A ROMA, IN SCENA “IL MOSTRO” DI LUCA BUONGIORNO DAL 03 AL 05 MAGGIO 2019 maggio 2, 2019 \\

Dal 3 al 5 maggio, presso lo Spazio Diamante di Roma, andrà in scena lo spettacolo “Il Mostro” scritto dal giovane autore e attore Luca Buongiorno. Il testo racconta la storia di Nino, giovane ragazzo di una realtà dell’hinterland partenopeo, che convive con una bestia fin da piccolo, dalla quale non riesce a liberarsi ma che cerca di tenere nascosta. Attraverso varie ambientazioni, personaggi, vicissitudini, Nino cerca disperatamente una salvezza dalla sua ossessione, che sarà essa stessa a condannarlo agli occhi indiscreti della gente, compreso il suo più grande amore! L’unica che tenterà sempre di vederlo separato da questa bestia che lo perseguita, sarà sua madre. In scena, con lo stesso Luca Buongiorno ci sono gli attori Laura Schettino e Yuri Napoli, diretti da Martin Loberto, che così descrive la sua regia: “Il Mostro risiede in ognuno di noi. Quella parte che crediamo negativa, innaturale e che cerchiamo sempre di nascondere affinché gli altri possano non giudicarci male, affinché tutto proceda in base alle regole stabilite dal buon costume. In questo spettacolo questo principio non viene tradito, i personaggi sono reali, sinceri e coerenti con i propri stati d’animo. Ho lavorato sul respiro, lo spettatore Deve respirare con Nino, Laura, Mamma Carmela, Zia Melania, Lo Psicologo, Il Prete, il Padre, Giovannino... tutti personaggi che prendono vita a vista, in scena, in una scenografia essenziale ma che ritrae perfettamente e ricorda con amore e purezza la nostra Napoli, quella città che continuamente ci fa piangere e ci fa innamorare come mai nessun’altra.”.
Risultati immagini per IL MOSTRO DI LUCA BUONGIORNO
Luca Buongiorno, protagonista della messa in scena, autore del testo e corsista al Master di I livello in drammaturgia e sceneggiatura presso l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio d'Amico, racconta la sua opera: “Il Mostro” nasce da un’esigenza: una scarica di parole, scritte bene, scritte male, vomitate in maniera viscerale, in modo da permettere a chi ascolta, di provare il disagio di un personaggio che viene condannato, non aiutato; senza che gli venga data la possibilità di migliorarsi, nonostante abbia tutte le intenzioni di volerlo fare. Non è facile vivere con la consapevolezza perenne di essere sbagliati, malgrado tutto l’impegno e la volontà di cambiare, però, quando si è visti come un mostro e basta, tutto risulta vano”. La produzione dello spettacolo è firmata da Imprenditori di Sogni, ente di produzione e promozione culturale, rappresentato anche all’interno del cast dal vicepresidente e direttore artistico di quest’ultimo Yuri Napoli: “Quando Luca Buongiorno ci propose la sua idea di mettere in scena Il Mostro, tutti fummo molto colpiti dalla cifra drammaturgica e dallo stile che aveva usato per raccontare una storia così delicate e, direi, anche pericolosa. Certi che si sarebbe fatto un ottimo lavoro, anche grazie all’apporto della regia di Martin Loberto e dal talento attoriale di Laura Schettino, abbiamo accettato di partecipare al concorso InDivenire che, con orgoglio, ci ha regalato anche l’emozione di vincere il Premio della Giuria Popolare”. Imprenditori di Sogni dà l’appuntamento allo Spazio Diamante di Roma dal 3 al 5 maggio (venerdì e sabato ore 21:00, domenica ore 17:00) in via Prenestina, 230. 

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy