Gea Martire .... domani sera al Teatro Piccolo Bellini di Napoli con Ferdinando un capolavoro di Annibale Ruccello novembre 6, 2018 \\

Descrivi il tuo giorno lavorativo perfetto ….
E’ la giornata alla fine della quale non senti la fatica del lavoro ma l’euforia della creatività. E’ quando sei stata in scena (per prove o spettacoli) in sintonia con il tuo personaggio e con quelli interpretati da altri attori. Il teatro è un lavoro di squadra.
Risultati immagini per gea martire in Ferdinando
Cosa ti ha portato verso la recitazione.
La fuga da un lavoro ripetitivo, il desiderio di emozioni forti, una tendenza al nomadismo, la difficoltà a prendere qualsiasi impegno in orari mattutini. Il teatro è uno sport estremo, richiede allenamento e concentrazione e ti consente di rottamare la sveglia.

 A chi sei più grata per la tua passione artistica? 
A una compagnia amatoriale del mio paese (Torre Annunziata): un gruppo di straordinari attori che alla bravura associavano la passione scanzonata che solo gli amatoriali possono avere. L’ho assorbita e ho tentato di conservarla ma a volte ci riesco, a volte la perdo, affoga nell’ansia da prestazione. Il teatro è un’arena: temi sempre che alla fine ci sia un pollice verso che ti condanna.
Risultati immagini per gea martire in Ferdinando
Cambieresti qualcosa nel mondo del teatro e del cinema in cui ti sei formata?
Quello che cambierei in generale in un Paese che offre più passato che futuro. Gli spazi, i finanziamenti pubblici per il teatro, per la cultura in generale oggi sono risicati assai. Anche l’attenzione, l’interesse di un pubblico sempre più assorbito dal calcio e dal cibo sono molto limitati. Gli attori, gli operatori culturali dovrebbero, dovremmo, essere più compatti, più uniti, più disposti a una lotta che va ingaggiata per recuperare terreno, credibilità, per riconquistare il pubblico che anche quando è presente in larga parte si assenta nella totale dipendenza dai telefoni cellulari.

Risultati immagini per gea martire in mulignane
Tre domande in una …. Il tuo romanzo preferito ….. il tuo film preferito … il tuo spettacolo teatrale preferito
Molti sono i titoli che andrebbero menzionati, è complicato sceglierne uno ma…..  sforziamoci… allora: il film è Il nastro bianco di MichealHaneke ,La storia di Elsa Morante il libro, Pinocchio di Carmelo Bene teatro.

Che cosa è troppo serio per scherzarci su?
La violenza, quella che segna una linea di demarcazione tra prima e dopo, quella che lascia ferite per le quali non c’è terapia che possa sanarle.


Da attrice  affermata c’è posto per i nuovi giovani artisti talentuosi con idee innovative in Italia?
I veri, autentici talenti spesso restano nell’ombra: per emergere molti altri sono i requisiti necessari e niente hanno a che vedere col talento. Del resto oggi l’Italia mi sembra un po’ troppo assopita per essere incuriosita da idee alternative. Ma in ogni caso non bisogna mai rinunciare a una vocazione, a tentare di realizzare, senza demordere, qualsiasi cosa renda bella la propria esistenza. E’ necessario. Finire per fare un lavoro per pura sopravvivenza è una condanna.
Risultati immagini per gea martire in Ferdinando
Il sette novembre debutti al Teatro Piccolo Bellini di Napoli  con Ferdinando  un capolavoro di Annibale Ruccello; scritto nel 1985, e vincitore di due premi IDI – miglior testo teatrale e miglior messinscena – racconta, in un perfetto equilibrio tra comico e tragico, di Donna Clotilde a cui dai vita, una baronessa borbonica che agli albori dell’Unità d’Italia si ritira in un’antica villa vesuviana insieme alla cugina Gesualda. Come ti sei preparata a questo complesso personaggio femminile.
Interpretare un personaggio è come incontrare una persona con la quale devi convivere per un  periodo: la guardi, la osservi, la scruti, approfondisci il suo carattere perché la conoscenza, la comprensione, la chiarezza consentono di entrare in sintonia con chi starà con te, dentro di te, giorno e notte. Il testo diventa il pane quotidiano, un interlocutore con il quale confrontarsi intensamente, ti accompagna costantemente, non solo durante le ore di prove, ma scava, si insinua, si innesta incessantemente, gli devi fare spazio nel pensiero, nell'attenzione, nella concentrazione per consentire al personaggio di prendere forma. E’ una gravidanza. 
Risultati immagini per gea martire in Ferdinando
In generale cosa pensi del mondo della Rete   vista  nell'insieme come programmazione  social o  webseries? Secondo la tua visione la Rete può essere la nuova  strada dell’arte?
E’ un mondo che mi resta estraneo e ostico. Non mi conquista, lo trovo faticoso e noioso. Per formazione e carattere preferisco altre modalità di comunicazione e diffusione. Preferisco i contatti diretti, fisici, gli incontri di sguardi e di intenti comuni, la carta (giornali, libri), le pellicole, tavole di palcoscenico, gallerie d’arte, botteghe di artigiani.
Risultati immagini per gea martire in ferdinando
I tuoi prossimi impegni?
Questa stagione sarò impegnata con Ferdinando e poi riprenderò Mulignane, un monologo scritto e diretto da Antonio Capuano…. E poi… e poi…. era una bella canzone di Mina.







 

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy