Intervista a Gianluca Gargano maggio 14, 2019 \\

Descrivi il tuo giorno lavorativo perfetto ….
Yoga, una buona colazione, ispirarsi, scrivere o set, allenamento fisico, famiglia, ma non va quasi mai cosi per il momento.

Cosa ti ha portato verso la regia.
Essere stato un mediocre in tante altre arti dai sei ai venti anni.

Se potessi svegliarti domani con una nuova dote, quale sceglieresti?
Avere una bella voce per poter emozionare ed emozionarmi cantando.

A chi sei più grato per la tua passione artistica? 
Alla mia continua ricerca di risposte.

 Il tuo percorso professionali inizia come attore
In verità come appassionato di fotografia, ma avevo 9 anni e non ne ero cosciente, in seguito con la scrittura, ma anche in quel caso non ne ero cosciente. Come attore ho studiato teatro e mimo, ma non sono un attore, ho solo delle basi che mi permettono di lavorare bene con gli attori.
Risultati immagini per Gianluca Gargano rapiscimi
Cambieresti qualcosa nel mondo del teatro, della televisione e del  cinema in cui ti sei formato?
Cambierei molto, cambierei le regole produttive, per ogni successo al botteghino o in tv obbligherei i produttori di cinema, teatro e della tv a produrre nuovi talenti, a prendersi dei rischi.

Tre domande in una …. Il tuo romanzo preferito ….. il tuo film preferito … il tuo spettacolo teatrale preferito...
Non amo i romanzi / The Nitgh of the Hunter / il teatro russo in genere
Risultati immagini per Gianluca Gargano rapiscimi
Il rapporto con la tua Calabria ….
Mi ha dato le radici e una parte del dna, ma poi esiste l’epigenetica…

Che cosa è troppo serio per scherzarci su?
Quasi nulla, ancor meno la morte, ma sulla sofferenza fisica e mentale dei bambini in seguito a malattie o maltrattamenti, su quella, non scherzerei mai.

In generale cosa pensi del mondo della Rete  intesa come social o  web series?  Secondo te La Rete sarà la strada del futuro per l’arte?
Trovo che i social non siano social, ma “asocial” visto gli effetti nefasti che hanno sulla maggior parte della popolazione. I social hanno senso solo se usati come estensione della realtà e non come sostituto della realtà. I social hanno senso perché accorciano le distanze tra le persone, ma non perché accorciano le distanze per arrivare al successo o alla notorietà. I social cosi come sono utilizzati oggi sono il fallimento dell’umanità. Le web series sono un prodotto audio visivo come un altro. Internet non ha limiti, tutto potrà accadere, il limite dovremo porlo noi, la storia ci insegna che se autorizzi un essere umano ad usare violenza per reprimere un altro essere umano, il primo arriva a livelli di violenza abnormi e senza limiti, internet è la stessa cosa. Facebook, Google, Amazon e tutte le società che operano nel settore hanno già superato i limiti da tempo e nessuno li ferma. 

C’è posto per giovani artisti talentuosi con idee innovative in Italia?
Non saprei, ognuno ha un proprio destino e un proprio percorso, soprattutto nell’arte e non dipende solo dal paese in cui nasci o vivi, certamente l’Italia è tra i paesi più arretrati d’Europa riguardo al tema.

Di cosa parla il film “Rapiscimi” di cui sei l’ideatore insieme ad un gruppo valente di professionisti …
Di quattro ragazzi del sud che per trovare i soldi per rimediare ad un danno fato si inventano un’agenzia turistica on-line che offre vacanze estreme, per l’esattezza rapimenti.
Risultati immagini per Gianluca Gargano rapiscimi
Cosa pensi di trasmettere al pubblico…
Ogni persona recepisce il cinema e l’arte in modo personale, sarei già contento di sapere che trasmetto emozioni.

I tuoi prossimi impegni?
Lavorare al mio secondo film, magari un’altra black comedy

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy