Milot con il sindaco Mallegni presenta la chiave della libertà e della democrazia .... settembre 8, 2017 \\

Alfred Milot Mirashi è un grande creativo, amico di Pietrasanta. Siamo felici di ospitare la sua prima mostra nella nostra città, che è una vetrina internazionale accreditata per gli artisti di tutto il mondo. Ci riempie di orgoglio esporre le opere di Milot nell’atrio di Palazzo Civico, che è uno scrigno di capolavori da scoprire, un piccolo tempio dell’arte contemporanea dentro mura storiche. Questa mostra è una grande occasione per aprire le porte del Palazzo alla città e ai turisti, nell’ottica di renderlo fruibile all’intera comunità, con i suoi marmi, le sue sculture, la straordinaria scalinata. Milot è il miglior biglietto da visita per una sede che, in prospettiva, vogliamo far diventare museo permanente, inserita a pieno titolo nel circuito dei luoghi d’arte del territorio. 

Risultati immagini per milot e mallegni

La sua personale è uno dei grandi eventi dell’estate 2017 di Pietrasanta, insieme alle mostre di Jorgen Haugen Sorensen e di Park Eun Sun. La nostra città vive d’arte, dimostra ogni giorno che la scultura tradizionale e la creatività possono far girare l’economia. Il nostro core business è il turismo e l’arte è un’attrattiva unica perché trasforma gli spazi urbani, li rende animati, capaci di accogliere e stupire al tempo stesso. La mostra “Know” - Conoscere arricchisce l’esposizione all’interno del Palazzo Comunale, che già custodisce i bozzetti di Vangi e Botero, i bellissimi affreschi di Romano Cosci e la statua di San Luca con la sua incredibile storia.

 Risultati immagini per milot e mallegni

Le chiavi di Milot sono l’icona della sua scultura e aprono una porta sul contemporaneo, fondendo storia, arte e vissuto di questo artista globetrotter che, albanese di origine e fiorentino d’adozione, ha trovato a Pietrasanta una seconda casa, un porto sicuro per dare forma alle sue idee, alle sue ispirazioni. La collaborazione con il laboratorio Bovecchi lo ha reso protagonista anche del museo diffuso e a cielo aperto che si dirama lungo le strade della nostra città. L’opera “Incastro”, esposta di fronte a Palazzo Civico, è parte integrante della galleria open air che rende oggi Pietrasanta un posto unico al mondo. Accogliere un artista come Alfred Milot è un piacere, le sue opere rafforzano l’immagine internazionale della nostra città e le faranno fare un ulteriore salto in avanti nel panorama dei luoghi d’arte in Italia e all’estero. La scultura è una potente forma di comunicazione trasversale, rende Pietrasanta una finestra aperta sul mondo, una melting pot dell’arte che, grazie ai nostri artigiani, non ha termini di paragone in Italia e in Europa. Milot è un artista in ascesa, che speriamo sviluppi con la nostra città un legame indissolubile, capace di alimentarsi nel tempo, sfruttando il know how delle nostre maestranze, il potenziale di laboratori e fonderie che oggi rappresentano la nostra maggiore risorsa. Pietrasanta è ufficialmente in corsa per ottenere il riconoscimento di Capitale della Cultura 2020 e la mostra di Milot è un altro passo importante verso questo ambizioso traguardo.      

Testo del Sindaco Mallegni                             

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy