Galleria fotografica della Cerimonia di premiazione XII edizione Concorso Artistico Letterario Internazionale Napoli Cultural Classic I Parte maggio 9, 2017 \\

Galleria fotografica della Cerimonia di premiazione
 XII edizione Concorso Artistico Letterario Internazionale Napoli Cultural Classic
I Parte
                            
 Antologia


La Chiesa dei S.S. Apostoli, nuova location che ha ospitato gli intervenuti.

I premi che saranno consegnati !

                
Gigliola De Feo e Andrea Fiorillo, gli splendidi attori che hanno rivestito il ruolo di presentatori e a cui devo il successo della cerimonia. Grata per l'essermi accanto  fin dalla prima edizione.

                      
Il musicista Antonio Marotta, sempre disponibile e attento, ha accompagnato, con bellissimi brani musicali alla chitarra, la declamazione delle opere. 

Al centro, da sinistra, Aldo Manfredi e Vincenzo Vivenzio, gli attori impegnati nella declamazione delle opere premiate.
A loro va il merito di tradurre le parole in emozioni. Grazie.

Al centro, la giovanissima Angela Pentella, meravigliosa creatura che ha gestito, con garbo ed eleganza, la consegna dei premi.

                     

                         Il poeta Mario Volpe ritira il premio - menzione d'onore per la  poesia "Perdono".


Giovanni Martone, vincitore, per la sezione poesia a valore religioso, con "La chiesa è la casa dei poveri". 
Premia lo scrittore Vincenzo Di Segni.

MOTIVAZIONE a cura dello scrittore Antonio Masullo
La lirica affonda radici nella memoria intimistica dell'Autore. Il netto spartiacque temporale lascia al lettore l'opportunità di cogliere il confronto fra le due realtà dimensionali suggerite . Il bambino e l'uomo, che apparentemente sono divisi dal passaggio inesorabile del tempo, si sintetizzano e si fondono nel sigillo di un pensiero maturo e scevro di formalismi ed effimera esteriorità.  

             
Vincenzo Di Segni, premiato, per il libro edito "La Cena diAudrey", dallo scrittore Antonio Masullo, membro di Giuria.

MOTIVAZIONE a cura di Anna Bruno
Il tempo di una vacanza, ricercato per il bisogno di rinascere a nuova vita,  conduce il protagonista a individuare il centro del suo mondo, con un’intuizione e una sensibilità che travalicano la realtà apparente; un percorso di crescita, dunque, che trae linfa da momenti di intensa   introspezione condotta con  intelligenza emotiva. La cena, preparata per la donna che ama, si presta a una lettura allegorica e , nell’alternanza delle  sensazioni, si  carica di riferimenti emozionali,  assurgendo a simbolo di un vero e proprio risveglio spirituale.
 
                       
                       Angela Rubinacci, autrice del racconto "Il folle regista", II classificato 
                       sezione Studenti di Scuola Secondaria di Secondo Grado.

MOTIVAZIONE a  cura della prof. Anna Mucerino
L’autrice accompagna il lettore sul palcoscenico della vita e abilmente lo conduce in un intrigante gioco dell’assurdo. L’analisi della storia raccontata è dettagliata e delinea una struttura rigorosa dove emergono intenzioni ben affermate. Nello scrigno delle emozioni, quali il dolore, la pietà, le lacrime, il sopruso, la tenerezza, l’impotenza, ciascun lettore può ritrovare quel sentimento di fraternità disattesa. Il ritmo descrittivo è crudo e asciutto nella scrittura veloce, per certi versi spasmodica, nel sostenere la brutalità umana e la sopraffazione della debolezza incarnata in coloro che non si chiedono più “perché?”. 
Ci può essere ancora la speranza in questo mondo di indifferenti?
               

Eleonora Romano, vincitrice I premio con il racconto ""IR-REALE".

MOTIVAZIONE a cura della prof. Anna Mucerino
Il racconto è una danza leggera tra sogno e realtà, sapientemente dosata nella sua potenza simbolica.
Il ritmo è cadenzato da periodi brevi che consentono di presentare i personaggi dal di dentro, attraverso la straordinaria facoltà di emozione dell’autrice che tocca e impregna la sensibilità del lettore.
Le immagini che nascono, sotto la penna dell’autrice, si radicano, dolcemente, nel cuore e la commovente storia diventa familiare, restando depositata nella memoria. Le emozioni sono tanto forti quanto densa e immaginativa è la prosa che, nella sua più profonda essenza, diviene poesia.

Carmine Alberto Montanino, autore della poesia in lingua inglese "Metamorphosis of a dream" selezionata per l'inserimento in Antologia.

Gaia Di Fiore, giovane autrice, premio menzione d'onore, di "Silence", sezione poesia in lingua straniera.

                           

                           La poetessa Mihaela Talabà, vincitrice con la poesia " Sspinul vantului", declama 


e ritira la fatina simbolo dell'Associazione Napoli Cultural Classic.

MOTIVAZIONE a cura della prof. Regina Celia Pereira da Silva
L’io-lirico, profondamente, immedesimato con la realtà contemporanea dei minorenni immigrati che arrivano sulle nostre coste marittime, presta la propria voce a uno dei protagonisti dei viaggi della speranza. Il conforto, il coinvolgimento e il sogno di vedere tempi più benevoli sono personificati nel contesto fisico nel quale è inserita tutta la scena. Contesto costituito soltanto dalla natura: …manto di cielo; … vento nel soffio; … pioggia serrata; …abisso del mare. Assenza della presenza umana. È, però, il battito indifeso di un cuoricino che naviga nel buio a svegliare le anime collettiva e sociale, malgrado tutto, dirigendosi verso la luce. Un altro cuore lo aspetta! La composizione lirica ammonisce figurativamente coscienze e, urla: Aiuto! 

A Irene Mascia, il Premio Speciale, offerto dall'Associazione di protezione civile "La Salamandra", per la poesia " 00.24, 03/09/2016. Consegna la signora Maria Rosaria Nappa, responsabile della sezione di Marigliano.

MOTIVAZIONE a cura di Anna Bruno
La magia ben si presta alla manipolazione immaginifica del reale e  rappresenta, per la giovane poetessa,  uno strumento  d’ approccio alla ricerca del senso della vita. I versi si muovono nell’orbita  dell’apparenza, che genera illusione, ma lo scenario si dissolve  quando lo sguardo coglie l’ essenza delle cose.

                           
                       Sezione Narrativa Giovani: III premio al racconto "Il mare di Soraya" di Marisa Pesola.

MOTIVAZIONE a cura di Anna Bruno

Un intenso rapporto d’amore con il Mare descritto con maestria, tra profonde riflessioni che approdano a un “oltre”, sotto la spinta della ricerca di un’agognata  normalità. Un viaggio nei sentimenti, tra contrastanti emozioni, precede il viaggio reale, affrontato con la  consapevolezza del valore delle proprie radici.

          

II premio ad Armando Molino, per il racconto "Voglia di dimenticare".

MOTIVAZIONE a cura di Anna Bruno

Il racconto evolve da una scena di guerra verso la consapevolezza del valore della famiglia.

Una situazione di vita reale tra la  certezza di una coraggiosa scelta iniziale e un umano ripensamento. Attraverso una ben strutturata successione di immagini, il protagonista procede lungo un percorso di autentica crescita. 


Mariagrazia Di Stefano ritira il I premio per il racconto "Come un quadro di Monet". Premia l'architetto Gimmy Devastato, membro di Giuria.

MOTIVAZIONE a cura di Anna Bruno
Storia d’amore resa precaria dall’incomprensione, ma i due adolescenti protagonisti sono sostenuti dalla  forte volontà di farla rivivere. 
La scrittura  procede in modo consequenziale tra considerazioni e riflessioni, che placano l’ansia, e l’indagine dei fatti evolve nello scandaglio del mondo interiore. Struttura compatta che si chiude ad anello, connotando  la narrazione di  rigore esaustivo. 
              


Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy