Gianclaudio Caretta : "Spero sempre di interpretare personaggi che abbiano realmente qualcosa da dire" marzo 19, 2019 \\

Ci descrivi il tuo giorno lavorativo perfetto?

Il mio giorno lavorativo perfetto è in uno di quei paesini in cui ci andresti raramente se non fosse per un film. Per uno dei miei ultimi lavori “Ed è subito sera”, ho vissuto un mese ad Albanella, 6 mila abitanti in provincia di Salerno. Dormivo in una campagna silenziosissima, colazione sempre allo stesso bar della piazzetta con i cornetti della Sig.ra Carmela. Giravamo in location meravigliose con la natura attorno, tra pace e serenità. A fine set allenamento in palestra e dopo cena, con Franco Nero, mangiavamo il tiramisù provando le battute per il giorno dopo.
Risultati immagini per Gianclaudio Caretta
Sei appunto co-protagonista di “ED È SUBITO SERA”, in anteprima mondiale a Los Angeles il 19 febbraio, il 13 marzo alla Camera dei Deputati e dal 21 marzo al cinema. Ci racconti il tuo personaggio?
Interpreto Roberto De Martino, il miglior amico di Dario Scherillo, interpretato da Gianluca Di Gennaro, un giovane realmente ucciso dalla Camorra nel 2004 per scambio di persona. Mio padre, il magistrato Rosario, interpretato da Franco Nero, segue le indagini sulle faide tra clan, nelle quali mi ritroverò tragicamente coinvolto quando la mia vita, per caso, si intreccerà a quella del camorrista O’Muccus, interpretato da Paco De Rosa.Il mio personaggio è un ventenne universitario, dall’educazione rigida, che ha un rapporto poco comunicativo col papà, sempre in contrasto. Con Dario è amico dai tempi delle scuole medie e si vogliono un gran bene, si divertono molto e si sfottono a vicenda. In realtà, sono due semplici ventenni ai quali però, il destino, riserverà qualcosa di diverso.

Immagine correlata

Cosa ti ha portato verso la recitazione?
Penso il fato, anche se credo che il fato non esista...o meglio, esiste come incipit ma poi è il nostro libero arbitrio a scandire le reali sorti della vita! Questa è la mia filosofia. Feci un casting aperto in provincia della mia Taranto, uno di quelli da 4 ore in fila con 70 persone. Giacomo Abruzzese mi scelse per un piccolo ruolo nel suo cortometraggio a Polignano a mare. Furono i primi 3 giorni della mia vita su un set, respirai un’aria magica che mai avrei immaginato....e lo ammetto, fu un colpo di fulmine con il cinema...poi però, da lì cominciai la vera salita per cercare di fare questo mestiere.

Risultati immagini per Gianclaudio Caretta

Se potessi svegliarti domani con una nuova  dote, quale sceglieresti?
Vorrei poter rallentare il tempo....spesso mi capita di pensare che 24 ore siano poche.Ogni singolo giorno, vorrei poter dormire di più, leggere 30 pagine di un libro, fare una partita a tennis, cucinare ogni pasto con dedizione, guardare 2 film, fare una passeggiata al mare.
Vorrei avere più tempo per vivere di più.

L'immagine può contenere: 3 persone, spazio al chiuso
A chi sei più grato per la tua passione artistica?

Ad Alessandro Prete, il mio coach da un anno e mezzo. Mi ha insegnato tantissimo sul lavoro dell’attore e sulla vita, perché in realtà studiando noi stessi in quanto strumento attoriale, è inevitabile che si migliori anche umanamente.
Gli sono molto grato perché mi ha insegnato come e dove guardare, a cosa tendere, ad essere un attore vulnerabile, in potenza, sensibile. Sta indirizzando la mia carriera e recentemente abbiamo anche lavorato assieme in “MORS TUA VITA MEA”, mi ha diretto nel ruolo di un giovane papà con una vita beffarda.

Nel tuo percorso professionale sei stato protagonista di diversi film e short movie, quali sono i personaggi più significativi che hai interpretato?
Spero sempre di interpretare personaggi che abbiano realmente qualcosa da dire, che possano farmi esprimere. Tra gli ultimi personaggi dei lavori in uscita c’è Oreste, un artista di strada in “ARIDA” di Francesco Maria Dominedò, una favola d’amore e bullismo ambientata negli anni 60, con Carlotta Antonelli. Poi c’è Alex, un disabile omosessuale nella commedia “LA GOCCIA E IL MARE”, uno short film diretto da Daniele Falleri. Poi c’è Stefano De Torres ne “IL GIORNO PIÙ BELLO di Valter D’Errico, prodotto da Jo Champa e Susan Rockefeller. Un ragazzo dai sani principi che però dovrà fare i conti con la sua folle psiche, in totale antitesi con l’apparenza.
L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta e sta mangiando
Cambieresti qualcosa nel mondo del cinema e della televisione in cui ti sei formato?
Sinceramente penso spesso a come migliorare me stesso, piuttosto che focalizzarmi oggettivamente sul sistema. Tante cose le sto imparando strada facendo e cerco sempre di fare di più, in ogni aspetto della mia vita. Dal punto di vista esclusivamente didattico invece, mi piacerebbe che ci fossero più opportunità per insegnare ai giovani attori come rapportarsi al set.
Il lavoro con la macchina da presa credo sia un po’ trascurato, spesso infatti si arriva sul set con buone capacità recitative ma poca conoscenza degli aspetti tecnici: come rapportarsi con i raccordi, con il primo piano, col prendere le luci ed altre componenti di questa tipologia.
L'immagine può contenere: 1 persona, barba

 Tre domande in una: Il tuo sportivo preferito, il tuo film preferito, la tua canzone preferita.
Nadal e Chiellini, ne dico due. Nadal perché è un grande esempio di perseveranza, cattiveria agonistica, passione, preparazione atletica, spirito da leader. Chiellini perché ha dimostrato, con tutto il rispetto per quello che sto per dire, che nonostante una tecnica più o meno da serie C, grazie ad altre componenti è uno dei difensori più forti al mondo. Della serie che il duro lavoro batte anche il talento!
Il mio film preferito è Pulp Fiction, dopo averlo guardato 7 volte decisi di voler diventare attore.
La canzone è “Gente che spera” degli Articolo 31, non so il motivo ma da piccolo era l’unica che conoscevo a memoria.

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, persona seduta, scarpe, barba e spazio all'aperto

Che rapporto hai con la tua città Natale ?
Ci sono molto affezionato...se anche a Taranto si facesse il cinema, sarei rimasto volentieri lì. Ho i miei genitori, i nonni, gli zii, gli amici d’infanzia. Si mangia benissimo, il mare è stupendo, gli spostamenti sono molto pratici.Lì ho tutti i miei ricordi, le comodità, i miei affetti.

Cosa è troppo serio per scherzarci su?
Scherzare spesso è il mio stile di vita. L’importante è saper essere seri quando serve.

C’è posto per giovani artisti talentuosi con idee innovative in Italia?
Se davvero hai voglia di sviluppare un progetto, portare avanti un ideale e raggiungere un obiettivo, credo ci sia sempre un modo per farlo. Senza dubbio l’arte è molto difficile in questo senso, è senza leggi scritte, ma paradossalmente possiamo avere carta bianca. Quindi a mio parere, con un mix di buone doti creative e spirito imprenditoriale, tante idee diventano realizzabili.
Risultati immagini per gianclaudio caretta ed è subito sera

Su Instagram @gianclaudiocaretta hai circa 100k followers. Cosa pensi dei social network?
Li ho sempre immaginati come una vetrina professionale raccontata dal mio punto di vista personale. Sono attivo sui social, principalmente su Instagram e sul sito web. Cerco di condividere il mio lavoro e un po’ della mia routine, come se parlassi a degli amici, come se fossimo un grande gruppo di whatsapp.

Quali sono i tuoi prossimi impegni?
Dal 21 marzo sarà al cinema “ED È SUBITO SERA” e prossimamente usciranno altri 4 lavori che ho citato prima. Nel frattempo sono sul set per un nuovo progetto, il prima possibile vi dirò di più.


LINK SHOWREEL:








Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy