Christian Pinna ... suggerisco di dare sempre voce alla propria personalità di non aver paura di essere se stessi. . gennaio 17, 2019 \\

Descrivi il tuo giorno lavorativo perfetto ….

“Il il mio giorno lavorativo perfetto è quello che nasce da un’ispirazione o dalla voglia di cominciare un nuovo progetto. In questo ambiente lavorativo ci sono giorni o mesi, anche anni, in cui non succede nulla e’ un mondo molto volubile, dobbiamo sempre ricordarci che lavorare costantemente nel mondo della comunicazione e dell’arte e’ un gran regalo e non dobbiamo mai scordarci di ringraziare e rispettare chi ci permette di farlo, come le persone che credono in noi, i nostri fans o il pubblico che ci segue. Il giorno lavorativo perfetto è quello che termina con soddisfazione perché hai fatto bene il tuo lavoro e sei pieno di emozioni.

Cosa ti ha portato verso il mondo dell’arte ….
Tutto è nato con me nel vero senso della parola, nella mia famiglia ho avuto modo di avere molti stimoli fin da piccolo, ma sono stati determinanti i mei nonni materni e paterni compresi i miei genitori amanti del cinema e della musica. Mio nonno paterno scriveva molto bene. Mio nonno materno amava la musica e cantava costantemente con 10 lire tra i denti ed essendo Sardo amava le sonorità classiche folk e inventare melodie con suoni arabegianti e mediterranei con tanto di testi e rime baciate inventate al momento il tutto in dialetto antico. Era un Portento. Mia madre mi ha insegnato ad apprezzare il buon cinema fin da bambino. Il mio primo film, che ricordo di aver visto con lei, fu a 5 anni: il film era “Bellissima” con Anna Magnani. Il giorno dopo facevo l’ imitazione della figlia della Magnani nel film. La famosa scena dove la bambina piange e dice” Non c’è vojo sta’ qua! Non ce vojo sta’”
Anche mio padre amava la musica, in macchina ricordo che cantavo testi impegnativi come quelli dei Poo o di Baglioni ed avevo appena 5/6 anni. Erano gli anni 70. Tutto ciò credo mi abbia aiutato a sviluppare le vocalità e a imparare molto da autodidatta e poi studiando.

Se potessi svegliarti domani con una nuova dote, quale sceglieresti?
Ahhh ! Ce ne sono tante credo sicuramente che mi piacerebbe saper essere più preparati in quel che faccio già. Sono un perfezionista di natura.
Risultati immagini per christian pinna
A chi sei più grato per la tua passione artistica?
Devo dire che la prima persona che mi spinse a dar voce alle mie inclinazioni artistiche fu la mia zia materna che amava vedermi fare imitazioni e cantare o esibirmi in casa, per lei. Poi mi commissionava con 5 mila lire . Bei ricordi. Dio la benedica per l’amore che mi ha dato. Mi manca molto il suo sogno era vedermi a SanRemo. In un modo o nell’altro. Vedremo se da la su riuscirà a vedermi un giorno.

 Cambieresti qualcosa nel mondo della moda, della musica, della televisione e della radio in cui ti sei formato?
Ci sono molte cose che cambierei mi piacerebbe riuscire a dare più spazio ai giovani unendo l’esperienza dei nostri miti insieme ai nuovi talenti e i nuovi modi di esprimersi. Come uno scambio, un passaggio di staffetta fatto di scambio, di condivisione e non di competizione.

C’è qualcosa che hai sognato di fare e non hai fatto?
Si molte cose, il mio obbiettivo è riuscire ad arrivare alla conduzione di SanRemo e riuscire ad avere almeno una nomination almeno ai Golden Globe! Sembrerò molto ambizioso. Un po’ e’ vero. Ma spesso è più voglia di poter dire “C’ero pure io, l ho fatto io”! Non mi prendo mai troppo sul serio. Forse per questo non ci arriverò mai.(hahaha)
Immagine correlata
Da cosa nasce l’esigenza di diventare influencer ?
Fondamentalmente non mi sento un vero influencer però quando hai molte persone che ti osservano che ti seguono perché ti stimano automaticamente la tua vita le tue abitudini diventano ispirazione per gli altri. O semplice curiosità. Io consiglio a tutti sempre di strizzar l’occhio agli influencer ma suggerisco di dare sempre voce alla propria personalità di non aver paura di essere se stessi. Essere unici. Influencer di se stessi.

Tre domande in una …. Il tuo romanzo preferito ….. il tuo film preferito … la tua canzone preferita
La domanda più complicata fin ora! Hahahahaha.
Dunque....Il mio Libro preferito è l’Alchimista di Paulo Coelho un libro che ho amato così tanto da consumarne le pagine. Ho avuto modo di conoscerlo e incontrarlo in diverse occasioni. Mi ha anche dedicato diverse storie e racconti Natalizi. Ogni anno per scambiarci gli auguri mi regala un racconto diverso. E’ un uomo speciale.
Il mio film preferito è “Matrimonio all’Italiana” io amo follemente Sofia Loren e tutti i suoi film hanno sempre dato qualcosa di speciale. Mi fa commuovere ogni volta. Devo dire amo molto anche Penelope Cruz e Anna Magnani. Sono tre attrici che non hanno paura di uscire dal loro personaggio publico e di diventare le protagoniste in carne ed ossa e anima dei film che devono interpretare. Purtroppo Anna Magnani ci ha lasciato troppo presto. Per quanto riguarda la mia canzone preferita non ho dubbi Almeno tu nell universo. Mia Martini mi trafigge il cuore. Con quella canzone ha dimostrato che la vita si fa capire senza troppe ipocrisie. Gran cosa se si riesce ad essere sempre onesti con se stessi.

Che cosa è troppo serio per scherzarci su?
Credo non si debba scherzare mai con le persone sia nella vita quotidiana sia nel mondo della comunicazione. Non si deve giocare con il credo delle persone che sia religioso o politico. Con i sentimenti e la fiducia. Bisogna sempre rispettate chi ti da modo di esprimerti e il minimo che tu possa fare, artista o meno che sia, non puoi e non devi giocare o prendere i giro con false notizie o mezze verità l’ opinione pubblica o la gente che ti lascia entrare in casa sua. Virtualmente o veramente. Accade troppo spesso da parte di troppi politici o concittadini. Non si tradisce la fiducia. Mai.
Risultati immagini per christian pinna
Il tuo rapporto con la tua città natale …
(Ahhhhh) io Amo Cagliari è meravigliosa unica e’ ricca di storia piena di cultura si respira aria di oriente e sa di emotività in movimento rappresenta partenze ma che tanti nuovi arrivi.
E’ una città piena di vita. Sempre di più. Un po’ come Napoli sono città speciali.

C’è posto per giovani talentuosi con idee innovative in Italia?
Fino a qualche anno fa non molte in questi ultimi anni sembra stiano cambiando le cose. Il problema è che non è mai abbastanza. Il problema non è lo spazio ma la possibilità potersi mettere in gioco. Spesso non ti ascoltano neanche. Invece abbiamo così tanti ragazzi pieni di energie.
Risultati immagini per christian pinna
 I tuoi prossimi impegni?
(Ehhhh) devo che gli impegni sono tanti ringraziando Dio soprattutto ora che ho una rivista su Facebook Con 30 mila followers è una magazine page che racconta storie di persone comuni, storie prese dai profili Facebook tra le tante storie ho avuto la fortuna di imparare molto da persone meravigliose, che non avendo voce ho pensato di fare da megafono per loro non serve essere Stars per essere speciali! Grazie A FaceToo ho potuto mettere in contatto tante realtà diverse e creare unione nella comunità, quella vera. In questo momento poi mi sto dedicando anche alla Radio con il talentoso collega e amico Luca Bussoletti cantautore speciale anche autore e giornalista nonché scittore. Ha creato che un format davvero molto divertente e intelligente, molto ironico, si chiama “Lingue a Sonagli” già il nome dice molto. Bussoletti mi ha voluto vicino a lui in veste di opinionista e spalla e mi diverto molto con lui e la sua band. Mi ha dato modo di affinare anche la mia tecnica di comunicatore e conduttore insieme a musicisti di grande livello. Il tutto si svolge in Radio precisamente dai microfoni della storica RadioRock106,6. La peculiarità e soprattutto lo stile live, in mood americano il tutto in un club culturale multicontest capitolino Dei Fratelli La Fontana, mecenati e imprenditori. Per finire sto rimettendo in gioco la sceneggiatura di un soggetto scritto tempo fa e sto scrivendo il mio primo libro un romanzo Noire molto molto onesto siamo tutti un po’ Noire in fondo.

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy