Ivana D'Alisa .... Innovazione e tradizione vanno a braccetto per far un buon percorso artistico ... dicembre 7, 2018 \\

Descrivi il tuo giorno lavorativo perfetto ….
Il mio giorno lavorativo perfetto: mattinata a casa occupandomi di tante cose... ma proprio tante, forse troppo ( lo so, potrebbe sembrare anomalo) , e poi subito  in teatro , gustando i profumi e gli odori  del camerino, del palco e della platea vuota prima dello spettacolo. Prove e cena con la compagnia, momento di divertimento e messa a punto dello spettacolo.
 Cosa ti ha portato verso la recitazione.
 In realtà è accaduto tutto in maniera molto naturale e involontaria all'inizio mi sono avvicinata al teatro l'ultimo anno di liceo per trascorrere più tempo con i miei compagni di classe, tenuto conto che era l'ultimo anno che stavamo insieme. In famiglia molti sono musicisti, il mio bisnonno era un compositore. Ovviamente da quel momento ho scoperto dentro di me un mondo nuovo, un mondo ricco di emozioni e fantasia che non immaginavo esistesse e che inizialmente non riuscivo ad esternare, vista la mia timidezza poi tutto questo fantastico turbinio mi ha praticamente travolto e decisi così di iscrivermi all'accademia d'arte drammatica.

A chi sei più grata per la tua passione artistica? 
Sono grata ai miei maestri, coloro che hanno visto in me qualcosa prima che la vedessi io e hanno tirato fuori la mai forza di stare in scena e parlo in particolare del maestro Aldo Giuffré, che definisco un genio e poi Luigi de Filippo, paterno dentro e fuori la scena. Un ringraziamento particolare lo devo a mia madre, che dopo la morte di mio padre a soli 43 anni, ha avuto sempre la forza di lasciarmi libera di essere me stessa, standomi sempre accanto e sostenendomi.
Risultati immagini per ivana d'alisa

Cambieresti qualcosa nel mondo del teatro, della televisione e del cinema in cui ti sei formata?
Nel mondo artistico in cui mi sono formata non cambierei nulla, sono stata fortunata ad imparare disciplina e varie sfaccettature del mestiere  a partire dal teatro classico a quello di tradizione, quello sperimentale /contemporaneo, danza e canto...... probabilmente se avessi la possibilità di tornare indietro nel tempo, cambierei il mio modo di vedere i colleghi e soprattutto i capocomici, cercando di rubare i loro segreti.
Risultati immagini per ivana d'alisa

Quattro domande in una …. Il tuo romanzo preferito ….. il tuo film preferito … il tuo spettacolo teatrale preferito … la tua canzone preferita..
Non ho un romanzo preferito perché sono troppo curiosa e quindi leggo di tutto; adoro i classici greci e latini, in particolare le poesie e le tragedie greche. Mi piacciono  i film di Tim Burton, ti proiettano in mondi fantastici e lasciano sempre messaggi ben precisi. Il mio preferito è beetlejuice . Il mio spettacolo teatrale preferito è Notre Dame de Paris. E' uno spettacolo che rivedrei mille volte. Non ho una vera e propria canzone preferita..... spazio tra generi musicali più disparati, gli Oesismi ricordano la mia adolescenza, ma adoro Battisti. mi ricorda l'amore della mia famiglia e quello che provavano reciprocamente i miei genitori.

 Che cosa è troppo serio per scherzarci su?
Nulla è troppo serio per scherzarci su se viene fatto con ironia ed intelligenza. L' ironia è lo strumento migliore per esorcizzare anche gli argomenti che terrorizzano di più, aiutandoli ad affrontare. Ognuno di noi ha un argomento serio sul quale non si può scherzare.


Da attrice  affermata c’è posto per i nuovi giovani artisti talentuosi con idee innovative in Italia?
Assolutamente si. Innovazione e tradizione  vanno a braccetto. L'unica cosa alla quale tengo e che vedo oggi un po persa è la disciplina. Secondo me fondamentale per un buon percorso artistico.


Hai riscosso un grandissimo successo al party art Cultural Classic con il tuo monologo social sulla Regina Cattiva … il tuo rapporto con La Napoli Cultural Classic’
Quando parlo della Napoli Cultural Classic parlo di una famiglia artistica,  quella allargata, con tante persone dai caratteri diversi, accogliente verso chiunque si accosta a loro e con un unica grande passione: l? arte. E' bellissimo confrontarsi e condividere i progetti più disparati è sopratutto sperimentare proprio come è successo con il mio ultimo monologo di Stefano Benni un teatro interattivo fatto in casa, mi sono divertita tantissimo.

L'immagine può contenere: 3 persone, tra cui Ivana D'Alisa, persone che sorridono, persone in piedi
In generale cosa pensi del mondo della Rete   intesa nell’insieme come programmazione  social o  webseries? Secondo la tua visione la Rete può essere la nuova  strada dell’arte?
Credo che la rete, il web come nuovo mezzo di comunicazione sia ormai assodato sopratutto per pubblicizzare l' arte ed entrare in contatto con più persone possibili, ma il contatto umano resta fondamentale, in tutti gli ambiti della vita

I tuoi prossimi impegni?
Progetti tanti e diversi. per il periodo natalizio sarò in scena per il terzo anno consecutivo con il classico Natale in casa Cupiello con Rosaria russo. Poi bolle in pentola un bel.progetto di cui, però, ancora non posso svelare nulla...... incrociamo le dita!








Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy