DANILO CALABRESE ....vivo della danza e già questo per me è un sogno.... gennaio 15, 2019 \\

Descrivi il tuo giorno lavorativo perfetto ….
Il mio giorno lavorativo perfetto, essendo il lavoro che ho sempre voluto fare, è la quotidianità giornaliera. Ovviamente ci sono periodi più frenetici e periodi più calmi.
L'immagine può contenere: una o più persone

Cosa ti ha portato verso la danza.
In realtà io e la danza ci siamo incrociati per pura casualità . Ho iniziato all’età di 12 anni , venendo da un trascorso di esperienze fatte in varie altre discipline(calcio, taekwondo e piscina), e la scelta di fare proprio danza mi è nata vedendo il programma televisivo “Saranno Famosi”. Diciamo che è nata  una sorta di curiosità essendo un mondo totalmente nuovo per me. Ricordo che quell’anno mi si era posta questa scelta, tra la danza  e il calcio che è stata ed è una delle mie passioni. Parlai con mio padre per confrontarmi, allora decisi di provare questa nuova esperienza. Dico solo che dopo aver fatto il primo saggio di danza rimasi rapito da questo mondo per poi diventare il centro della mia vita.
L'immagine può contenere: Danilo Calabrese, primo piano
Se potessi svegliarti domani con una nuova dote, quale sceglieresti?
Se potessi scegliere preferirei l' apertura delle gambe, anche se in generale ho lavorato attentamente  su tutto il mio corpo......quindi avere un po’ di apertura delle gambe non sarebbe male.

A chi sei più grato per la tua passione artistica?
Della mia passione sono grato a mio padre in primis perché all’inizio come dicevo la chiacchierata con lui mi è servita a scegliere anzi è stato a incitarmi a provare, e a mia madre subito dopo per la costanza di accompagnarmi a danza e la disponibilità nelle varie cose da fare.

Cambieresti qualcosa nel mondo della danza  in cui ti sei formato?
Si, quello che cambierei è il modo di fare che hanno le scuole di danza private, di cui provengo anche io, che non indirizzano i propri allievi per una strada ben precisa ma tendono a trattenerli per pubblicità propria, come è successo a me.

C’è qualcosa che hai sognato di fare e non hai fatto?
In realtà io vivo della danza e già questo per me è un sogno che sto realizzando, o meglio, sto provando a realizzare.

Hai mai pensato di diventare coreografo?
All’inizio no ma con gli anni ho scoperto che risulta interessante sviluppare e trasmettere le proprie idee a ragazzi più giovani.
L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta
I tuoi danzatori preferiti?
Di danzatori preferiti ce ne sono un po’. Penso che ognuno a modo suo dia un qualcosa di diverso e di particolarmente unico. Tra le altre Sylvie Guillem, Baryshnikov, la compagnia israeliana Batsheva, la compagnia dell Alvin Ailey, Nederlands, e tante altre.

Tre domande in una …. Il tuo romanzo preferito ….. il tuo film preferito … il tuo spettacolo di danza preferito
Come Romanzo ti dico la Divina Commedia, un motivo è perché dall anno scorso che sto facendo questa magnifica opera in teatro e ho rivalutato tantissimo questa opera che parla del viaggio della vita di Dante ma che per buona parte rispecchia tutti noi. Il mio film preferito è “ alla ricerca della felicità” di Will Smith.
Per quanto riguarda spettacolo di danza preferito io ti dico “Notre dame de Paris”.

Che cosa è troppo serio per scherzarci su?
La situazione lavorativa che c’è ora in Italia oltre a tutti gli altri problemi che ci sono .


Il tuo rapporto con la tua città natale …
Io la mia città natale la amo, mi è dispiaciuto tanto dovermi distaccare ma ahimè non propone nulla nel ambito artistico della danza.

C’è posto per giovani danzatori talentuosi con idee innovative in Italia?
Il problema è il contrario, cioè i giovani sono costretti o ad andare all’estero o a ridimensionarsi perché non ci sono aiuti da parte dello stato che ti permettono di realizzare lavori artistici innovativi. Diciamo che l’arte non è supportata come dovrebbe anzi.
L'immagine può contenere: 1 persona
 I tuoi prossimi impegni?
Sto per registrare a giorni un promo di un cantante famoso per Sanremo che è Baglioni, in più sono nel cast di un nuovo spettacolo teatrale che da febbraio partirà che si chiama Thor e per finire da fine gennaio riprende il tour della Divina Commedia opera musical.

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy