Addio Raimondo, mattatore della televisione aprile 15, 2010 \\

Addio al noto attore e presentatore tv
Al San Raffaele di Milano è morto Raimondo Vianello. Con lui scompare una storica figura della tv italiana, con la moglie Sandra Mondaini è stato tra i protagonisti del piccolo schermo. Avrebbe compiuto 88 anni a maggio. Dai tempi della storica coppia con Ugo Tognazzi alla sit-com "Casa Vianello" è uno dei volti più amati del piccolo schermo e non solo. Sandra si è chiusa nel suo appartamento e ha dato disposizioni di non voler vedere nessuno.


Grande appassionato di calcio, e sport in generale, ha condotto per anni "Pressing", la prima trasmissione sportiva di Mediaset a fare concorrenza alla "Domenica Sportiva". L'ultima apparizione, con Sandra Mondaini, è stata l'anno scorso nella fiction "Crociera Vianello", in quello che sarà il passo d'addio di una delle coppie dello spettacolo più amate di sempre.

Vianello si è spento giovedì mattina alle sette meno dieci all'ospedale San Raffaele di Milano per l'aggravarsi delle sue condizioni fisiche.  I funerali si svolgeranno sabato nella chiesa di Dio Padre a Milano 2 dove il noto artista viveva con la moglie, Sandra Mondaini.

A Cologno la camera ardente
Allestita venerdì negli studi televisivi di Mediaset a Cologno Monzese la camera ardente per accogliere il feretro di Raimondo Vianello. La camera resterà aperta dalle 11 alle 20. "E' un'iniziativa che apprezziamo molto, Mediaset è la nostra seconda casa", ha dichiarato Sandra Mondaini. I funerali saranno celebrati, invece, sabato alle 11, nella parrocchia Dio Padre, la chiesa di Milano 2 a pochi metri dall'abitazione dei Vianello. Dopo le esequie, la salma verrà trasferita a Roma, per essere interrata nella tomba di famiglia al cimitero del Verano.

"Sandra Mondaini ha assistito il marito, poi ha avuto uno shock"
Prima di rientrare a casa a Sandra Mondaini, che è stata vicina al marito fino all'ultimo all'ospedale San Raffaele, sono stati dati dei tranquillanti. "Era sotto shock quasi come se non volesse accettare quello che era successo - ha raccontato chi l'ha assistita - E' stata molto vicino ad un crollo ed è stato necessario darle dei calmanti". Quando il marito è morto, Sandra è stata riaccompagnata a casa, nella residenza Acquario a Milano 2. A occuparsi di tutte le incombenze è la nipote di Vianello, Virginia, con la massima discrezione, secondo lo stile della famiglia. Sandra si è chiusa nel suo appartamento e ha dato disposizioni di non voler vedere nessuno.

Sandra da 5 anni è costretta a muoversi su una sedia a rotelle. In precedenza aveva dovuto affrontare un tumore. Ne aveva parlato lei stessa chiaramente quando aveva annunciato il suo addio alle scene nel dicembre del 2008, presentando a Cologno Monzese il film tv "Crociera Vianello". "Ho avuto e combattuto il cancro e da tre anni convivo con questa malattia, la vasculite, che provoca l'infiammazione dei muscoli e dolori fortissimi - aveva spiegato allora  - Ormai al massimo potrei interpretare una vecchia zia in carrozzella".

 

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy