Virginia Penna: " TRA IL DIRITTO E IL SOGNO" gennaio 11, 2021 \\

Diritto e sogno sono poi così tanto diversi? È la storia di Virginia Penna, nata nel 1997 da una famiglia di celebri avvocati del Foro di Catania.
La giovane ragazza dall'elegante fascino risulta ai nostri occhi essere una promessa in formazione. Ad un anno dalla Laurea in Giurisprudenza presso la Facoltà Carlo Bo di Padova. Ad un anno dal Diploma in Recitazione presso il College Arti e Mestieri dello Spettacolo di Catania.

CHI E' VIRGINIA PENNA?
Non lo so neanche io chi è Virginia Penna, in fondo lo sappiamo chi siamo in realtà? Credo di poter dire di essere alla ricerca di questa risposta.Sicuramente mi definisco un po' matta: mi piacciono le cose folli, strambe, diverse perchè proprio lì trovo il bello.
La verità è che non mi piaccio, mi sento troppo "normale" e razionale, motivo per cui vado alla ricerca perenne della mia "anormalità" e dei miei lati più folli per analizzarli. Per questo vivo una sorta di lotta interna tra la ragione e la follia, la regola e l'eccezione, il diritto e il sogno.
L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta e spazio al chiuso
PERCHE' GIURISPRUDENZA? E PERCHE' RECITAZIONE?
Sono i due volti della mia stessa medaglia. Giurisprudenza perchè sono nata da due genitori "d'arte". A casa si è sempre parlato dei loro casi giudiziari; li vedevo confrontarsi su quale fosse la strategia migliore da adottare nei loro processi <,ed io, da sempre curiosa delle cose nuove, chiedevo cosa significassero quei termini tecnici che usavano, che oggi fanno parte del mio vocabolario. La Legge ha contornato la mia infanzia e la mia adolescenza, motivo per cui ho deciso di intraprendere gli studi dei miei genitori.
Andavo alla grande, studiavo e davo esami, ma qualcosa continuava a non appagarmi. Fu in quel momento che entrò in gioco la Recitazione, un'altro tassello, quello dominante, della mia infanzia, adolescenza e quotidianità. Avevo bisogno di quel tocco di magia, avevo bisogno di realizzare gli insegnamenti del mio poeta preferito Gabriele D'Annunzio: "Vivi la tua vita come fosse un'opera d'arte". Un attore ha la possibilità di entrare nei meandri più interni del suo animo senza sentirsi in colpa o strambo, perchè sarebbe geniale. Nella vita reale invece, vivendo i tuoi stessi panni, sei un po' condannato a rientrare in determinati schemi sociali, dai quali evadi quando reciti, facendo venir fuori il vero te. Ho vissuto un momento difficile, tra il dubbio di mollare tutto e quello di restare ferma. Poi la razionalità che mi appartiene ha deciso di portare a termine il percorso già iniziato in Giurisprudenza, ma di viverlo con i giusti tempi per dare spazio alla mia Arte che stava soffrendo, chiusa tra gli articoli dei Codici.
Quindi, nel novembre del 2019 sono tornata a Catania e ho iniziato questo nuovo percorso al College Arti e Mestieri dello Spettacolo. Per via dell'emergenza sanitaria che stiamo vivento, sto continuando a dare gli esami universitari online.

CAMERIERE E POI ATTORE, LAVAPIATTI E POI ATTORE, COMMESSA E POI ATTRICE. TU SARAI AVVOCATO E POI ATTRICE?
Una persona a cui tengo particolarmente mi ha trasmesso questo messaggio: non basta solo il talento. Per diventare un bravo attore devi prima studiare e studiare, osservare il mondo che ti circonda e le varie personalità. Perciò la gavetta è necessaria, tanto in questo mestiere quanto in un altro. Quindi sì, perchè no? Sarò la Dottoressa Penna e sarà la realizzazione di un percorso che mi consentirà di sostenere il cammino per arrivare a raggiungere il mio sogno, diventare un'attrice. Poi, come dico sempre relativamente al mestiere dell'avvocato e ai miei genitori, un avvocato è un po' un attore, e un attore è un po' un avvocato. Da un lato l'avvocato studia il caso, le prove, la personalità del suo assistito e fa propri certi espedienti al fine di poterlo difendere prima di tutto umanamente; poi in aula di Tribunale esce fuori la voce impostata per far sentire la propria arringa, lo "spettacolo" della difesa. Dall'altro l'attore difende il proprio personaggio, anche se riveste i panni di un "cattivo"; entra nella sua testa, nel suo cuore, fa suoi i ragionamenti e le emozioni sino ad arrivare a diventare un tutt'uno con lui. Sarebbe bello interrpretare un giurista, domani. Avrei molto da dire.


COSA REPUTI INGIUSTO NEL MONDO ARTISTICO OGGI?
Piuttosto la concezione di "arte" e "artistico". Oggi l'arte è considerata un po' alla portata di tutti. Escono fuori cantanti, modelli, stelle del cinema a breve termine; si conosce il titolo di una canzone e non si conosce più il suo autore o interprete. Nel passato non era così: nell'Antica Grecia addirittura l'arte era paragonata a qualcosa di sacro, propria solo dei pochi eletti che avessero del "divino" nelle vene. Ma fino a ieri c'erno le dive Sophia Loren e Liz Taylor, il grande Marlon Brando, l'immenso Michael Jackson o l'indimenticabile Withney Houston.. non so se mi
spiego. L'arte è magia, e occorre avere necessità per usare la magia.

IL TUO PIU' GRANDE SOGNO UMANO ED IL TUO PIU' GRANDE SOGNO ARTISTICO?
Esiste un solo mio più grande sogno: la perfetta contaminazione tra l'umano e l'artistico, in modo da trovare la stabilità nell'instabile, per quanto assurdo possa sembrare. Sogno una casa, sogno dei figli, sogno di poter svegliare ogni mattina il ragazzo che amo con un bacio e l'odore del caffè; e sogno il Cinema, il grande Cinema, quel Cinema che ti insegna a vivere, come a me ha insegnato a dare valore alle proprie idee e lottare per esse.

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy