Barbato De Stefano vi racconto parti di me.... febbraio 15, 2017 \\

Barbato De Stefano vi racconto  parti di me....
Risultati immagini per barbato de stefano
Descrivi il tuo giorno lavorativo perfetto ….
E’ quando tutte le maestranze del progetto preparato fanno i loro compito con talento, tecnica e cuore. Per un’artista non esistono giorni perfetti, perché anche nella perfezione (che non esiste) ci ritroviamo l’imperfezione, questo dubbio ci permette di crescere, ci fa mettere in gioco e non ci fa crogiolare sugli allori che non hanno mai portato frutti. Il giorno perfetto è quando decidi che quello è il giorno perfetto, non è semplice il nostro lavoro, quindi anche il giorno perfetto è una coincidenza con altri talenti di vari reparti. Il giorno perfetto non esiste.
Risultati immagini per barbato de stefano
Cosa spinge un bravo attore come te   verso la regia.
Siamo sicuri che sono bravo? Sono normale, è il mio lavoro, lo vivo, lo sogno, lo difendo da chi lo maltratta (sport preferito dalla mediocrità), poi arrivano le soddisfazioni che non sono le apparizioni in tv, o i finti uffici stampa che promuovono anche personaggi mediocri, le soddisfazioni sono le persone che mi vogliono abbracciare a fine spettacolo, mi guardano negli occhi, mi fanno i complimenti non solo perché ho regalato loro i biglietti d’ ingresso o perché ho gli occhi azzurri e i capelli ancora biondi, ma anche perché hanno visto tanta passione. Il passaggio alla regia è avvenuto dopo l’incontro lavorativo che ho avuto con Gigi Proietti in Nozze di Figaro al Teatro dell’Opera di Roma e successivamente con Vincenzo Salemme con La Vedova Allegra e Bello di papà. Io li definisco due papà, loro mi hanno fatto capire le difficoltà che ci sono in questo duro lavoro, mi hanno fatto capire che se non hai talento, dovresti avere la consapevolezza e farti da parte e non insistere perché il talento non te lo può insegnare nessuna scuola di teatro, la scuola aiuta chi già possiede talento. Con il maestro Salemme avevo un compito non attoriale ma di assistente, ho capito che potevo avvicinarmi anche alla regia, ho la follia giusta per raccontare delle emozioni dirigendo altri colleghi.
Risultati immagini per barbato de stefano
Se potessi svegliarti domani con una nuova dote, quale sceglieresti?
Mi piacerebbe fare il politico, studiare per diventarlo e mettermi a servizio di chi ha bisogno, oggi l’Italia ha bisogno di gente pulita che abbia un forte senso civico e che possa aiutare il prossimo. Provenendo da una famiglia semplice ho capito le difficoltà della vita ed è per questo che voglio fare il mio lavoro di attore e spero regista, la vita del politico sarebbe dura per me, chi fa politica dovrebbe avvolgere la propria anima e il proprio cuore e non farsi corrompere dal vile danaro. Non potrei mai immaginare di sapere che ci sono persone che si abboffano mentre ci sono persone che muoiono di fame, mi viene da piangere, comunque è troppo difficile. Scelgo una cosa apparentemente più semplice, mi sarebbe piaciuto fare il calciatore e giocare in tutte le squadre tranne quelle che hanno potere sulle altre e sugli arbitri altrimenti non c’ è sfizio. Vorrei vincere per le mie capacità reali e perdere perché c’ è qualcuno che realmente è più bravo di me.
Risultati immagini per barbato de stefano
 A chi sei più grato per la tua passione artistica? 
Senza dubbio a mio padre, mi ha sempre supportato, mio padre non ha una cultura libresca elevata, si è formato con la cultura della strada, del sudore e della gioia, come diceva Pasolini questo tipo di cultura elementare un giorno può elevarsi a grande cultura, molto più importante di quella dei plurilaureati “ignoranti”. Poi c’ è la gioia che a volte sembra ovvia, mio padre oltre al talento mi ha trasferito la gioia della vita e la gioia di fare arte, la gioia di sorridere, la gioia di aiutare il prossimo, vedo tanti papà che insegnano ai propri figli come fottere il prossimo, che tristezza, ma forse hanno ragione loro. Mio padre mi ha insegnato a vivere con tutti, sono stato a cena con De Laurentiis e sono stato benissimo e sono stato a cena con amici delle case popolari e sono stato benissimo perché prima del talento viene l’educazione che ti permette di confrontarti con tutti e di essere rispettato da tutti. 

Risultati immagini per barbato de stefano

Cambieresti qualcosa nel mondo del cinema in cui ti sei formato?
Si, vorrei più disciplina sul set, mi è capitato di lavorare con colleghi che non sono disciplinati, noi attori siamo dei portatori di emozioni, dobbiamo rispettarci e rispettare gli altri, se manca questo principio possiamo chiudere anche il sipario e abolire i Ciak, naturalmente tutto questo non avverrà mai, allora lo terrò come uno pensiero detto ad alta voce, e come pensiero resterà sterile fino a quando qualcuno non lo prenderà sul serio, quindi sto parlando di aria se manca la disciplina. Poi sapete perché non c’ è disciplina e tanti colleghi si lamentano? Perché una parte di quelli che fanno cinema o fiction non meritano di stare là dove stanno, ma “casualmente” si trovano lì e i veri talenti se ne vanno all’ estero oppure faranno un altro lavoro di ripiego, completamente diverso perché devono “campare”, che follia! Comunque sono troppo critico in questa intervista, nelle prossime domande mi addolcisco.

C’è qualcosa che hai sognato di fare e non hai fatto? 
Si il pilota di aerei, mi affascina l’idea di volare, non vi nego che è un sogno ricorrente quello di volare, il più delle volte volo a bassa quota tra i palazzi, ora ci vorrebbe Marzullo che analizzasse questo mio sogno.

Qual è la più grande soddisfazione artistica della tua vita?
La più grande soddisfazione non esiste, ce ne sono tante, provo a raccontarvene una. Quando ho saputo di essere in Finale a Los Angeles, ho pianto come un bimbo, ho chiamato subito mio padre, la telefonata è durata 10 secondi perché ci siamo commossi. C’è tanto amore in Mezza Sala e quando ami si soffre e si spera, quando questo amore è corrisposto ed apprezzato in tutto il mondo allora si aprono voragini di emozioni incontrollabili.

Cosa conta di più nell'amicizia?
Nell’ amicizia conta molto la sincerità, ho tanti amici del cuore perché viaggio spesso, alcuni li frequento un po’ di più e altri meno. Gli amici lontani non saranno mai lontani, se ho bisogno di loro ci sono, naturalmente c’ è una reciprocità.  Ho la fortuna di amare e di essere amato, l’unico modo per viverla questa unica vita è amare, nell’ amore si annida l’amicizia che si percepisce sincera dai piccoli gesti quotidiani.
Risultati immagini per barbato de stefano
Il tuo corto” "Mezza sala" ha vinto premi internazionali importanti, raccontaci
Mezza Sala, mi sta facendo piangere di gioia, che cosa meravigliosa. Gli albori di questo mio lavoro sono molto toccanti; un lavoro deve avere di base la vera emozione, il vero sentimento, altrimenti non arriverà ai posteri e si fermerà tra qualche mese. Penso che questo sia un lavoro che vedranno anche nel 2100 perché ho raccontato il dramma e il dramma crea danni indelebili che possono essere alleviati solo dall’ arte. Quando ho concepito Mezza Sala ho avuto un trauma, vedere un teatro abbandonato mi ha scosso e ho sentito il bisogno di raccontare il disagio, l’orrore, la morte. Ho trasformato questo macabro momento in un cortometraggio e ho trasformato tutto attraverso i bambini che sono la speranza e il futuro. Ho curato anche la fotografia, avevo bisogno di girare in un orario stabilito per aver un effetto particolare di luce, quindi ho fatto numerosi sopralluoghi al Teatro Sala San Nicola di Blera VT. Questo cortometraggio è un pezzo della mia anima e non è retorica.
Risultati immagini per barbato de stefano
Che cosa è troppo serio per scherzarci su?
passo
Risultati immagini per barbato de stefano
 I tuoi prossimi impegni. 
Tantissimi progetti, il progetto è quello di realizzare i miei progetti, scusate il gioco di parole, ma è difficile realizzarli i progetti, è un peccato perché tanti giovani artisti o professionisti hanno tanto da raccontare, ma non riescono ad esprimersi per mancanza di strutture, di fondi e sono costretti ad abortire le loro passioni in un Paese Meraviglioso. Ho un progetto teatrale e cinematografico, sono bloccati da tempo, spero di realizzarli. Fino a quando vedremo albeggiare ci sarà la speranza di poter raccontare le proprie emozioni attraverso le proprie passioni… sperando di essere apprezzati da vivi e non da morti.


Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy