la notizia attraverso le immagini .... scopri il mondo agosto 8, 2019 \\

Commenta la notizia..... articoli di attualità consigliato ad un pubblico maturo ed attento ai cambiamenti per il contenuto forte delle immagini
Out & About - Chris Pine in West Hollywood
Francesco Totti e Ilary Blasi
Una delle coppie più affiatate del mondo dello spettacolo è quella formata da Francesco Totti e Ilary Blasi. Sposati dal 2005, l’ex calciatore e la conduttrice Mediaset hanno deciso di lavorare insieme a Casa Totti (titolo provvisorio), sitcom che li vedrà come unici protagonisti.
Skam Italia
Skam Italia è stato cancellato, ma potrebbe arrivare a sorpresa una quarta stagione 
Eduardo Kobra Makes Mural in Honor of Louis Armstrong in New Orleans
Risultati immagini per italia ungheria pallanuoto

Lola è una gitana che vive nella periferia di Madrid, ha un sogno: diventare un'insegnante e fuggire via da quella che considera una prigione. Lola è diversa, non vuole sposarsi, non vuole essere la donna che bada alla casa e ai figli, le piace conoscere, studiare e spera di emanciparsi da quella vita. Carmen invece sta per fidanzarsi, gitana anche lei, non ha molte aspettative dal suo futuro finché l'incontro con Lola non le cambierà per sempre la vita.
Jensen Ackles and Jared Padalecki Promoting 'Supernatural' at TCA Party in Beverly Hills
Risultati immagini per TAMARA WILSON a verona aida
IL SOPRANO AMERICANO TAMARA WILSON SI RIBELLA: “RIFIUTO DI TRUCCARMI. FARE AIDA NERA E’ RAZZISMO”. OGGI A VERONA SI CERCHERÀ UN ACCORDO. IL TEATRO MINACCIA DI SOSTITUIRLA – MATTIOLI: "IL RAZZISMO SAREBBE METTERE IN SCENA AIDA COM'È SEMPRE STATA. NERA. IL MESSAGGIO DI VERDI È ANTIRAZZISTA..."
Risultati immagini per icardi nudo
L'INTER CHIEDE 80 MILIONI PER MAURITO: NAPOLI E JUVE SPIAZZATE – ZHANG E’ ENTRATO NELL’ORDINE DI IDEE CHE NON SI POSSANO FARE SCONTI QUANDO IL MANCHESTER UNITED CHIEDE CIRCA 85 MILIONI PER LUKAKU - L'ARGENTINO SI ALLENERÀ CON IL GRUPPO MA SENZA GIOCARE LE PARTITE UFFICIALI – INTANTO WANDA NARA "SVACCANZA" A IBIZA E CI BOMBARDA CON LE FOTO DELLE SUE CHIAPPE ARROSTITE..
 © ANSA
Incipit sulfureo per un film in cui si parla di un mondo malato, alla deriva, un mondo "del declino e degli addii", così lo definisce uno dei giovani protagonisti de 'L'ultima ora', thriller psicologico e politico di Sebastien Marnier (Irréprochable). Presentato all'ultima Venezia fuori concorso, il film che sarà in sala il 4 luglio con Teodora, mette in campo il lato oscuro di una generazione ammantata sia dallo spirito dei Fridays for Future, quello di Greta Thunberg, che da derive elitarie e suicidarie, insomma una generazione senza futuro. Inizio agghiacciante. In una scuola superiore, un professore apre lentamente la finestra della sua classe piena di studenti e si getta nel vuoto. L'atletico supplente chiamato a sostituirlo, Pierre (Laurent Lafitte), nota subito qualcosa di strano nella sua classe in un gruppo di sei alunni, quattro ragazzini e due ragazzine, un gruppo molto unito e dotato di un'intelligenza superiore. Pierre però, nonostante il suo ruolo, non riesce a dominare questa piccola squadra che sembra animata da un progetto misterioso. Una vera ossessione la sua anche perché Pierre capisce che il destino tragico del suo predecessore è senz'altro legato a questi sei anomali studenti dell'Upper class. 'L'ultima ora', tratto dal romanzo omonimo di Christophe Dufossé, pubblicato in Italia da Einaudi e con nel cast Emmanuelle Bercot (Mon Roi - Il mio re) e Luàna Bajrami (Portrait de la jeune fille en feu), spiega il regista: "avrei voluto fosse il mio primo film, ma sono felice di averlo girato solo molti anni più tardi, quando la situazione politica e ambientale in tutto il mondo, e in Francia in particolare, si è fatta ancora più preoccupante". "La realtàdiventa sempre più difficile e lo stesso vale per la visione che i ragazzi protagonisti hanno del loro futuro - continua Marnier -. Credo che le nuove generazioni siano diventate più consapevoli del mondo in cui vivono e, come abbiamo capito mentre facevamo il casting del film a oltre 150 ragazzi, anche più pessimistiche". E ancora il regista: "Il tema centrale de L'ultima ora resta il fatto che gli adulti non sono quasi mai capaci di comprendere il mistero dell'adolescenza, malgrado siano stati tutti adolescenti a loro volta. So che i ragazzi sanno rendere inaccessibile il loro mondo, lo so anche perchéio stesso ho vissuto esperienze molto dolorose a quell'età. Per rendere al meglio nel film questa incomunicabilitàgenerazionale non ho fatto incontrare Laurent Lafitte con gli interpreti piùgiovani fino al primo giorno di riprese. Sapevo che questo avrebbe creato da entrambi i lati una mancanza di complicità e di fiducia, una tensione e un'elettricitànaturali. Per contenere queste interazioni fuori dal set - conclude -, Laurent si è addirittura rifiutato di pranzare con loro per due settimane!".
© EPA
Mondiali donne: Italia Cina 2-0, azzurre ai quarti con l'Olanda. Decidono le reti di Giacinti al 15' e Galli al 50'
Un ricordo di Pasolini al Pigneto (ANSA)
I LIKE Pigneto... tra artisti, pusher, ethnic food e dj set. C'è un quartiere a Roma di cui il mondo parla. Un viaggio tra chi ci vive, crea e lavora. Tra chi combatte lo spaccio di droga, tra chi sogna un mondo migliore proprio mentre Nanni Moretti ambi
 (ANSA)
Polunin, danzerò per Zeffirelli. Star del balletto il 26 agosto in Romeo & Giulietta all'Arena
Risultati immagini per HUGO SANTILLAN boxer nudo
È MORTO IL PUGILE ARGENTINO HUGO SANTILLAN: AVEVA 23 ANNI E SI ERA SENTITO MALE DOPO L’ULTIMO INCONTRO CON EDUARDO ABREU: ALLA PROCLAMAZIONE DEL VINCITORE ERA COLLASSATO, POI È FINITO IN COMA E NON SI È PIÙ RISVEGLIATO – L’ALTRO IERI È SCOMPARSO MAXIM DADASHEV

Risultati immagini per giovanna ralli nuda
I RICORDI DI GIOVANNA RALLI: “NESSUNO MI AVEVA CHIESTO LA MANO, ERANO GIA’ TUTTI SPOSATI” - LE USCITE CON OMAR SHARIF E DOMENICO MODUGNO, I PARTY CON VINCENT MINNELLI, LE SERATE AI FORNELLI PER JACK LEMMON: “UNA SERA A CENA MARISA MERLINI, CHE AVEVA RECITATO NEL TEATRO DI RIVISTA DURANTE IL FASCISMO, PER PROVOCARE IL COMUNISTA SERGIO AMIDEI, PORTÒ UN LIBRO SU MUSSOLINI E…”
 © ANSA
Ciak Calibro 9 con Marco Bocci e Boni. In Calabria regia Toni D'Angelo, con Placido, Ksenia Rappoport
la copertina.......
L'immagine può contenere: 1 persona
grande successo personale per l'attore Romano Reggiani premiato al Cultural Classic 2019 sezione giovani dove si è esibito anche come musicista...
L'immagine può contenere: 2 persone, persone sul palco
la sua performance è piacuta a tutti .......
Mom
Brutte, sporche, cattive ma normali. Ecco come non avete mai visto le donne nella fiction italiana. Negli ultimi anni, Eleonora Andreatta, numero uno della Fiction Rai, ha vinto la sua scommessa facendosi portatrice di un nuovo tipo di racconto seriale che, però, non ha potuto fare a meno di emancipare la donna esaltandone le qualità. Pur faticando, il gentil sesso risulta vincente conciliando carriera e vita privata (le fiction di Vanessa Incontrada ne sono un’iconografia). Forse però il grande salto avanti sarà compiuto quando le protagoniste donne saranno “disfunzionali”. Quando Rai1 farà Mom.
la copertina.....
Risultati immagini per sofia loren gira con figlio
Sorelle... Sofia Loren e sua sorella......
Risultati immagini per luca barbareschi nudo
'I FIGLI DEI RICCHI DIVENTANO CRETINI. PER QUESTO I MIEI LI HO DISEREDATI. HO DATO LORO UN MILIONE DI EURO IN…'' - BARBARESCHI DA DIACO SUL RAPPORTO DIFFICILE COI GENITORI. ''HO AMATO TANTISSIMO MIA MADRE, EPPURE QUELLA DONNA MI HA ABBANDONATO A 7 ANNI DICENDOMI CHE SI ERA INNAMORATA DI UN ALTRO UOMO. NON L'HO PIÙ VISTA E SONO CRESCIUTO CON DUE ZIE.
Paestum (SA), Tempio di Atena © ANSA
A Paestum scoperto il tempietto degli artigiani. Potrebbe appartenere a tempietto in area quartiere artigianale
L'immagine può contenere: 3 persone, persone in piedi e vestito elegante
il giornalista Nello Trocchia autore del romanzo "Casamonica" vince il Premio Napoli Cultural Classic 2019 a leggere la motivazione la professoressa Marialuisa Iavarone
 © ANSA
Enrico Rava a Umbria Jazz per i suoi 80 anni. Il 20 luglio al Teatro Morlacchi

Cristiano Ronaldo on Vacation in Cannes
 © ANSA
A un anno di distanza dalla sua prima visita e dopo un intenso lavoro al fianco degli alunni di 12 istituti di Pompei, Ercolano, Torre Annunziata, Trecase e Napoli, torna agli scavi di Pompei Geronimo Stilton, il topo giornalista più amato dai bambini, per presentare le nuove mappe e la guida dedicata ai più piccoli del sito Unesco che raccoglie Pompei, Ercolano e Torre Annunziata. Le mappe saranno in distribuzione agli ingressi, assieme alla guida che in questa prima fase sarà gratuita. "Geronimo Stilton è un testimonial positivo e accattivante; ma soprattutto ascoltare le indicazioni dei ragazzi, che hanno contribuito con le descrizioni e i disegni alla realizzazione delle mappe e delle guide e che sono i primi fruitori di questi prodotti, è stato rilevante. Questo è solo il primo passo verso una serie di iniziative rivolte ai giovani" dice Massimo Osanna, promotore del progetto durante il suo primo mandato da direttore e da oggi, 13 giugno di nuovo alla guida del Parco Archeologico.
    "Esplorare nuovi canali comunicativi per avvicinare le nuove generazioni all'archeologia, così come all'arte ed ai beni culturali, in generale, resta un obiettivo di grande importanza per tutti gli attori che si occupano di conservazione, tutela e promozione del patrimonio culturale italiano" commenta Alfonsina Russo che in questi mesi è stata direttore ad interim del Parco Archeologico di Pompei. Soddisfatto anche Francesco Sirano, direttore del parco archeologico di Ercolano: "Abbiamo il dovere di appassionare i bambini e poi i giovani e sono molto soddisfatto dell'attenzione congiunta che si è creata in questa occasione; il personaggio di Geronimo Stilton ha permesso di racchiudere in un'unica veste grafica tre siti archeologici che rappresentano la linfa culturale vitale del territorio per i locali e per i tantissimi turisti che vengono a visitarli".

Chace Crawford Shopping
vendita isola femmine
Ammonta a un milione di euro il prezzo per aggiudicarsi la proprietà dell'Isola delle Femmine, al largo della Sicilia e in provincia di Palermo

Jeremiah Performs 'Candle On The Water' from 'Pete's Dragon' on 'American Idol'
Jova Beach Party © ANSA
Che festa sarebbe senza la giusta playlist? Mare e spiaggia c'erano già, gli invitati anche, ora è arrivata anche la colonna sonora per i Jova Beach Party, i live cha dal 6 luglio animeranno 15 spiagge italiane. "Per visualizzare l'idea che stava nascendo - ha raccontato Lorenzo Cherubini, alla sua Jova Radio - serviva qualcosa di nuovo per visualizzare le spiagge, il pubblico che balla. E allora mi sono messo a scrivere". Il risultato è la pubblicazione a sorpresa del Jova Beach Party, un EP con sette nuove canzoni (Polydor), più una ghost track.
"Fino all'ultimo momento non pensavamo di farlo uscire: serviva a me, per connettermi con una musica più ritmica, immaginandola live, nei miei dj set. Quando abbiamo cominciato a suonare, i provini sembravano pezzi già pronti. E così ecco il disco", ha aggiunto Jovanotti con il proverbiale entusiasmo: "Queste canzoni vanno immaginate come colonna sonora del film che ho nella testa e di cui siamo tutti protagonisti". Nell'EP, nel quale ogni brano si fregia di una collaborazione eccellente, l'obiettivo dichiarato è quello di ballare, di divertirsi; la base dei sette pezzi è festaiola, senza che il marchio della scrittura di Lorenzo, impregnata di romanticismo, avventura, vitalità, energia, attenzione alle parole, sia mai scalfita. "È pura passione per la musica, niente altro che passione per la musica e per quello che la musica fa accadere". Si va da ritmi afro, a sonorità mediterranee, dal funk al soul, passando per il flamenco e il freestyle, nel segno dell'estate. Il primo pezzo, Prima che diventi giorno, è stato prodotto da Rick Rubin, che aveva già firmato Oh, Vita! ("ogni giorno mi fa scoprire cose nuove"), e a suonare la batteria è arrivato "il più grande del mondo", Chris Dave. "Una registrazione tutta live, ricorda Miss You dei Rolling Stones". Le coriste sono state rubate a Kanye West, che registrava negli stessi giorni. Per Nuova Era, brano tra house music e afro, ha chiamato il re Mida della musica italiana: il produttore e musicista Dardust. In Vado, c'è Charlie Charles ("colui che ha portato un suono nuovo in Italia").

Risultati immagini per IRINA SHAYK nuda
IRINA SHAYK, FRESCA DI SEPARAZIONE DA BRADLEY COOPER, PUBBLICA UNA FOTO HOT IN COSTUME DA BAGNO E CHRISTIAN CARINO, EX PROMESSO SPOSO DI LADY GAGA, SI PRECIPITA A METTERE LIKE - GLI EX PIÙ FAMOSI DEL MOMENTO SI SONO RITROVATI AD AVERE QUALCOSA IN COMUNE: NON È CHE CARINO VUOLE FAR CAPIRE DI ESSERE ANCHE LUI UNA VITTIMA DELLA TRAVOLGENTE INTESA TRA LA CANTANTE E L’ATTORE?
 © ANSA
Sembra una piazza in cui passeggiare per prendere confidenza con alcuni specifici capitoli della storia dell'arte degli ultimi 70 anni, ma anche un luogo 'altro' in cui diverse ma contigue avventure artistiche del passato si incontrano per relazionarsi al mondo di oggi: si apre a Palazzo delle Esposizioni il progetto "Mostre in mostra. Roma contemporanea dagli anni Cinquanta ai Duemila" con il quale dal 30 maggio al 28 luglio vengono riproposte sei esperienze espositive allestite nella Capitale. Titina Maselli, Giulio Paolini, Luciano Fabro, Carlo Maria Mariani, Jan Vercruysse e Myriam Laplante sono gli artisti scelti per raccontare, ognuno a emblema di una decade diversa, questo viaggio filologico ma emozionale - scandito in oltre 60 opere, tra dipinti, sculture e installazioni - di cui Roma è stata non solo il contenitore ma anche il centro propulsore. Il percorso inizia nella grande rotonda del salone centrale del Palazzo, con le sei mostre che si aprono intorno, ognuna raccontata anche con alcuni testi critici disposti sul muro come fogli sparsi di un catalogo spaginato. Si comincia con gli anni '50 di Titina Maselli, in mostra alla Galleria La Tartaruga (1955): le sue tavole dipinte descrivono, con uno sguardo notturno e un linguaggio a metà tra l'astratto e il figurativo, i ponti, gli alberi, le impalcature di New York; si prosegue con la prima personale di Giulio Paolini, alla Galleria La Salita (1964), in cui l'artista si interroga sugli strumenti del proprio lavoro; di Fabro tornano esposti Concetto spaziale d'après Watteau, 1967-71 / Corona di piombo, 1968-71 / L'Italia d'oro / Alluminio e seta naturale, 1971, nell'ambito della rassegna "Informazioni sulla presenza Italiana" a cura di Achille Bonito Oliva, Incontri Internazionali d'Arte 1971: qui l'artista rivendica la libertà di usare tecniche classiche anche nell'ambito dell'arte concettuale; nella mostra La costellazione del Leone, alla Galleria Gian Enzo Sperone nel 1981, Carlo Maria Mariani riflette sulla pittura e la storia, in una maestosa rappresentazione degli artisti, dei critici e dei galleristi allora protagonisti della scena romana; Jan Vercruysse. Tombeaux (Stanza), alla Galleria Pieroni nel 1990, è un ritorno alla materia, in un gioco pieno di ambiguità e rimandi alle memorie segrete dell'artista; con Myriam Laplante e il suo Elisir (a cura di Lorenzo Benedetti e di Teresa Macrì, Fondazione Volume! e The Gallery Apart 2004) il pubblico entra infine nel laboratorio di uno scienziato folle, in un universo paradossale popolato da bambole-cavie. Il ciclo espositivo è completato dall'Omaggio a Sergio Pucci, fotografo che dagli anni '50 ha documentato le opere d'arte e il processo di creazione, ritraendo gli artisti e gli allestimenti. "Questa mostra ci dà l'idea di quanto Roma sia stata in alcuni momenti del secondo dopoguerra uno snodo cruciale per le ricerche dell'arte contemporanea", dice Cesare Pietroiusti, presidente Azienda Speciale Palaexpo, "ora che la fruizione dell'arte è affidata all'immagine digitale e le gallerie investono risorse nelle fiere, il progetto ci riporta alla materialità e fisicità dell'opera e al rapporto insostituibile con il luogo", annunciando anche l'intenzione di realizzare dopo questo primo capitolo anche altre mostre dedicate allo stesso tema. "L'intento è di offrire un percorso storico, non per celebrare ma per riconoscere l'importanza che alcune gallerie, istituzioni e presenze artistiche hanno avuto Roma come filo rosso", spiega la curatrice Daniela Lancioni, "la nostra priorità è stata quella di presentare le opere per la loro qualità e la capacità di porre domande in questo momento storico. Abbiamo scelto di lavorare sulla ricostruzione di mostre perché le mostre sono il momento in cui le opere sono condivise e diventano bene collettivo"
Risultati immagini per napoli cultural classic 2019
L'attore teatrale maximilian Nissi premiato al Napoli Cultural Classic nella sezione il grande teatrop d'autore.
 © ANSA
da leggere......'Bianca', la maternità nell'imprevisto- Amicizia e desiderio di un figlio, l'esordio di Francesca Pieri
La copertina del libro di Maurizio de Giovanni 'Il pianto del'alba' © ANSA
da leggere......
Colby Melvin Ironing

divertente......

Easy Rider, 50 anni fa la fine del sogno americano © ANSA

C'è un concentrato impressionante di coincidenze, intuizioni e fatalità dietro la storia, ormai leggendaria, di "Easy Rider", il film d'esordio di Dennis Hopper diventato titolo di culto fin dall'estate del 1969. Prodotto con due soldi da Peter Fonda, figlio d'arte che si ritagliò il ruolo del protagonista "Captain America" Wyatt a fianco del regista (Billy), arrivato nelle sale il 14 luglio di un anno che infiammava Europa e America nel segno della rivolta giovanile, a soli dieci giorni dalla Festa dell'indipendenza americana, ma nel giorno della Rivoluzione Francese, portò nelle sale legioni di giovani grazie al passaparola della controcultura hippy, nonostante quella fosse un'estate torrida da Los Angeles a New York.
Sei giorni dopo, il 20 luglio, il primo americano sbarcava sulla luna e un mese dopo, il 15 agosto, Jimi Hendrix infiammava il popolo di Woodstock in uno dei concerti/raduni che hanno fatto la storia della gioventù ribelle. A ottobre se ne sarebbe andato Jack Kerouac il cui "Sulla strada" può a buon diritto essere citato come la Bibbia laica dei protagonisti di "Easy Rider", da sempre riconosciuto come il film "on the road" per eccellenza. Non è automatico spiegarsi il folgorante e immediato successo di una pellicola indipendente e senza attori famosi, apparentemente sfilacciata e quasi senza trama (la sceneggiatura del resto veniva volutamente improvvisata giorno per giorno), con un finale atroce e senza speranza, riflesso di una generazione che andava forzatamente a combattere in Vietnam e in pochi anni aveva visto cadere icone popolari e giovanili pur nelle profonde diversità come John Kennedy, Malcolm X e Martin Luther King.

lAgenzia Dufoto, Pier Paolo Pasolini, Alberto Moravia, Laura Betti, Fabio Mauri, Elisabetta Catalano © ANSA
Foto inedite, rare, trovate in mercatini, recuperate dagli archivi dismessi dei giornali con il passaggio al digitale. Oltre 250 scatti preziosi di una stagione irripetibile, quella di grandi poeti e scrittori come Pier Paolo Pasolini, Sandro Penna, Alfonso Gatto, Amelia Rosselli, Attilio Bertolucci, Giuseppe Ungaretti, Alberto Moravia, Anna Maria Ortese, Elsa Morante e Dario Bellezza, nella Roma tra gli anni Sessanta e Settanta. Si possono vedere nella mostra 'Poeti a Roma. Resi superbi dall'amicizia', a cura di Giuseppe Garrera e Igor Patruno, dal 30 marzo al Wegil di Roma.
 © ANSA
Riccione, la tartaruga Sandra torna a mare.... tutti felici
Viola Di Grado, Fuoco al cielo © ANSA
VIOLA DI GRADO, ''FUOCO AL CIELO'' (LA NAVE DI TESEO, pp. 234 - 19,00 euro). Viola Di Grado è scrittrice con una sua unicità nel panorama della nostra narrativa, sia per i suoi temi particolari, estremi, esasperati, sia per la sua lingua che è specchio preciso in cui quelle storie prendono vita, trovano la propria umanità e ti arrivano addosso. In quest'ultimo impegnativo romanzo, per certi versi come tra la traumatizzata Camelia e Wen di ''Settanta acrilico e trenta lana'' con cui Viola Di Grado debuttò alla grande nel 2011, l'incontro tra Tamara e Vladimir fa sbocciare l'amore, ma qui siamo in un luogo dove oramai parrebbe fuori luogo se non impossibile.
Kit Harington on the Cover of 'Esquire' Magazine
 
Nina Kacew è una donna irascibile e tenace che sogna il figlio ambasciatore e grande romanziere. Caparbiamente convinta che il suo ragazzo sia promesso a un destino fuori dal comune, ogni sua azione è votata alla causa. Cresciuto in Polonia e sotto l'egida di questa madre febbrile che lo educa alle gioie e agli scacchi della vita, Romain sperimenta il mondo fuori e quello domestico affollato di dame che indossano i cappelli che Nina cuce per loro. Ma è la Francia che Nina ha promesso a suo figlio, la terra dove diventerà uomo e farà i suoi studi. Trasferitasi a Nizza, Nina finirà per gestire un grazioso hotel in riva al mare e guardare il suo ragazzo partire per Parigi e poi per la guerra, che incombe come i nazisti ai confini. Tra andate e ritorni, tra separazioni e promesse, tra lettere interminabili e carezze infinite, Romain combatterà la sua battaglia e diventerà tutto quello che Nina aveva sognato per lui.
Risultati immagini per la statua di indro montanelli imbrattata a bologna
“SONO QUESTI GLI UOMINI CHE DOVREMMO AMMIRARE?” - LA STATUA DI INDRO MONTANELLI A MILANO VIENE IMBRATTATA DI VERNICE ROSA DURANTE IL CORTEO FEMMINISTA DEL COLLETTIVO “NON UNA DI MENO” - IL GIORNALISTA VIENE “PUNITO” PER LA SUA ESPERIENZA COLONIARE, QUANDO COMPRO’ UNA MOGLIE 12ENNE IN ERITREA - 


Quattro amiche non più giovani fanno parte di un club del libro nel quale condividono letture e si scambiano consigli. Diane è rimasta vedova dopo 40 anni di matrimonio; Vivian, nonostante l'eta, ancora si rifiutà di imbarcarsi in una relazione seria; Sharon è un giudice federale ritiratasi a vita privata dopo il divorzio; Carol ha un matrimonio saldo ma affievolito dalla routine. La lettura del best seller erotico Cinquanta sfumature di grigio sconvolge le vite sentimentali delle quattro donne, ciascuna alle prese con nuovi incontri o vecchi rapporti da ravvivare: Diane comincia una relazione con Mitchell; Vivian teme di innamorarsi della vecchia fiamma Arthur; Sharon si iscrive a una chat per appuntamenti; mentre Carol fa di tutto per spingere il marito a ritrovare la passione.
Risultati immagini per dalila di lazzaro e jack nicholson
DALILA DI LAZZARO PARLA DEL SUO RAPPORTO CON JACK NICHOLSON: “NON C’È MAI STATO NIENTE SE NON UNA BELLISSIMA AMICIZIA E CI SIAMO FREQUENTATI “DIECI ANNI” DURANTE LE SUE VACANZE MA SOLTANTO COME AMICI NIENTE DI PIÙ” -
IL VENERABILE W. © ANSA
"Ho scritto due sermoni sui pesci-gatto africani. I pesci-gatto hanno queste caratteristiche principali: crescono molto velocemente e si riproducono molto in fretta. Inoltre sono violenti. Divorano la loro stessa specie e distruggono le risorse naturali dell'ambiente in cui vivono. I musulmani sono come questi pesci-gatto". Parte così, con le parole del monaco buddista Wirathu a cui è dedicato, il documentario di Barbet Schroeder, 'Venerabile W.', l'ultima parte della trilogia del male. Una trilogia del regista francese iniziata nel 1974 con 'Generale Idi Amin Dada' e seguita poi nel 2007 con 'L'avvocato del terrore' su Jacques Vergès. Anche questa volta si tratta di una lunga intervista del regista a Wirathu, un singolare maestro buddhista birmano che predica 'la protezione della razza e della religione', esortando di fatto al massacro del popolo musulmano dei Rohingya. Un massacro già perpetrato e in atto.
Il docu, che sarà in sala con Satine Film il 21 marzo - giorno in cui si celebra la giornata internazionale per l'eliminazione della discriminazione razziale - e che ha ottenuto il patrocinio di Amnesty International, racconta con l'intervista e immagini di repertorio la figura paradossale di questo monaco buddista che pratica l'odio verso i musulmani. "È vero - confessa a Roma il regista - per convincere Wirathu a rilasciare l'intervista gli ho detto che nel mio paese ci sarebbero state a breve le elezioni e che Marine Le Pen, che lui ammira, poteva diventare presidente della Francia". E va detto che Wirathu, responsabile di un vero e proprio genocidio ed esodo musulmano (sono ben 300.000 i rifugiati in Bangladesh), mostra in tutto il docu la sua attenzione alla politica internazionale, la sua ammirazione per Donald Trump e anche la grande capacità di utilizzo dei social media per la sua battaglia.
Modern Family 10
Gli appassionati italiani di Modern Family potranno finalmente vedere i 22 episodi inediti della decima stagione: la serie americana, creata da Christopher Lloyd e Steven Levitan, verrà infatti trasmessa su Fox (canale 112 di Sky) a partire da stasera alle 21.00. Grazie alla tecnica del mockumentary (letteralmente “falso documentario”), continuerà la narrazione delle vicende di una famiglia allargata molto lontana dai canoni tradizionali.
Immagine correlata
IL BIOGRAFO DELLO SCRITTORE COMMENTA L'IMMINENTE PUBBLICAZIONE DEI SUOI SCRITTI INEDITI, E IL PERCHÉ DELL'ISOLAMENTO: ''QUANDO LA FAMA ARRIVÒ, SCOPRÌ DI NON SOPPORTARE L'ATTENZIONE DEGLI ALTRI. ODIAVA IL MONDO EDITORIALE E COMINCIÒ A ISOLARSI DA QUALSIASI COSA CHE POTESSE DISTRARLO DAL LAVORO. CONSIDERAVA LA SCRITTURA UNA CHIAMATA SPIRITUALE'' - LA GUERRA, LA FAMIGLIA, GLI AMORI E I SEQUEL DEI SUOI ROMANZI
brando bertrand nudo spot idealista
Chi è Brando Bertrand, il protagonista nudo dello spot Idealista che fa impazzire le fan. E’ diventato una celebrità dopo che, alla fine della scorsa estate, è stato pubblicato lo spot tv di Idealista. Stiamo parlando di Brando Bertrand, un affermato modello la cui carriera potrebbe aver decisamente subito una svolta. D’altro canto, il suo fisico statuario mostrato a piene mani (e non solo) ha attirato l’attenzione di tutti. Il suo profilo Instagram è stato assediato dalle ragazze, che impazziscono ad ogni foto in cui Brando Bertrand mostra il suo corpo scolpito dagli allenamenti. “Penso che sia stato un input molto importante per la mia carriera, il mio profilo social ne ha giovato alla grande e si è addirittura creato un fan club su Instagram dedicato al ‘ragazzo figo di idealista. Molti miei amici mi chiamano ‘succhino’ ormai”, ha dichiarato in un’intervista rilasciata proprio al portale dell’azienda attiva nel settore immobiliare.Un agente immobiliare porta il cliente in un appartamento per mostrarglielo. Lui si sente subito a casa, si spoglia e va a fare la doccia. La passeggiata in corridoio di Brando Bertrand ha fatto impazzire le sue fan. Il protagonista dello spot tv di Idealista viene mostrato completamente nudo, girato di spalle, mentre cammina nell’appartamento. “Molto francamente penso che l’Italia abbia un disperato bisogno di pubblicità di questo tipo, siamo un Paese che spesso si scandalizza più per un nudo in TV che per problemi ben più seri”, ha dichiarato.
Risultati immagini per brando bertrand nudo
 Ma chi è Brando Bertrand? E’ un modello rappresentato dall’agenzia Be Different Management. Giovane, prestante, ha due grandi passioni nella vita: la palestra e la musica. Quando era al liceo ha preso parte alla web serie ‘Quasi maturi’. Oggi frequenta l’università. Ma ad ogni scatto postato su Instagram fa il pieno di like e commenti da parte delle fan, letteralmente rapite.
Immagine correlata
Le rose sono uno dei fiori più amati: apprezzate per il loro profumo intenso e i colori vellutati, promettono di non sfigurare neppure su terrazzi e in piccoli giardini. Se state pensando di coltivarle per rendere più vivaci gli esterni della vostra abitazione, la scelta potrebbe rivelarsi assolutamente vincente.
Prima di farvi trascinare dall’entusiasmo, ad ogni modo, vi consigliamo di pianificare con un po’ di anticipo l’attività: esistono infatti moltissime varietà di questo fiore ed è importante capire qual è la più adatta alle vostre esigenze. Scopriamo quali rose piantare negli spazi esterni di un’abitazione e come svolgere questa attività nel miglior modo possibile.
Le rose da vaso: come sceglierle e piantarle
Se state pensando di coltivare nuovi fiori sul vostro balcone, sappiate che le varietà migliori da piantare in vaso sono quelle antiche, perfette per resistere anche all’inverno e al freddo autunnale. Potete quindi scegliere tra le varietà rifiorenti, su tutte Ibridi Perpetue e Chinensis. Affinché l’operazione vada a buon fine, dovrete comunque scegliere dei vasi grandi e alti almeno 50 cm, poiché l’apparato radicale di questi fiori tende a scendere in profondità.
Piantare delle rose in vaso non è un’operazione difficile. Una volta scelta la varietà che preferite ed il contenitore più adatto alla sua coltivazione, dedicatevi al terriccio: create un miscuglio di terra, torba e stallatico. Sul fondo del vaso, prima di trapiantare la rosa, va sempre messo uno strato di ghiaia per favorire il drenaggio. In merito alla posizione, invece, consigliamo una zona molto luminosa, soleggiata per diverse ore, ma allo stesso tempo arieggiata, così da evitare ristagni di umidità sulle foglie e scongiurare malattie e potature in tempi diversi da quelli normalmente previsti. Ricordate inoltre di innaffiare abbondantemente le rose in estate, soprattutto nelle ore serali.
Le rose da giardino: come sceglierle e piantarle
Diversa la situazione se invece avete a vostra disposizione un giardino. In questo caso potrete piantare delle rose a cespuglio, che possono crescere anche ad altezze considerevoli, dando luogo a dei veri e propri arbusti, colorati e rigogliosi. Tra le varietà più gettonate segnaliamo Andromeda, le Rush, Sally Holmes e le rose Westerland. Qualora stiate cercando invece delle varietà più basse per bordare semplicemente le vostre aiuole, potete scegliere tra Flashdance, The fairy, Red Meidiland e Tesorino.
L’ultima varietà sono le rose rampicanti, perfette da coltivare a ridosso di un muro, di una ringhiera o di una cancellata. Tra le varietà più gettonate ci sono la Fruhlingsmorgen e la Teasing Georgia, come sempre, però, consigliamo di rivolgervi a personale qualificato che saprà illustrarvi l’ampia varietà di opzioni a vostra disposizione. Richiedete subito un preventivo gratuito per avere le migliori rose nel vostro giardino.
Il periodo migliore per coltivare le rose da giardino è il mese di ottobre. Il terreno in cui andranno seminati i fiori deve essere ben vangato e concimato: per dei risultati migliori, utilizzate letame o compost casalingo. Quando piantate le rose fate ben attenzione a non rovinare le radici e trapiantatele a un metro di distanza le une dalle altre. Annaffiatele subito dopo averle deposte in giardino, e ripetete spesso l’operazione: state attenti a non bagnare solo foglio e stelo dei fiori, ma anche la base, in modo che il terreno risulti ben inumidito e permetta alla pianta di crescere in modo ancora più rigoglioso.
Darren Criss and Mia Swier’s New Orleans Wedding Photos!!

INGRID OLIVEIRA, LA TUFFATRICE CHE A RIO 2016 DETTE SCANDALO PER UNA SCOPATA IN CAMERA? – FU ESPULSA DAL VILLAGGIO OLIMPICO E RIBATTEZZATA “LA RAGAZZA CHE HA FATTO IL SALTO CON L’ASTA” E ORA HA DECISO DI TOGLIERSI UN PO’ DI MACIGNI DALLE SCARPE:  “LA GENTE NON LO SA, MA È TUTTO NORMALE. CHI VIVE IN UN VILLAGGIO OLIMPICO PUÒ VEDERE QUANTI PRESERVATIVI VENGONO DISTRIBUITI AGLI ATLETI. FORSE LA GENTE PENSA CHE QUEI PRESERVATIVI VENGONO DATI PER FARCI DEI PALLONCINI.

L'AUTODISTRUZIONE DI ROBERTO PALPACELLI, L’ANTIEROE DEL TENNIS ITALIANO - 40 MARLBORO ROSSE AL GIORNO, 10 CARTONI DI TAVERNELLO, 2 BOTTIGLIE DI GRAPPA E IL SUO "BICCHIERONE": METÀ CAMPARI, METÀ GIN - “E SPESSO NON BARCOLLAVO, RIUSCIVO A COLPIRE LA PALLA” – IL DASPO DI 3 ANNI, L’ARRESTO CARDIACO, LA PARTITA LEGGENDARIA CONTRO LJUBICIC E QUELLA VOLTA CHE OBBLIGÒ SUO PADRE A SCALDARGLI LA DOSE NEL CUCCHIAIO - “DEVO PURE VEDERE MIO FIGLIO CHE SI FA LE PERE”
alla grande .....
un documentario da non perdere.....

Will, quarantenne newyorchese abbandonato dalla moglie, ricostruisce la sua storia in una seduta di psicanalisi: l'amore per Abby, gli anni del college, l'intimità matrimoniale, un pranzo con i genitori di lui e poi, inatteso, il giorno della separazione. O forse no. Forse nel passato di Will c'è evento così traumatico da non poter essere raccontato... Vent'anni dopo, il frutto dell'amore fra Will e Abby, la ventenne Dylan, rabbiosa e lacerata dall'assenza dei genitori, incontra per la strada il coetaneo Rodrigo, studente di origine spagnola figlio di una coppia di lavoratori dell'Andalusia, che anni prima era già stato in quello stesso luogo per una vacanza...

Il violinista sul tetto, Moni Ovadia in arrivo al Teatro Nuovo di Milano

Jon Kortajarena nudo, le foto social

"Priscilla La Regina del Deserto”, il musical, è tornato. Ed è tornato in grande spolvero, con tutti i suoi 500 costumi, la scarpa con il tacco gigantesca, le Divas che scendono dal graticcio ed un’orchestra dal vivo con tutti i sacri crismi: ma soprattutto è tornato il bus rosa, in tutta la sua interezza. Con lustrini e paillettes. Una rivista in piena regola, un musical australiano, tratto da un film che musical non era, che da anni miete successi in tutto il mondo.Bello vedere la versione completa in tutto.
 © ANSA
Robert Mapplethorpe superstar al Guggenheim sulla Quinta Strada: il leggendario enfant terrible della New York anni Settanta e' il protagonista assoluto di una mostra che ne celebra l'opera, anche quella piu' trasgressiva, a 30 anni dalla morte. "Sara' condannato e adorato. Ma alla fine la verita' sara' riscoperta nel suo lavoro, l'opera corporea di un artista", aveva scritto Patti Smith dell'ex compagno del Chelsea Hotel e poi amico fino alla morte il 9 marzo 1989 per complicazioni dell'Aids a soli 42 anni. La Smith e' stata, con la culturista Lisa Lyons e la gia' allora mitica Louise Bourgeois, una delle poche donne che Mapplethorpe aveva fotografato: l'obiettivo della sua Hasselblad preferiva posarsi sui corpi scultorei di maschi afro-americani o su fiori dall'alta carica sessuale. La mostra del Guggenheim, "Implicit Tension", e' in due parti: la prima fino al 10 luglio e' una antologia che include gli scatti piu' controversi, la seconda ne raccoglie il testimone con un focus sull'influenza su artisti contemporanei già parte della collezione permanente del museo. Sono passati 30 anni dalla morte di Mapplethorpe e 30 anni da quando, tre mesi dopo la sua scomparsa, la Corcoran Gallery di Washington decise di cancellare una mostra che gli era stata dedicata. Mapplethorpe divenne allora il campo di battagli postumo sul diritto alla liberta' di espressione in nome dell'arte. Dall'altra parte della barricata, il senatore conservatore repubblicano Jeff Helms che vedeva nella sua opera la pornografia di uno "scarafaggio" e approfitto' dello scandalo Mapplethorpe per una campagna di tagli ai fondi pubblici che mantenevano in vita le organizzazioni per le arti. Il Guggenheim oggi avverte: la mostra contiene immagini "a luci rosse". "Implicit Tension" riflette le contraddizioni del fotografo: "C'e' una squisitezza quasi sterile in queste foto a prescindere dal soggetto", ha detto la curatrice Lauren Hinks. Sessualità estrema, coppie gay, i leggendari Portfolio X, Y, e Z che portarono una subcultura di New York nelle torri d'avorio. Gli amici del jet set degli anni '70 e '80, tra cui Philip Glass, David Hockney, Andy Warhol e Laurie Anderson sono immortalati accanto a un giovanissimo e insolitamente curvaceo Arnold Schwarzenegger con addosso solo gli slip del body builder. Mapplethorpe, al centro di un film biografico presentato al festival di Tribeca con Matt Smith (un ex "Dr. Who") e nelle sale il primo marzo, provava gusto nello sfidare il pubblico. Oggi la riabilitazione sulla Quinta Strada, anche grazie a una donazione di 200 scatti che il museo ha ricevuto dalla Mapplethorpe Foundation.
 (ANSA)
Musica .A Kacey Musgraves il grammofono d'or. Tre premi a Lady Gaga
Netflix NIGHTFLYERS (ANSA)
Tv .Dal  febbraio su Netflix il fanta-thriller dall'autore del Trono di spade- Nightflyers, con R.R. Martin dal ghiaccio allo spazio
GUARDATE COME IL “FINANCIAL TIMES” È COSTRETTO A CENSURARSI PER VENDERE NEL MERCATO ARABO – LE IMMAGINI PROVENGONO DALLO STESSO NUMERO DEL QUOTIDIANO, QUELLO DEL 2 GENNAIO. AL CENTRO DELLA PAGINA CAMPEGGIA UN CAPOLAVORO DI TINTORETTO, MA NELL'EDIZIONE DESTINATA ALL'ARABIA SAUDITA…
Risultati immagini per Ultimo cantante
PRIME POLEMICHE PER SANREMO, DOVE È GIÀ DATO PER VINCITORE ULTIMO: BRUCIA L'ESCLUSIONE DI PIERDAVIDE CARONE E DEAR JACK, CHE NON FANNO PARTE DELLA SCUDERIA DOMINANTE AL FESTIVAL. LA LORO CANZONE È STATA APPREZZATA DA TUTTI MA NON HA PASSATO LA SELEZIONE - IL RAPPER ROMANO, DOPO LA VITTORIA DELL'ANNO SCORSO TRA I GIOVANI, HA LA VITTORIA IN TASCA. NON È UN CASO LA MANCATA PRESENZA DI ANASTASIO E MANESKIN, CHE DOPO 'XFACTOR' AVREBBERO FATTO FAVILLE PURE ALL'ARISTON.
MAXXI Presentato Programma 2019 Viaggio nella grande creativit italiana © ANSA
La poetica ispirazione di Maria Lai, il lavoro tra fotografia e performance di Elisabetta Catalano e quello tra scultura e installazione di Paola Pivi, l'immersione nel mondo artistico del celebre architetto Gio Ponti, del fotografo Paolo Di Paolo e del transavanguardista Enzo Cucchi, una grande collettiva che, partendo da Boetti, riflette sulla dimensione spirituale dell'arte, e poi tanti focus, progetti e attività collaterali: sarà un 2019 per lo più declinato al femminile e dedicato alla creatività italiana quello che attende i visitatori del Maxxi, sempre più orientato a porsi nella Capitale non come semplice museo, ma come ente di ricerca e formazione, luogo di sperimentazione e di crescita civile e sociale.
Giuseppe Giofrè in mutande, la foto social
la bellezza fisica e la danza ... un binomio perfetto oppure una necessità del nuovo mondo artistico e social?
Immagine correlata
ENZO SICILIANO- LA PACE PASOLINI-BERTOLUCCI SUL CAMPO DI CALCIO, “A PIER PAOLO ‘’ULTIMO’’ TANGO NON ERA PIACIUTO, E NE AVEVA DISCUSSO CON UNA DUREZZA CHE AVEVA FERITO BERNARDO” – L’EROTISMO PASOLINIANO: “A PARIGI LO AVEVANO PORTATO IN UN CINEMA A LUCI ROSSE: ‘’LA FICA, SPALANCATA, ENORME, SU TUTTO LO SCHERMO: UN ORRORE’’

In materia di ospiti, il Festival di Sanremo 2019 manterrà una sorta di “autarchia“. Parola di Claudio Baglioni. Il direttore artistico della kermesse ha infatti rivelato che per il momento non è prevista la partecipazione di ospiti internazionali alla 69esima edizione della rassegna. Anche su questo fronte, quindi, spazio al made in Italy, perché – ha spiegato il cantautore – “Sanremo è già internazionale di per sé“. Sono stati così annunciati i nomi dei primi ospiti musicali del Festival: Andrea Bocelli con suo figlio Matteo, Giorgia ed Elisa.
In una kermesse intenzionata a dare spazio alla musica tricolore, non poteva mancare il tenore che sta dando lustro all’Italia nel mondo con la sua musica. Andrea Bocelli, ha precisato Baglioni, sarà all’Ariston con suo figlio Matteo, che ha seguito le orme del genitore e che con quest’ultimo ha duettato di recente nel singolo Fall On Me.
Come anticipato al Festival 2019 ci saranno anche Giorgia ed Elisa, quest’ultima alla sua terza partecipazione come ospite. Altri nomi si aggiungeranno a quelli appena citati: in ogni serata, infatti, ci saranno almeno due ospiti musicali. Le trattative sono in corso e il direttore artistico, per questo motivo, non ha voluto fornire ulteriori anticipazioni.
Risultati immagini per elena sofia ricci nuda
 ELENA SOFIA RICCI: “SONO STATA VIOLENTATA A 12 ANNI DA UN AMICO DI FAMIGLIA” – L’ATTRICE NE PARLA SOLO ORA, DOPO LA MORTE DELLA MAMMA: "NON L’HO MAI DICHIARATO PRIMA PERCHÉ PURTROPPO È STATA MIA MADRE A CONSEGNARMI, INCONSAPEVOLMENTE, NELLE MANI DEL MIO CARNEFICE, MANDANDOMI IN VACANZA CON LUI”- L’UOMO E’ STATO POI ARRESTATO PERCHE’ ALTRE PERSONE LO HANNO DENUNCIATO
 LA CASA DI JACK © ANSA
Con La casa di Jack (The House that Jack Built) si entra, più che in un film, nell'inferno personale di Lars Von Trier, nel suo aristocratico nichilismo pieno di riferimenti culturali. Il film, a Cannes 2018 fuori concorso, arriva in sala dal 28 febbraio distribuito da Videa, si ispira liberamente a Jack lo Squartatore (interpretato da Matt Dillon), un serial killer artista con una mission: rendere l'omicidio un'opera d'arte. "Più che un semplice serial killer - spiega oggi a Roma l'attore - il mio Jack è uno psicopatico a cui manca completamente ogni tipo di empatia, ma è anche un artista fallito".
    Un'opera comunque brutale, La casa di Jack, che mescola le immagini di Glenn Gould mormoreggiante al pianoforte alle prese con le sue variazioni Goldberg, i quadri luciferini di William Blake, psicopatia e la mostruosità horror dei delitti di Jack, ovvero: donne squartate, picnic con morti (come in un quadro), assemblamento di cadaveri di bambini in pose artistiche, donne trascinate con una corda dietro la sua auto, dieci teste di uomini vivi, perfettamente allineate, per una multi uccisione in contemporanea con una pallottola da guerra rinforzata e, ancora, un Jack bambino che si diverte a tagliare con una tenaglia una delle gambe di un piccolo anatroccolo che nuota in uno stagno.
 © ANSA
Opera Roma, stagione estiva torna l'Aida. La Traviata, balletto Romeo e Giulietta, extra offerta variegata
Giappone: riapre la caccia alle balene (ApPhoto)
Il Giappone riprende la caccia alle Balene.......
Resultado de imaxes para martin Garrix nudo
MARTIN GARRIX...ALLA SCOPERTA DEL 22ENNE DJ OLANDESE AL VERTICE DELLA MUSICA ELETTRONICA: “LA TECNOLOGIA È DEMOCRATICA, OGNUNO HA LA POSSIBILITÀ DI FARE BENE CIÒ CHE AMA - È STATO STRANISSIMO DIVENTARE SUPERFAMOSO IN COSÌ POCO TEMPO, MA ADESSO HO IMPARATO A GESTIRE LA PRESSIONE” - DA DAVID GUETTA A DUA LIPA, NEGLI ULTIMI ANNI, HA COLLABORATO CON TANTI: I PROSSIMI SOGNI SI CHIAMANO SHAWN MENDES E IMAGINE DRAGONS
 © ANSA
Ariana Grande sara' la protagonista del Coachella Festival 2019 insieme a Childish Gambino e Tame Impala. Ad annunciarlo e' stata Goldenvoice, che produce l'appuntamento musicale in programma ogni anno nella California del sud. Il Coachella Festival 2019 si terra' nei due weekend del 12-14 e 19-21 aprile. Si era parlato anche della partecipazione di Kanye West, ma secondo i media Usa non ha accettato per disaccordi con gli organizzatori. In particolare le discussioni hanno riguardato le dimensioni del palco, che a parere della star erano "artisticamente limitanti". L'anno scorso la protagonista della manifestazione, arrivata alla sua ventesima edizione, e' stata Beyonce.
Resultado de imaxes para the mule
SECONDO I CRITICI AMERICANI CLINT EASTWOOD VINCERÀ IL SUO SESTO OSCAR A 88 ANNI CON “THE MULE” – ROBERT REDFORD, 82 ANNI E ANCORA PER NIENTE INTENZIONATO AD ANDARE IN PENSIONE – SCORSESE CON DE NIRO E PACINO SBARCA SU NETFLIX E PURE MICHEAL DOUGLAS NON PERDE UN COLPO: IL CINEMA CAMBIA PELLE ALLA VELOCITÀ DEI PROGRESSI TECNOLOGICI, MA A HOLLYWOOD L'ANTICO DIVISMO NON MUORE
Un Posto al Sole - Cast
UN POSTO AL  SOLE CONTINUA A MIETERE SUCCESSI
Resultado de imaxes para don lusk
SE NE VA ALLA TENERA ETÀ DI 105 ANNI DON LUSK, UNO DEI GRANDI VECCHI DEL MONDO DELLO STUDIO DISNEY, CHE ATTRAVERSÒ DAL 1933 AL 1960 – AVEVA DISEGNATO E ANIMATO IL PESCIOLINO CLEO E IL GATTO FIGARO DI PINOCCHIO, MA ANCHE LA SCENA DI CACCIA DI BAMBI E ALICE CHE ENTRA NEL BUCO DEL CONIGLIO – IL SUO IDILLIO CON PADRON WALT SI RUPPE QUANDO NEL 1941 DECISE DI SCIOPERARE PER AVERE UN SALARIO MIGLIOR

 © ANSA
GIUSEPPE GIOACCHINO BELLI, ''I SONETTI'' (EINAUDI, 4 vol per complessive pp. 5.038, euro 240,00). Lo scrittore Antonio Baldini parlò per primo di ''Commedione'', alludendo in particolare al poema dantesco ma anche alla Commedia umana di Balzac, a proposito dell'insieme dei sonetti romaneschi di Giuseppe Gioacchino Belli (1791-1863), mentre un linguista e studioso come Muzio Mazzocchi Alemanni non esitò a definire il poeta romano ''un creatore linguistico come Joyce, un artista della parola per la parola come Mallarme'', questo per ricordarne il valore senza nulla levare alla fruibilità immediata che hanno sempre avuto i suoi versi, molto popolari.
    Oggi, a venti anni esatti dall'uscita dell'ultima edizione critica dei sonetti, quella in due volumi a cura di Marcello Teodonio (Ed. Newton Compton), ne manda in libreria Einaudi una definitiva in quattro monumentali volumi, ricca di introduzioni, dati, note e commenti saggistici a ognuno dei 2.279 sonetti, varianti, versi incompiuti, indici, a cura di Lucio Felici, Edoardo Ripari e Pietro Gibellini, il quale intitola la sua introduzione generale ''Belli moderno Dante''. Alla ''Divina Commedia'' di Dante aveva alluso il poeta Giorgio Vigolo per primo, visto che i sonetti vanno a formare un corpus unico, un poema e soprattutto vivono di una commistione tra sacro e profano, poi finiscono implicitamente per giudicare e denunciare (specie figure e aspetti del potere temporale papalino), cantando assieme le gioie spicciole, quotidiane del sapersi godere la vita, infine perché, costruisce anche Belli un vivace ritratto di un mondo al tramonto, che rende il meglio quando dalla lingua passa al suo volgare, il romanesco, con cui, tra aristocrazia dei prelati e plebe romana, racconta vizi e caratteri umani profondi, che si fanno esemplari e eterni.
 © ANSA
Catch-22, prime foto set serie Clooney. Nel cast anche Hugh Laurie e Giancarlo Giannini, in onda su Sky
Risultati immagini per amanda vex
IL SUO NOME D'ARTE È AMANDA VEX: È LA MODELLA PORTORICANA CHE INFIAMMA I SOCIAL DI MEZZO MONDO: SECONDO GLI ESPERTI È UNA VIA DI MEZZO TRA MEGAN FOX E ADRIANA LIMA, MA IL SUO MODELLO DI BELLEZZA È SOPHIA LOREN.
Dan Reynolds From Imagine Dragons in 'Men's Health'
Met my old lover in the grocery store
The snow was falling Christmas Eve
I stood behind her in the frozen foods
And I touched her on the sleeve

She didn't recognize the face at first
But then her eyes flew open wide
She went to hug me and she spilled her purse
And we laughed until we cried

We took her groceries to the check out stand
The food was totaled up and bagged
We stood there lost in our embarrassment
As the conversation lagged

We went to have ourselves a drink or two
But couldn't find an open bar
We bought a six-pack at the liquor store
And we drank it in her car

We drank a toast to innocence
We drank a toast to now
We tried to reach beyond the emptiness
But neither one knew how

She said she's married her an architect
Who kept her warm and safe and dry
She would have liked to say she loved the man
But she didn't like to lie

I said the years had been a friend to her
And that her eyes were still as blue
But in those eyes I wasn't sure if I saw
Doubt or gratitude

She said she saw me in the record stores
And that I must be doing well
I said the audience was heavenly
But the traveling was Hell

We drank a toast to innocence
We drank a toast to now
We tried to reach beyond the emptiness
But neither one knew how

We drank a toast to innocence
We drank a toast to time
Reliving, in our eloquence
Another "Auld Lang Syne"

The beer was empty and our tongues were tired
And running out of things to say
She gave a kiss to me as I got out
And I watched her drive away
Uno studente impegnato in un test © ANSA
Istat: aumentano i laureati italiani che lasciano il Paese. Nel 2017 sono stati quasi 28 mila, +4% rispetto al 2016
 © ANSA
Kosovo, proteste contro tassa su beni importati dalla Serbia
piccole donne angela lansbury
Piccole Donne: Angela Lansbury. Un romanzo di formazione, la storia di quattro ragazze che diventano donne e delle scelte che dovranno affrontare lungo il percorso che le condurrà alla vita adulta, in un paese dilaniato dalla Guerra di Secessione. Dopo il passaggio su Sky Uno, dello scorso maggio, oggi e domani in prima serata su Canale 5 arriva Piccole Donne, miniserie originariamente in tre episodi prodotta da BBC One e ispirata all’omonimo romanzo di Louisa Mary Alcott.
Resultado de imaxes para Gore Vidal nudo
SESSO A HOLLYWOOD RACCONTATO DA SCOTTY BOWERS, IL PAPPONE DELLA ELITE GAY AL QUALE E' DEDICATO UN DOCU-FILM: GORE VIDAL ERA ATTIVO, SCOPAVA CON ROCK HUDSON E TYRONE POWER (CHE AMAVA FARSI URINARE ADDOSSO), COLE PORTER INGOIAVA SEMPRE, EDOARDO VIII SPOMPINAVA MASCHI, WALLIS SIMPSON PREFERIVA LE DONNE, E MOLTO ALTRO...
CINEMA: DAVID DI DONATELLO (ANSA)
Cinema .Ai David si cambia e il cinema vota davvero il cinema. E questo in vista della 64a edizione dei Premi David di Donatello, che si terrà il prossimo 27 marzo in diretta su Raiuno.
iStock. VIAGGIART © Ansa
Giù di corda? Il dottore ti può prescrivere una visita al museo. Iniziativa a Montreal al Museo delle Belle Arti
Supernatural 12
Regalo di Natale in arrivo per i fan dei fratelli Dean (Jensen Ackles) e Sam Winchester (Jared Padalecki): Rai 4 trasmetterà, a partire da oggi alle ore 19.50 (subito dopo una replica), la dodicesima stagione di Supernatural. Con un doppio appuntamento giornaliero (da domani alle 19) i telespettatori potranno così vedere 23 episodi inediti, andati in onda in America su The CW tra il 2016 e il 2017.
 © ANSA
"La poesia è il diario di un animale marino che vive sulla terra, desideroso di volare via". E' una frase del poeta Carl Sandburg, che secondo la cineasta italo americana Sara Colangelo, racchiude l'anima della protagonista del suo film, Lontano da qui, con Maggie Gyllenhaal. Remake, in chiave personale, dell'israeliano Haganenet, di Nadav Lapid, è un viaggio emotivo tra dramma, thriller psicologico e un tocco di commedia nera, che al Sundance al vinto il premio per la migliore regia, in arrivo dal 13 dicembre con Officine Ubu. Tutto ruota intorno a Lisa, maestra d'asilo di Staten Island, moglie e madre di due figli adolescenti, che scopre in uno dei suoi piccoli allievi, Jimmy di cinque anni, il talento di uno straordinario quanto inconsapevole poeta in erba. Per lei, schiacciata da una vita sicura e ripetitiva, proteggere e aiutare Jimmy diventa un'ossessione.
VENEZIA: FILM 'NOI CREDEVAMO' DI MARIO MARTONE © ANSA
Mario Martone riceverà il premio 'Master of Cinematic Art' il 27 dicembre nella giornata inaugurale di 'Capri, Hollywood - The International Film Festival'. L'autore sarà premiato dal chairman Lee Daniels e dalla presidente del Festival Noa al Cinema Paradiso di Anacapri insieme a Marianna Fontana e Antonio Folletto, 'Attori del futuro', due tra i protagonisti del film 'Capri-Revolution' scritto con Ippolita Di Majo, prodotto da Indigo Film e Rai Cinema (nelle sale dal 20 dicembre con 01 Distribution). L'omaggio a Martone sarà preceduto da una mostra fotografica di Mario Spada alla Certosa di San Giacomo di Capri promossa dall'Istituto Capri nel mondo insieme al Polo Museale Napoletano del Mibac. In esposizione scatti realizzati sul set del film, opera che fu ispirata anche da una visita alla Certosa nel 2014 di Martone e Di Majo, quando gli artisti ritirarono il Capri Award per 'Il giovane favoloso' rimanendo colpiti dai quadri di Diefenbach. Tra gli ospiti anche il regista israeliano Amos Gitai.
La Mummia
E’ arrivato su Infinity il nuovo Dark Universe targato Universal: “La Mummia”. Il film è il nuovo revival della prima pellicola del 1932 e segna l’inizio di un nuovo franchise targato Universal, che vuole riportare sul grande schermo i mostri protagonisti della storia del cinema.
SAPONARA A LUCI ROSSE-DOPO IL GOL ALLA LAZIO RESTA CON LE CHIAPPE ALL’ARIA:ECCO CHI LO HA SMUTANDATO
ANCORA IN SALA E POI NETFLIX, CASO CUARON CAMBIA LE REGOLE © AP
In sala e poi su Netflix, caso Cuaron cambia regole.Per Oscar e non solo, colosso streaming con 'Roma' sperimenta
Gomorra da Napoli a Londra, il nuovo volto del male © ANSA
Una Carrà segreta a Gomorra....Gomorra da Napoli a Londra, il nuovo volto del male..Sul set della quarta stagione in onda a marzo. Si lavora alla quinta
 © ANSA
Umbria Jazz Winter compie 26 anni e propone un cartellone che ruota attorno ad alcuni dei migliori musicisti italiani e a uno dei grandi vecchi del jazz, Barry Harris (89 anni), pianista che ha suonato con Charlie Parker. Presentata a Roma dal sindaco di Orvieto Giuseppe Germani e da Carlo Pagnotta, storico direttore artistico, la manifestazione si terrà a Orvieto dal 28 dicembre al 1 gennaio. Harris sarà accompagnato da Ben Street al contrabbasso e da Lewis Nash alla batteria, la stessa ritmica che sarà usata da Ethan Iverson, 45 pianista e intellettuale per il suo progetto inedito dedicato a Bud Powell, il pianista che, con Thelonious Monk, ha contribuito alla nascita del Be Bop. In prima assoluta anche "Viva/De André", spettacolo di musica e parole ideato da Luigi Viva, giornalista e scrittore che, con la partecipazione di un gruppo guidato da Francesco Bearzatti, attraverso musica, parole e immagini, ricorderà Fabrizio De André a 20 anni dalla morte. Spazio anche a due progetti legati al cinema.

Bob Marley © ANSA
Musica: reggae diventa patrimonio dell'Unesco. A motivare il riconoscimento, "il suo contributo al dibattito internazionale su questioni di ingiustizia, resistenza, amore e umanità"
Brandy Martignago è un ragazzo di Sidney che lavora come modello, youtuber ed influencer. Con oltre 86mila follower su Instagram, ha già conquistato la copertina di DNA Magazine e può vantare servizi fotografici realizzati da artisti del calibro di Paul Freeman e Michael Stokes.
Non certo timido nel mettersi in mostra, Brandy non si è tirato indietro neppure dal posare anche per scatti di nudo integrale e frontale, così come sui suoi profili social lo incontriamo assai incline a giocare sulla sensualità degli scatti proposti al suo ampio pubblico.
Schumacher, la commovente rivelazione di Vettel
Sebastian Vettel in un'intervista alla rivista svizzera Blick confessa che gli mancano i consigli di Michael Schumacher: "Michael ha passato tanti anni a Maranello e la sua presenza è ancora incombente lì. Con lui avrei parlato il linguaggio dei piloti e non dei tecnici. Per questo sarebbe stato molto utile, e poi con lui ho sempre avuto un rapporto speciale. Mi manca, ma non sono mai andato a fargli visita". La leggenda ferrarista, sette volte campione del mondo di Formula 1, sta proseguendo la lunga riabilitazione dopo il terribile incidente sugli sci a Meribel, nel 2013. Tra pochi giorni, il 3 gennaio, compirà 50 anni.  Vettel si è soffermato anche sul rapporto con il suo ormai ex compagno di squadra, Kimi Raikkonen: "Con lui c'era un rapporto armonico: nessuno invadeva lo spazio altrui e questo evitava inutili preoccupazioni al team". Poi parla del monegasco Charles Leclerc: " Ogni pilota è differente e tra poco io e Charles verremo a contatto. È un bravo ragazzo e la Ferrari è una grande opportunità per lui. E anche con lui la regola base resterà la stessa: ognuno dei due vuole andare più forte dell'altro". Il ritorno di Robert Kubica in Formula 1, da pilota ufficiale: "Sono combattuto: da una parte mi fa molto piacere che torni, per la sua vicenda personale. Ma d'altra parte penso anche che ci sono tanti giovani piloti". Niente autobiografia per ora, a differenza di Kimi Raikkonen e di Lewis Hamilton: "Non sento il bisogno di comunicare così tanto, non sono nemmeno su Twitter, Facebook o Instagram. Sono l'ultimo dei mohicani".
Sul Mondiale 2018: "Siamo calati dopo la pausa estiva nel 2018 come nel 2017? Penso sia una coincidenza. Forse la pressione era troppo grande per noi in certe gare, specie quando le cose non andavano bene. Ci abbiamo messo tanto a reagire, perché è stato difficile scoprire dove fosse l’errore. Abbiamo dovuto fare un passo indietro per recuperare competitività".
La copertina del libro di Davide Grittani 'La rampicante' © ANSA
da leggere....
 © ANSA
Arriva il fenomeno tv Carcereiros. Prison drama girato interamente dentro un vero penitenziario
le date
Il singolo uscirà con un lato B, sul quale verrà inciso "A Woman". Valerio ci spiega che è  «una canzone che ho scritto qualche anno fa per mia madre, che è deceduta lo scorso anno in un incidente stradale. La canzone esplora la relazione madre-figlio dalla punto di vista del secondo, con la realizzazione che un genitore è anche un essere umano e ha la propria vita, con i propri dolori e gioie, sorrisi ed errori».
"Ho bisogno di un piccolo favore. Mi puoi prendere Nicky a scuola?" È questa la semplice, comune richiesta che l'affascinante Emily fa alla sua nuova amica Stephanie, prima di sparire senza lasciare traccia. Mamma single tuttofare, vlogger per passione e ingenua per natura, Stephanie si lascia irretire a tal punto dal mistero di Emily, dalla preoccupazione per suo figlio, e anche dal fascino di suo marito, da mettersi ad indagare in prima persona. Quello che troverà è un mistero che ne contiene un altro e via dicendo, fino a ribaltare i ruoli e le etichette di ogni personaggio coinvolto nella vicenda.
monastero valle christi rapallo suora
Si tratta di un complesso monastico duecentesco ed è inserito nella lista dei monumenti nazionali: stiamo parlando del monastero di Santa Maria in Valle Christi a Rapallo, in provincia di Genova. Luogo dal grande fascino, non solo per la struttura, ma anche per una storia misteriosa che pare abbia avuto un tragico epilogo fra le sue mura.
L’edificio è indubbiamente molto interessante sia dal punto di vista storico che architettonico. Sembra che la  sua realizzazione si debba a una nobildonna genovese, di nome Attilia Malfanti, e alla sorella. Pare che siano state proprio le due donne a suggerire che in questo spazio – di loro proprietà –  fosse costruito un convento per le monache dell’ordine dei Cistercensi.
Sempre secondo i documenti la donazione del terreno avvenne ad aprile del 1204. I lavori terminarono nel 1206 e il monastero venne fatto abitare da suore di clausura cistercensi che vi rimasero per quasi 300 anni. Nel 1508 vi si insediarono le monache (sempre di clausura) dell’Ordine di Santa Chiara. Fu soppresso nell’agosto del 1527, ufficialità che però sopraggiunse nel 1573.
Nel 1903 arrivò la nomina a monumento nazionale italiano con i relativi restauri diretti dall’architetto Alfredo d’Andrade. Nuovi interventi sono poi sopraggiunti negli ultimi anni del Novecento, rendendo questo luogo ancora più affascinante e suggestivo, tanto che oggi è teatro di appuntamenti culturali.
In una location così particolare e dallo stile gotico, che emerge ancora di più grazie al fatto che si trova in uno spazio non particolarmente soleggiato, non possono mancare le leggende, come accade in molti luoghi sparsi in tutta Italia. In particolar,e qui a Rapallo, si narra il mistero legato a una suora e a un amore impossibile e proibito.
Si racconta infatti che una delle sue monache di clausura che hanno abitato il monastero di Valle Christi a Rapallo si sia innamorata di un pastore. Sentimento che l’ha portata a intrecciare una relazione con l’uomo e a trasgredire la regola di castità. Il risultato di questa passione segreta è stata una gravidanza. Un fatto che l’ha portata verso un destino crudele: la sua colpa infatti è stata punita murandola viva  con la piccola appena nata, in una delle celle del convento.




Immagine correlata
 CLAUDIA GERINI APRE IL CASTING: “IN AMORE VORREI UN UOMO DAI 40 ANNI IN SU, ADULTO. PIÙ MORO CHE BIONDO. E BRAVO A..” – E PARLA DELLA FIGLIA AL DEBUTTO NEL CINEMA: "AMBIENTE DURO? BASTA CON QUESTE STORIE"


Mafalda © ANSA

Cento strisce di Mafalda, ricavate dagli originali di Quino, in principio inaccessibili, saranno esposte per la prima volta in Italia. La mostra, 'Mafalda la contestataria da 50 anni in Italia', è curata da Ivan Giovannucci e si inaugura il 27 ottobre al Museo Diotti di Casalmaggiore, in provincia di Cremona. Realizzate tra il 1964 e il 1973, le strisce rendono omaggio alla bambina ribelle e al suo sogno di un mondo migliore.
Le strisce, in facsimile di alta qualità ricavati dalla versione originale in spagnolo, saranno accompagnate da un cartello con la traduzione in italiano. A corredo della mostra: la riproduzione della celebre panchina di Buenos Aires con la statua di Mafalda, la famosa Citroen "due cavalli" del papà di Mafalda, uno spazio tv con la proiezione dei cartoni animati, un atelier con laboratori per bambini dai 7 ai 10 anni. In mostra è la personalità di una bambina speciale, con i suoi capelli corvini e la passione per i Beatles, che non ha alcuna intenzione di cedere alla stupidità, che dice la sua, le sue per essere più precisi, che non riesce a chiudere gli occhi davanti ai piccoli e grandi problemi del mondo, ma soprattutto che non riesce a chiudere la bocca.
‘Now Apocalypse’, Beau Mirchoff si mette a  nudo nella serie di Gregg Araki
Celebrities Sing 'We’re Going to Hell' to Help End AIDS
Si intitola "Me alegro mucho de que estés aquí" (Sono felice che tu ci sia) ed è un video che affronta la difficile tematica del suicidio, troppo spesso taciuta anche se prorompente all'interno della comunità LGBTI e non solo. Ventinove persone di varie nazionalità hanno volontariamente hanno deciso di prestare la loro voce per diffondere un importante messaggio di speranza.
Il progetto nasce da una collaborazione tra Casal Lambda di Barcellona, una delle più importanti e prime organizzazioni LGBTI in Spagna, e la piattaforma virtuale L’Amore è Uguale Per Tutti che è stata nel 2015 da Mario Allegranzi in occasione del lancio del video “Italia, è arrivato il momento”, a favore del matrimonio egualitario in Italia.
La musica di sottofondo è “Blue Paper” del cantante e compositore americano Moby. Il suo team, una volta valutato il progetto, ha deciso di permettere l’utilizzo della canzone su qualunque piattaforma, in modo da poterne garantire una maggiore diffusione.
Il wrestler Anthony Bowens ha fatto coming out. O meglio, ha nuovamente fatto coming out dato che nel 2017 si dichiarò bisessuale ed oggi è tornato a parlare della sua sessualità per precisare che è gay.
«Ero chiuso in me stesso -ha spiegato Anthony- Quindi la cosa più vicina alla mia vita, in quel momento, era la bisessualità. Invecchiando, i tuoi punti di vista cambiano. Il modo in cui guardi il mondo cambia, il tuo modo di guardare te stesso cambia. Più specificamente negli ultimi due mesi ho riletto alcuni vecchi articoli che mi riguardavano, perché stavo ideando un nuovo personaggio per la mia carriera di wrestling. E quegli articoli continuavano ad etichettarmi come bisessuale, ed era un po’ fastidioso per me, perché non mi identifico più con quel termine».
L'atleta ha poi aggiunto: «Ci sono alcune persone là fuori che si dichiarano bisex perché hanno paura di dire che sono gay, ma non tutti sono così, e non penso che dovrebbero essere giudicati per questo perché ognuno ha il proprio modo di immaginare se stesso. Per favore non siate ipocriti. Penso che sia molto ipocrita come le persone che si identificano come LGBT giudichino gli altri appartenenti alla comunità. Non capisco perché ciò accada o come ciò accada, ma succede. E penso che siate una parte del problema, se siete una di quelle persone. Quindi per favore non siate ipocriti».
Risultati immagini per italo calvino e elsa de giorgi
LA STORIA D’AMORE TRA ITALO CALVINO ED ELSA DE’ GIORGI, UNA DELLE ATTRICI PIÙ AMATE DEL CINEMA DEI “TELEFONI BIANCHI”, FU DIFFICILE E FURIOSA, FATTA DI INCONTRI PROIBITI E LETTERE BOLLENTI - ORA GRAZIE A GUIDO DAVICO BONINO SI ARRICCHISCE CON UN EPISODIO DA CRONACA NERA: “ERO IN CASA EDITRICE. A UN CERTO PUNTO IRRUPPE UNA BIONDONA CON LO CHIGNON. MI ACCORSI CHE IN MANO AVEVA UNA PISTOLA VERA. ''DOV'È ITALO, DOV'È QUEL MASCALZONE?'' GRIDÒ NEL CORRIDOIO…
Film Monet © ANSA
L'occhio prodigioso per catturare ogni forma e ogni sfumatura di colore, la mano instancabile per trasferire sulla tela la delicata maestosità della natura, tra acqua e luce, fiori e cielo: il talento del padre dell'Impressionismo è al centro del film "Le ninfee di Monet. Un incantesimo di acqua e luce", diretto da Giovanni Troilo e prodotto da Ballandi Arts e da Nexo Digital, nelle sale dal 26 al 28 novembre in collaborazione con Timvision Production.
Attraverso la narratrice Elisa Lasowski e gli interventi dello scrittore Ross King, della fotografa Sanne De Wilde e della giardiniera della Fondation Monet Claire Hélène Marron, il film mescola fiction e immagini di repertorio per ricostruire la parabola artistica e umana dell'artista francese: la pittura come vita, la nascita dell'Impressionismo, la famiglia e il dolore per i lutti, l'amicizia con il primo ministro francese George Clemenceau che lo protesse e ne comprese la genialità, la malattia agli occhi, la sofferenza per la tragedia della prima guerra mondiale che prende corpo nei dipinti. In particolare nel racconto emerge l'elemento che maggiormente caratterizzò la vita di Monet: la passione per il paesaggio circostante ben presto si trasformò nell'ossessione di rappresentare su ogni tela l'impalpabile bellezza dell'acqua, della luce e dell'aria. Monet dipingeva senza mai smettere, riproponendo soggetti ricorrenti, alberi, acqua, fiori e soprattutto ninfee. Per l'artista, che concepiva la natura non solo come soggetto privilegiato dei suoi quadri ma anche come strumento per dare voce al suo paesaggio interiore, questa sorta di sfida continua alla sua capacità di pittore divenne un tormento e una perenne forma di inquietudine.
Ryan Phillippe: ‘il mio culo ha fatto emergere tanti gay’-
 “Mi sentivo bene, nel mostrare il mio culo. Tutti hanno un culo, non è davvero così clamoroso. Tanti ragazzi su Twitter mi hanno detto: “Quello è stato il momento in cui ho scoperto di essere gay”.
Risultati immagini per chiudi gli occhi
bene....
 © ANSA
Un venditore ambulante di sorgo nelle strade di Peshawar
 © ANSA
Persone reali e immaginarie. La loro differenza si dissolve nello sguardo e nei libri di Elizabeth Strout. In 'Tutto è possibile' (Einaudi), la scrittrice Premio Pulitzer ritorna ad alcuni personaggi del suo precedente romanzo, 'Mi chiamo Lucy Barton' e ce li fa sentire, scavando nella loro vita, proprio come dei nostri vecchi amici.  "Per me sono personaggi reali, semplicemente persone. Devo ammettere che, per quello che mi riguarda, non c'è niente di più interessante di questo nello scrivere" dice all'ANSA la Strout che è stata tra i grandi protagonisti del Festivaletteratura di Mantova appena concluso e il 14 settembre è attesa a Pordenonelegge. Ritroviamo così Mississipi Mary che si innamora a oltre 70 anni, Charlie Macauley, veterano del Vietnam, nel B&B di Dottie, il fratello di Lucy, Pete, che esce dalla sua solitudine, e la nopote Lila Lane.
La copertina di 'Satantango' di  Laszlo Krasznahorkai © ANSA
da leggere....
 © ANSA
da leggere...e

Gabriel Da Costa Nudo d'autore: L’attore Mostra Il Pisello Mentre Si Masturba In ‘Even Lovers Get The Blues’



Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy