Claudio Vasile .... recitare ....non posso farne a meno. novembre 8, 2018 \\

Descrivi il tuo giorno lavorativo perfetto.
Non ho mai un giorno uguale all’altro, infatti varia a secondo degli impegni lavorativi. Quindi la sveglia può variare dalle 6 del mattino finanche le 10. Se in quel periodo lavoro la giornata passerà sul set o a teatro, altrimenti a casa sistemo delle cose lasciate in sospeso e dedico la maggior parte del tempo alla lettura e vedere dei classici sia teatrali che cinematografici. 
Risultati immagini per claudio vasile attore
Cosa ti ha portato verso la recitazione.
Ho sempre saputo dentro di me di avere una vena artistica, fin da piccolo, fa parte del mio DNA.  Come diceva il mio maestro: “Nessuno diventa attore, ci si nasce.”
L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi, scarpe e spazio all'aperto
Se potessi svegliarti domani con una nuova dote, quale sceglieresti?
Il pilota di Formula 1.

A chi sei più grato per la tua passione artistica.
A Dio che mi ha permesso durante l’ultimo anno di scuola di conoscere una persona che mi ha spiegato e messo su un piatto d’argento il significato di attore e la sua funzione umana e sociale. Mi ha permesso di credere in me stesso e in questo straordinario percorso artistico nonostante avessi vissuto in una   realtà in cui l’arte era assente. Adesso non posso farne a meno. È diventato un bisogno che devo soddisfare, quindi non ci sarebbe cosa più bella di poter fare questo mestiere per tutta la vita.  
L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta, scarpe e spazio all'aperto
Cambieresti qualcosa nel mondo del teatro e della televisione in cui ti stai formando?
Certamente. Qui voglio essere di parte. Tranne qualche trasmissione teleguidata da interessi discografici, per noi giovani non c’è niente. Io non ero ancora nato, ma ho visto che qualche hanno fa qualche trasmissione dava ai giovani la possibilità di mettersi in mostra vedi <Drive in>. Non parliamo nel teatro dove nella maggior parte dei casi è stereotipato. Io ho avuto la fortuna di conoscere un regista che mi ha dato la possibilità di debuttare con “L’Uomo dal fiore in bocca” a 23 anni al Teatro Pirandello di Agrigento. Nessuno aveva mai rischiato di dare questo ruolo ad un giovane. Tra l’altro da solo in scena recitando 4 personaggi.

Eri un promettente calciatore. Raccontaci.
L’attore ed il portiere (nel mio caso) sono uguali. Uno prende le pallonate in faccia e l’altro le porte. A parte gli scherzi, l’attività dell’attore mi è più consona, il portiere l’ho fatto per dieci anni. Allo sport devo tanto per la mia crescita, mi ha accompagnato per tutta l’adolescenza, quindi lo porterò sempre nel cuore. E poi chissà, se facessero un film su Buffon sarebbe una buona possibilità per tornare tra i pali.
L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, primo piano e spazio all'aperto
Tre domande in una …Il tuo romanzo preferito…il film preferito… lo spettacolo teatrale preferito
Il giorno della civetta di Leonardo Sciascia…Il Gladiatore con la regia di Ridley Scott…Ricorda con rabbia di John Osborne.

Che  cos'è troppo serio per scherzarci su?
Il mio lavoro.

C’è posto per i giovani talenti con nuove idee in Italia?
Come ho detto prima è raro che si rischi  su nuovi volti per ruoli di spessore. Un giovane per imporsi deve, come nel finale del film Le ali della libertà, attraversare un fiume di merda e poi sperare di uscirne pulito e profumato. Ed io lo sto attraversando bene nonostante la mia giovane età. Sono fiero di me. 
Immagine correlata
Che ne pensi delle nuove realtà social collegate alla webserie?
E’ ancora presto per poter dare un giudizio, ma l’inizio è promettente per i giovani. 

Il rapporto con la tua città natale?
E’ splendido, tutti i miei amici mi incitano a continuare con sempre più voglia, (non è che non mi vogliono tra i piedi), e tutto ciò mi da, ogni volta che ritorno, la spinta per affrontare il fiume di prima. Ma ciò che mi tiene più legato è “a famigghia” da vero siciliano. Ma il lavoro mi porta a Roma.

I tuoi prossimi impegni.
Il mio prossimo impegno è L’uomo… con l’adattamento e la regia di Salvo Mangione,debuttiamo a fine mese. Ho appena finito di girare un film “Paradise” in Friuli con la regia di Davide Del Degan, per il resto vi do il numero del mio agente e lo chiamate.

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy