Spazio libero per le votazioni: Salvatore Esposito marzo 4, 2010 \\

 

Salvatore Esposito

nasce a Somma Vesuviana nel 1958. Si laurea in Architettura alla
facoltà "Federico II" di Napoli. Sposato con la dottoressa Silvia
Annunziata dal 1982 è padre di tre figli.


Negli anni giovanili è  responsabile diocesano di Azione Cattolica e
coltiva vari interessi culturali e sportivi (teatro, musica, calcio).

Alcune rappresentazioni teatrali portano la sua firma come regista.
Tra gli anni settanta e gli anni ottanta partecipa  come cantautore a
varie manifestazioni del “Festival dell’Unità” e del “Giugno
Popolare”.

Nel 1994 è tra i fondatori del Partito Popolare di Somma Vesuviana,
partito che rappresenta come  Consigliere Comunale dal 2001 al 2006.

Nel 2004, quando il Partito Popolare confluisce in quello della
Margherita forti divergenze di pensiero con i coordinatori provinciali
del nuovo soggetto politico lo portano ad allontanarsi da
quest’ultimo.

Dal 2005 iscritto al partito dei Verdi, convinto che la salvaguardia
dell’ambiente rappresenti ,soprattutto per la Regione Campania,  una
priorità assoluta in un panorama globale sempre più degradato.

Diventa componente del direttivo provinciale dei Verdi dando sempre un
notevole apporto nelle varie competizioni elettorali.

Sostenitore all’ultimo congresso della mozione Bonelli che auspica un
rinnovo totale del movimento verde nazionale in sintonia con quello,
dinamico e autorevole, europeo.

Oggi si candida a Consigliere Regionale per:

Dire No al nucleare perché non esiste un modo sicuro e  sperimentato
di smaltire le scorie radioattive.

Incrementare lo sviluppo di tutte le forme di energia rinnovabile
attraverso maggiori incentivi che ne favoriscano l’utilizzo.

Sensibilizzare l’opinione pubblica  sullo spreco eccessivo dell’
energia elettrica, causa di inquinamento luminoso.

Valorizzare i parchi naturali della nostra regione e dei suoi prodotti tipici.

Dire No alla privatizzazione dell’acqua perché l’acqua è un bene
comune e diritto dell’umanità. La privatizzazione dell’acqua comporta
la sua riduzione a merce e soprattutto a disuguaglianze nell’accesso.

Collocare al centro i temi del lavoro e dello sviluppo della Regione,
per arrestare la fuga delle menti brillanti al Nord Italia e
all’estero.

Favorire la realizzazione di luoghi di incontro per i giovani:
cittadelle dello sport, teatri, biblioteche e auditorium.

Realizzare più asili nido e dare maggiore assistenza alle famiglie

Favorire la riqualificazione architettonica dei centri storici e la
rivitalizzazione delle periferie

Adottare nuove politiche per tutelare l’ambiente e la salute di tutti.

Questo non solo è possibile ma assolutamente conveniente. Il Futuro è
rappresentato dalla ricerca scientifica, dall’innovazione tecnologica,
dalla capacità, attraverso la scienza e l’intelligenza degli
individui, di indirizzare le attività produttive verso i settori in
grado di fornire risposte ai problemi ambientali e sanitari.

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy