FELICE BEATO IL PRIMO FOTOGRAFO A IMMORTALARE I SAMURAI GIAPPONESI febbraio 4, 2017 \\

 NEL 1862 DURANTE IL RITUALE DEL SUICIDIO 'HARAKIRI' - 
Risultati immagini per felice beato giappone samurai
LE IMMAGINI SONO DRAMMATICHE E DOCUMENTANO LA VITA DEI GUERRIERI D'ONORE PRIMA CHE DIVENTASSERO FUORILEGGE 
Risultati immagini per felice beato giappone samurai
Gareth Davis per “Mail On Line”

 Risultati immagini per felice beato giappone samurai
Queste foto risalgono a 130 anni fa e mostrano la vita all’interno delle tribù guerriere Samurai. Documentano anche la tradizione ‘Harakiri’, nota come ‘Seppuku’, usata dai guerrieri che volevano morire con onore, sia volontariamente sia che venissero presi dai nemici.
 Risultati immagini per felice beato giappone samurai
Lo sventramento cerimoniale era parte di un rituale più elaborato, fatto davanti a spettatori. L’immagine più impressionante mostra un samurai pieno di sangue che si infila la spada nello stomaco. I samurai si originarono nel 710 e presto divennero casta nobile giapponese.

 Risultati immagini per felice beato giappone samurai
Seguivano le regole del ‘bushido’, la via morale del guerriero, codice di condotta che esaltava la lealtà, le arti marziali e l’onore fino alla morte. A queste qualità si aggiunsero man mano coraggio eroico, fierezza familiare, altruismo, a volte una insensata devozione al Maestro.
 
harakiri
In guerra indossavano una pesante armatura, arco e frecce, lance e pistole, oltre alla leggendaria spada. Quando l’imperatore Meiji salì al potere nel 1868, abolì i Samurai, che da quel momento non furono più l’unica forza armata del paese e vennero rimpiazzati dall’esercito. Gli ex samurai formarono la classe degli ‘shizoku’, perdendo il diritto a portare la katana e a giustiziare in pubblico chiunque mancasse loro di rispetto. Diventarono fuorilegge nel 1947.
 

Nonostante i samurai abbiano costituito meno del 10% della popolazione giapponese, la loro influenza è ancora evidente nella cultura e nelle arti marziali. Uno dei primi fotografi che li immortalò, nel 1862, fu il veneziano Felice Beato.
samurai 1890

Gareth Davis per “Mail On Line”

 
Queste foto risalgono a 130 anni fa e mostrano la vita all’interno delle tribù guerriere Samurai. Documentano anche la tradizione ‘Harakiri’, nota come ‘Seppuku’, usata dai guerrieri che volevano morire con onore, sia volontariamente sia che venissero presi dai nemici.
 
Lo sventramento cerimoniale era parte di un rituale più elaborato, fatto davanti a spettatori. L’immagine più impressionante mostra un samurai pieno di sangue che si infila la spada nello stomaco. I samurai si originarono nel 710 e presto divennero casta nobile giapponese.

 
Seguivano le regole del ‘bushido’, la via morale del guerriero, codice di condotta che esaltava la lealtà, le arti marziali e l’onore fino alla morte. A queste qualità si aggiunsero man mano coraggio eroico, fierezza familiare, altruismo, a volte una insensata devozione al Maestro.
 
Risultati immagini per felice beato giappone samurai
In guerra indossavano una pesante armatura, arco e frecce, lance e pistole, oltre alla leggendaria spada. Quando l’imperatore Meiji salì al potere nel 1868, abolì i Samurai, che da quel momento non furono più l’unica forza armata del paese e vennero rimpiazzati dall’esercito. Gli ex samurai formarono la classe degli ‘shizoku’, perdendo il diritto a portare la katana e a giustiziare in pubblico chiunque mancasse loro di rispetto. Diventarono fuorilegge nel 1947.
 
Risultati immagini per felice beato giappone samurai
Nonostante i samurai abbiano costituito meno del 10% della popolazione giapponese, la loro influenza è ancora evidente nella cultura e nelle arti marziali. Uno dei primi fotografi che li immortalò, nel 1862, fu il veneziano Felice Beato.
Risultati immagini per felice beato giappone samurai

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy