie amiche per il nostro aspetto fisico», ha scritto Charli Howard con tanto di annesso “vaffa”.
 
Il fatto è che la ragazza, londinese di 23 anni, porta la taglia 6, per noi la 38 e quindi certamente definibile magra per ogni standard estetico quando non sottopeso per quelli si salute.
 
La decisione di Charli: «Basta»
Non la pensa così l’agenzia per cui lavora, che le avrebbe intimato di dimagrire, per la precisione di perdere 3 cm sui fianchi, pena la perdita del lavoro. Charli ha deciso di non sopportare più le continue critiche che quotidianamente la facevano vergognare del suo corpo. La modella ha inoltre dichiarato di non essere più disposta a rappresentare un’immagine che fa sentire le ragazze malate.
 
Nella lettera aperta pubblicata sul social network, Howard si è rivolta quindi alla sua agenzia scrivendo: «Più ci costringete a perdere peso, più gli stilisti realizzeranno vestiti che si adattino alle vostre misure, e più le giovani ragazze si ammaleranno. Non è più un’immagine che voglio rappresentare».
 
Il sostegno per la ragazza
La modella ha continuato dicendo di non potersi tagliare le ossa dei fianchi solo per indossare gli strettissimi abiti che le vengono proposti dall’agenzia. «Ho combattuto la mia natura per lungo tempo, perché si presumeva che le mie forme fossero troppo abbondanti - continua Charli - , ma recentemente ho iniziato ad amare le mie forme». La 23enne si è stupita del grande sostegno che sta ricevendo da parte di donne, agenzie e fotografi. «La mia salute mentale e fisica è più importante di un numero su una scala».

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy