Il Coach Simone Cupelli parla della sua passione per gli sport da combattimento ... novembre 8, 2017 \\

Descrivi il tuo giorno lavorativo perfetto ….

Mi alzo quasi sempre presto verso le 5/6 e dopo aver ringraziato Gesù per un nuovo giorno di vita e dopo aver fatto una super colazione, indosso la mia divisa e svolgo il mio turno di lavoro in polizia Penitenziaria. Finisco di lavorare quasi sempre alle 13.30 dopodiché come dico sempre inizia il vero lavoro, quello che amo fare, mi reco nella palestra THE King Fight club..il mio tempio, la mia pace, la mia energia dove svolgo diverse lezioni di Kick Boxing K1 ad adulti e bambini. Finito con le lezioni dedico un ora e mezza a me stesso effettuando allenamenti a corpo libero. Esco dalla palestra alle 20.30, il tempo di cucinare, leggere qualcosa e il sonno mi assale. 

L'immagine può contenere: 1 persona
Cosa spinge un giovane  come te   verso lo sport da combattimento.
Ho iniziato a praticarlo molto giovane, a soli 13 anni; ho iniziato con la kick Boxing e pugilato.
Posso dire che gli sport da combattimento mi hanno salvato la vita tenendomi lontano da alcool e droga e mi hanno fatto superare tanti problemi che nella mia vita si sono presentati. Lo sport in generale, ma nello specifico lo sport da combattimento è una medicina, cura il corpo e la mente .Nella mia vita sono caduto tante volte ma mi sono sempre rialzato, sempre più forte, questo insegnano gli sport da combattimento, mai arrendersi, ancora un altro round. Quindi bisogna avere "fame" di qualcosa per praticare gli sport da combattimento e io ne ho ancora tanta.


Se potessi svegliarti domani con una nuova dote, quale sceglieresti?

Se potessi vorrei svegliarmi con il potere di poter dare un valido aiuto a tutte le persone con gravi problemi .Nel caso specifico la mia ragazza Denise che combatte da circa 3 anni contro un linfoma di Hodgkin,"forza guerriera, non mollare". Nel mio piccolo comunque cerco sempre di aiutare gli altri con altri problemi e lo faccio con gli sport da combattimento.



A chi sei più grato per la tua passione sportiva? 
Sono grato a me stesso, ma una parte la devo anche a mio padre che essendo una cintura nera di karate, a solo 5 anni iniziò a farmi ad allenare con lui e da lì in poi non mi sono piùfermato. Un giorno, all età di 13 anni ho solo cambiato sport dedicandomi al pugilato e kick Boxing K1.
L'immagine può contenere: 1 persona

Cambieresti qualcosa nel mondo dello sport da combattimento  in cui ti sei formato?
Oramai ho un esperienza ventennale alle spalle e con il tempo ho capito che per fare bene una qualsiasi cosa devi amare quello che fai, quindi a tutte le persone che non lavorano con passione consiglio di lasciar perdere, perché vanno soltanto a rovinare tanti ragazzi.
Chi ha passione è in continuo aggiornamento e non rimane fossilizzato con idee oramai superate.

Quali tra le varie discipline sportive da combattimento preferisci insegnare?

Io insegno solo quello che so fare e tutto quello che predico è tutto quello che faccio, solo così possiamo dare esempio.
Io insegno Pugilato e Kick Boxing K1 sotto l' aspetto tecnico e quello della preparazione atletica.
Sono anche un Personal Trainer, dopo aver effettuato le misurazioni antropometriche e impedenziometria creo allenamenti personalizzati e proposte alimentari.


C’è qualcosa che hai sognato di fare e non hai fatto?
Questa domanda mi fa sempre versare una lacrima....volevo diventare  campione del mondo nella disciplina Kick Boxing K1 e avevo tutte le qualità per esserlo, ma a causa di tanti problemi e circostanze non è andata così; la colpa non è di nessuno è solo mia.
Ma non è più un problema, ho fatto veramente tante cose e tante ancora ne farò .

Qual è la più grande soddisfazione sportiva della tua vita?

Le mie soddisfazioni sono tante: ho combattuto e anche se l'ho fatto solo per una quindicina di volte, salire sul quel quadrato, sul ring, è qualcosa di unico che solo chi è salito può capire.Ho preparato e continuo a preparare fisicamente mio fratello Matteo Cupelli attore e modello e Cristian Tosi atleta agonista nella specialità Kick Boxing K1 e tanti altri atleti.

Cosa conta di più nell'amicizia?

L' amicizia è un sentimento bellissimo, anche se ultimamente riscontro solo opportunismo. In ogni contesto, ma ancora di più nell' amicizia, una cosa è fondamentale:il rispetto.


Non pensi che lo sport da combattimento possa essere diseducativo per i ragazzi …

Spesso mi viene posta questa domanda.Assolutamente NO. Gli sport da combattimento sono dei toccasana per i bimbi e adulti. Nei bimbi sviluppa le capacità coordinative e insegna loro disciplina, rispetto per le regole, rispetto per se stessi e verso gli altri.
Nell' adulto sviluppano le capacità condizionali e intermedie e hanno un effetto purificante sullo stato psicologico azzerando ansia, stress, depressione e frustrazioni. È una terapia a tutti gli effetti. Gli sport da combattimento hanno rimesso in riga tante persone di strada.
Sono attività che promuovono la cultura della legalità.


Quali sono i metodi con cui insegni la tua disciplina sportiva ….
Inizio nel dire che amo quello che faccio, sono nato per rendere le persone migliori sotto l' aspetto estetico e mentale.
Nella mia professione metto serietà, umiltà, professionalità e unicità, cerco di trasmettere tutta la mia passione e metto a completa disposizione tutta la mia esperienza e formazione.
 Il tempo  non dobbiamo sprecarlo, in quell'ora e mezza di allenamento bocca chiusa e si lavora. Un giorno, soprattutto i più piccoli, mi ringrazieranno.
Il dolore, la sofferenza durante gli allenamenti, rinforzerà il vostro corpo ma in primis la vostra mente e in questo mondo bisogna avere una mente forte.

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi e spazio al chiuso
Che cosa è troppo serio per scherzarci su?

Penso che si può scherzare su tutto basta solo saper scherzare e stare attenti a non superare dei limiti......"Siate seri ma non prendetevi troppo sul serio"
L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi

I tuoi progetti futuri

Ho veramente tanti progetti per il futuro. Un passo alla volta arriverò dove voglio io.
Innanzitutto, voglio finire di laurearmi in scienze motorie e anche se lavoro in un contesto altamente professionale nella Palestra THE King Fight club di Marco Re, in futuro aprirò una palestra tutta mia, preparerò atleti e li porterò a combattere.
Ho tanti altri progetti. Ne parleremo in futuro.
Ricordatevi che nulla è impossibile, dovete solo lavorare duramente.
Buona vita a tutti.
Coach Simone Cupelli

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy