ALESSANDRO LUI ... cambierei prima di tutto la concezione generale del lavoro culturale insegnando a rispettarlo e a restituirgli dignità tutelando gli artisti novembre 7, 2018 \\

Descrivi il tuo giorno lavorativo perfetto….
Basta che sia sempre diverso dal precedente.
Immagine correlata
Cosa ti ha portato verso la recitazione.
Una smodata passione per il cinema e tutti i suoi componenti.
L'immagine può contenere: 1 persona, testo
 Se potessi svegliarti domani con una nuova dote, quale sceglieresti?
La pazienza.

A chi sei più grato per la tua passione artistica?
Sono riconoscente a diverse persone che ho incontrato durante il mio percorso artistico ma il primo grazie va sicuramente a mia madre che mi ha cresciuto con i film e che mi ha supportato (econtinua a farlo) quando ho deciso di intraprendere questa carriera.
L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, spazio all'aperto
Cambieresti qualcosa nel mondo del teatro e della televisione in cui ti sei formato?
Si, cambierei prima di tutto la concezione generale del lavoro culturale insegnando a rispettarlo e a restituirgli dignità tutelando gli artisti e supportando chi intraprende questa strada.

Risultati immagini per alessandro lui
Nel 2017, insieme ad Elia Bei, hai dato vita al duo artistico ALEA, volto all’ideazione e allo sviluppo di progetti audiovisivi indipendenti, che ha debuttato nello stesso anno con la realizzazione de “Il Ladro di Spezie”, cosa ti ha spinto a dare vita a questo progetto artistico.
Tutto è partito da una smania condivisa con Elia: fare! Fare cinema. Il Ladro di Spezie è partito come un gioco, quasi come una battuta. Ci siamo detti: “perché non realizziamo un cortometraggio insieme? E perché non farlo in Marocco?” Da lì è avvenuto tutto quasi spontaneamente, il soggetto, la sceneggiatura, fino a quando non abbiamo pensato di proporre questa sfida a Laura Catalano, la nostra produttrice, che ha giocato d’azzardo con noi. Poi, dopo aver girato il corto, ci abbiamo preso gusto e abbiamo deciso di continuare a lavorare insieme. Il nostro prossimo progetto si intitola “Vittoria per Tutti” e verrà distribuito nel 2019... Ma abbiamo già tante altre idee in cantiere e la nostra ambizione mira sempre al cinema!

Tre domande in una… Il tuo romanzo preferito… il tuo film preferito… il tuo spettacolo di teatro preferito.
“Il vecchio e il mare” di Hemingway
“Bastardi senza gloria” di Tarantino
“Un nemico del popolo” di Ibsen con la regia Thomas Ostermeier

Che cosa è troppo serio per scherzarci su?
Niente.

C’è posto per giovani artisti talentuosi con idee innovative in Italia?
Si, il posto c’è. Ce n’è poco e trovarlo non è per niente semplice ma se le tue idee valgono esistono dei canali per esprimerle.

Cosa pensi delle nuove realtà social collegate alle webserie.
Onestamente sono un po’ ignorante in materia e non mi sono mai particolarmente appassionato. Il fenomeno delle webserie credo che sia già in parte superato e che salvo innovazioni (come sopra) sia già saturo.

 Nel 2014 sei entrato a far parte del cast dello spettacolo pluripremiato anche con il premio Napoli Cultural Classic teatro “Dignità Autonome di Prostituzione” di Luciano Melchionna, il tuo personaggio?
Ho iniziato facendo Il Settimo con il monologo “la 7ima verità.” scritto da Gianni Spezzano e diretto da Luciano. Poi è arrivato il “Diversamente diverso” con un bellissimo monologo firmato in toto da “papi” Melchionna. Dignità è una delle esperienze di cui sono più grato in assoluto.Luciano mi ha fatto salire su questa immensa nave che mi ha portato in giro per l’Italia e mi ha permesso di farmi le ossa con esperienze che solo uno spettacolo del genere può regalarti. DAdP ti catapulta in un’altra dimensione sia come spettatore che come attore e ti permette una cosa raraper il teatro: guardare dritto negli occhi lo spettatore, uno specchio che non mente mai.
Risultati immagini per alessandro lui
Cosa ti fa venire in mente se ti dico compagnia Vucciria Teatro.
Famiglia. Vuccirìa è una compagnia che ho avuto la fortuna di vedere nascere e crescere; il loro lavoro per me è una chiara rappresentazione della sintesi tra il classico e il contemporaneo, il teatro autentico e diretto che incontra i miei gusti. Joele Anastasi è un drammaturgo sensibile, mai scontato e un regista in grado di lavorare con le parti più nascoste e intime della persona che si trova di fronte con una delicatezza e una forza davvero invidiabili.
Risultati immagini per alessandro lui
Il rapporto con la tua città Natale?
Come molti ho un rapporto di amore e odio con Messina. Chiaramente per me rappresenta le mie radici, la mia famiglia, il mio “background” e non vorrei provenire da nessun altro posto al mondo. Ma mentirei se dicessi che non la critico. Quando non sono lì ne ho una visione idealizzata, chiudo gli occhi e me la ricordo bellissima, con lo Stretto limpido e la salsedine nell’aria. Quando invece sono lì mi rendo conto di quanto negli anni ci si sia preso sempre meno cura della città; quasi come se un senso di rassegnazione abbia plasmato il modo in cui il messinese vive la sua città. Dovrebbero tutti prendere le distanze da Messina almeno una volta, per guardarla da lontano e realizzare le meraviglie che avevano sotto gli occhi! Fortunatamente la nuova generazione se ne sta rendendo conto e nell’aria c’è un sentore di rinascita, di modernità e di riqualificazione. Io ci
credo e non vedo l’ora di vederla risorgere.
L'immagine può contenere: 1 persona, barba
I tuoi prossimi impegni?
Ho appena terminato le riprese del film “Il Caso Pantani” diretto da Domenico Ciolfi e prodotto da Mr. Arkadin film che verrà distribuito nel 2019. Nel frattempo è già iniziata la distribuzione festivaliera de “Il Ladro di Spezie” e a breve sarà il turno di “Vittoria per Tutti”. Poi con l’anno nuovo si torna a teatro con “Immacolata Concezione”, l’ultimo spettacolo firmato Vuccirìa Teatro. Una storia tutta siciliana che debutterà a Roma al Teatro India dal 19 al 24 Febbraio.

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy