La notizia attraverso le immagini... scopri cosa succede di bello nei quartieri spagnoli di Napoli... gennaio 15, 2021 \\

Commenta la notizia..... articoli di attualità consigliato ad un pubblico maturo ed attento ai cambiamenti per il contenuto forte delle immagini
Monster Hunter Rise: annunciata la demo gratis, ecco i dettagli
È ARRIVATA LA DEMO GRATUITA DI “MONSTER HUNTER RISE” PER NINTENDO SWITCH, DA PROVARE PER INTUIRE LE NOVITÀ DI QUESTA NUOVA, MOSTRUOSA AVVENTURA VENATORIA E PER CAPIRE SE QUESTA SERIE COSÌ PROFONDA E COMPLESSA FA DAVVERO PER VOI AL FINE DI SMARRIRVI NELLA SUA SELVAGGIA IMMENSITÀ QUANDO IL 26 DI MARZO USCIRÀ IL VIDEOGIOCO INTEGRALE. BESTIA CONTRO BESTIA, TALVOLTA PREDE, TALVOLTA PREDATORI -

 © ANSA
Bong Joon-ho (Parasite) presidente giuria a Venezia 2021 78/a Mostra in programma dal primo all'11 settembre
Un'immagine del Colosseo (foto Parco archeologico Colosseo) © ANSA
Da Tiberio alle Vestali, il Colosseo pronto a riaprire. Se possibile già dal 16 gennaio, percorsi a prova di Covid
Fiorella Mannoia torna in tv,
Tv . Il 15 e 22 gennaio con La musica che gira intorno e tanti ospiti. Fiorella Mannoia torna in tv, "Mina il mio modello"
Trovata morta la balena arenata nel porto di Sorrento - la Repubblica
E’ MORTA LA BALENA RIMASTA BLOCCATA NEL PORTO DI MARINA PICCOLA, A SORRENTO – IL CETACEO, UN MASCHIO DI 20 METRI DI LUNGHEZZA E QUASI 50 TONNELLATE DI PESO, AVEVA URTATO PIÙ VOLTE CONTRO LA BANCHINA, TINGENDO L’ACQUA DI SANGUE E POI SI ERA INABISSATO: I SUB HANNO INDIVIDUATO LA CARCASSA A 14 METRI DI PROFONDITA’
 (ANSA)
In 'Napoli Eden' l'eclettica artista napoletana Annalaura di Luggo racconta una delle sue molte esperienze, la storia vera che l'ha vista impegnata in prima persona nell'installazione di quattro gigantesche sculture in alluminio, in altrettanti luoghi simbolici di Napoli: Piazza Municipio, Galleria Umberto I, Largo Santa Caterina e Largo Baracche. Ora il documentario, tra quelli eleggibili per gli Academy Awards e già vincitore di otto premi internazionali, da questo mese sarà proiettato in tutti gli Istituti Italiani di Cultura all'estero nell'ambito del Progetto Promozione Paese Italia nel mondo.
 'Napoli Eden' racconta il grande sforzo organizzativo e creativo della di Luggo per promuovere queste sculture, non a caso in alluminio ("il materiale riciclabile per eccellenza"), con l'aiuto di un gruppo di scugnizzi dei Quartieri Spagnoli, riuniti da Salvatore Iodice nel suo laboratorio 'Miniera'. Tutti ragazzini dei vicoli dietro via Toledo che, dopo aver accettato questa inedita collaborazione con l'artista, riscatteranno se stessi con questo lavoro di apprendisti.
    Nel documentario centrale è sempre la figura di Annalaura che, per costruire le sue opere, gira per i depositi in cerca di scarti di alluminio e fotografa, con una particolare macchina fotografica, le iridi dei passanti (una sua ossessione artistica). Intanto i ragazzini raccolgono giocattoli e altri rifiuti abbandonati accanto ai cassonetti per trasformarli in sculture grazie anche alla guida del loro maestro-falegname Salvatore. Nel documentario proprio quegli scugnizzi, abituati a rubare l'albero di Natale installato ogni anno in Galleria Umberto, si trovano così, al contrario, a costruirne uno in alluminio da dover poi anche proteggere.
Viaggio nei luoghi glamour di Coco Chanel © ANSA
A 50 anni dalla scomparsa di Coco Chanel, la donna che rivoluzionò la moda, il design e la cultura popolare del XX secolo, ecco un viaggio nei luoghi che influenzarono il suo stile e la sua lunga e intensa vita.
Gabrielle Bonheur Chanel, meglio conosciuta come Coco, nacque il 19 agosto 1883 a Saumur, nella regione della Loira francese. Affidata sin da bambina alle suore del Sacro Cuore di Aubazine, rimase colpita dagli austeri abiti neri e bianchi delle religiose, che influenzarono il suo modo di vestirsi e la sua futura e distintiva concezione della moda. A 18 anni andò a lavorare come commessa nella bottega Maison Grampayre a Moulins, dove frequentò un locale come cantante con il soprannome di "Coco"; qui cominciò a fare incontri che le cambiarono la vita: si innamorò di Étienne de Balsan, figlio di imprenditori tessili, che la invitò a trasferirsi nel suo castello a Royallieu, finanziandole le prime creazioni di cappelli che, richiestissimi, la spinsero fino a Parigi. Si trasferì nella capitale francese nel 1908 e, 6 anni più tardi, a Deauville, la modaiola città della Belle Époque dove aprì i suoi primi negozi.
Nel 1916 andò a vivere a Biarritz dove inaugurò un salone di alta moda e dove acquistò la prestigiosa Villa Larralde. In modo anticonformista creò modelli sportivi dalle linee semplici e morbide, influenzando la moda francese; i suoi capi in tessuto jersey per gonna, pullover e cardigan diventarono un modello distintivo e cominciarono a fare il giro del mondo. E' in questo periodo che nacque la petite robe noire, il suo celebre tubino nero, capace di rendere ogni donna uguale alle altre ma con stile ed eleganza. A Biarritz mademoiselle Chanel si affermò come stilista e trovò anche l'amore, innamorandosi di Boy Capel, un raffinato giocatore di polo britannico.
Sono anni di successo e di grande creatività: a Parigi, al 31 di rue de Cambon, aprì la sua prima boutique con l'insegna Chanel Modes dove creò anche una linea di bigiotteria e di borse, tra cui un modello che tuttora è il più copiato al mondo. Qui nacque anche il celebre profumo Chanel N.5, una fragranza che ancora oggi è considerata una delle migliori mai create. Ma la serie di eventi fortunati venne interrotta dalla perdita dell'amato Boy Capel, scomparso in un incidente: mademoiselle Chanel decise di allontanarsi dal suo mondo, facendo un viaggio a Venezia, città che amò profondamente e da cui trasse conforto e ispirazione. Approdò in laguna ad agosto, rifugiandosi dapprima all'hotel Danieli (ma alloggiò spesso anche al Des Bains del Lido), dall'impareggiabile vista sul Canal Grande e da dove raggiungeva a piedi piazza San Marco e i giardini della Biennale. Scoprì un grande interesse per le arti e l'architettura e molto presto conquistò i circoli artistici e aristocratici della città.
 Venezia costituiva per Chanel il passaggio dal periodo di lutto alla luce: amava la spiaggia del Lido, passeggiare per le calli strette della Venezia più nascosta, ammirare quadri di famosi artisti del Rinascimento, incontrarsi nei caffè del centro con gli amici - il Florian ma anche l'Harry's Bar - e partecipare a grandi balli in maschera nei più lussuosi palazzi veneziani. Della città amò persino le statue dei due leoni che sorvegliavano l'antico cantiere navale della Serenissima all'Arsenale; il leone divenne presto il suo animale portafortuna e dal 1951 l'emblema della maison. Dei tanti monumenti veneziani Coco rimase particolarmente stregata dalla basilica di san Marco, la cui opulenza di cupole, ori e mosaici bizantini influenzò il suo senso estetico e la creazione dei suoi gioielli.
Nel 1924 conobbe Bendor Grosvenor, duca di Westminster con cui fece una traversata del Mediterraneo a bordo di uno yacht: durante la crociera visitò borghi e città tra la Provenza e la Costa Azzurra, come Marsiglia e Antibes, la cui luce influenzò il suo stile à la marinière. Durante la loro relazione che durò 5 anni vissero tra Londra, nel prestigioso quartiere di Mayfair, e la Costa Azzurra nella villa "La Pausa" a Roquebrune-Cap-Martin. Ad agosto 1929 Chanel tornò a Venezia per organizzare il funerale dell'intimo amico Serge Diaghilev, impresario del balletto russo: la funzione religiosa si svolse nella chiesa di san Giorgio dei Greci, un meraviglioso ed elegante monumento greco-ortodosso che influenzò ancora una volta lo stile di mademoiselle, sedotta dalla sua semplicità e intimità.
Shakira © EPA
Shakira vende i diritti di tutte le sue canzoni. Acquistati da inglese Hipgnosis per una cifra segreta
Summertime, la serie tv Netflix: una brezza marina in una primavera  complicata - Corriere.it
L'immensità dell'amore giovanile nella serie tv produzione italiana per netflix "Summertime"
 © ANSA
Teatro Cucinelli, Paciariello al fortepiano anche su Ansa.it. Programma dedicato a Haydn, Mozart e Beethoven
 © ANSA
 L'Inferno di Dante dipinto su 33 violini. Il progetto dell'artista italiano Leonardo Frigo a Londra
Miyazaki compie 80 anni e lavora su nuovo film (ANSA)
Cinema . Disegno augurale del cineasta che si dedica a "How do you live?"Miyazaki compie 80 anni e lavora sul nuovo film
Covid-19 Fase 2: a tutto campo con Andrea Carnevale, campione nel calcio e  nella vita – La Voce di New York
“HO TROVATO SQUALLIDI E DISGUSTOSI ALCUNI COMMENTI SU DIEGO” – ANDREA CARNEVALE COMPIE 60 ANNI E RICORDA MARADONA: “IL GIORNO DELLA MORTE HO PIANTO. QUANTE SERATE ABBIAMO PASSATO INSIEME. NEL 1999 SONO STATO CON LUI ANCHE IN BRASILE, SIAMO ANDATI AL CARNEVALE DI RIO” – IL MATRIMONIO CON PAOLA PEREGO, I DUE FIGLI E L’ARRESTO PER DROGA: “IO UNO SPACCIATORE INTERNAZIONALE, MI VENIVA DA RIDERE. NE SONO USCITO PULITO, MA..."
Kabir Bedi © ANSA
Auguri Kabir Bedi, 75 anni per la tigre di Mompracem. Conquistò l'Italia con Sandokan. Si prepara remake con Can Yaman
 © ANSA
Pompei, restaurate le colonne della Casa del Fauno. Gravemente danneggiate da un bombardamento nel 1943
Zinaida Serebriakova, Banja, 1913 (Copyright Russian Museum St Petersburg) © ANSA
L'arte russa al femminile. A Palazzo Reale di Milano dal 27 ottobre "Divine e Amazzoni"
Chiacchiere al caminetto, incontri della Compagnia dei cammini © ANSA
 "Sono momenti difficili, è nostro dovere portare cultura per un mondo migliore, in attesa di ricominciare a camminare". Con queste parole Luca Gianotti, coordinatore della Compagnia dei Cammini, presenta "Chiacchiere al Caminetto", un ciclo di incontri online per parlare di itinerari a piedi ma non solo con autori, scrittori, artisti, filosofi come Dacia Maraini, Folco Terzani, Nando Citarella, Maurizio Carucci, Massimo Zamboni, Donatella Di Pietrantonio e tanti altri. L'appuntamento è dal 5 gennaio al 4 febbraio alle ore 18 sulla pagina facebook e youtube della Compagnia (per informazioni: www.cammini.eu).
"In un periodo in cui non si può viaggiare, la Compagnia dei Cammini vuole tenere viva la fantasia del viaggio e il calore di stare insieme con delle chiacchiere come se si fosse vicino al caminetto tra uno di noi e un ospite d'eccezione" spiega ancora Gianotti.
Martedì 5 gennaio, per L'Aspromonte tra il Sentiero dell'Inglese e la storia dei Greci di Calabria, la guida Andrea Laurenzano incontrerà Freedom Pentimalli, uno dei giovani attivisti per la minoranza grecofona in Calabria, mentre lunedì 1 febbraio dall'Abruzzo la guida Cesidio Pandolfi incontrerà Dacia Maraini, toscana di nascita ma abruzzese di adozione che ha, da tempo, scelto Pescasseroli e la natura del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise come sostegno alla propria ispirazione di scrittrice, dalla prosa alla poesia, dalla saggistica al teatro.
Parlare con Dio, Gallerie dei Gerosolimitani
capolavori.....
 © ANSA
Lluis Prats, La bambina dell'isola. Tragedia e speranza in racconto ispirato alla storia di Bartolo
 © ANSA
Dipinto in mostra a Illegio, forse autentico Van Gogh. Risultati delle analisi saranno inviati al Museo di Amsterdam
Il registra francese Olivier Lallart ha voluto realizzare un cortometraggio dedicato all'omofobia nelle scuole, intitolato "PD". L'acronimo è il diminutivo di "pédéraste", che in francese significa "fr*cio". Le immagini raccontano la storia di Thomas, un liceale di 17 anni che si innamora di un ragazzo chiamato Esteban. Ma le voci sulal sua omosessualità si diffondono rapidamente e nasce la consueta ed insostenibile derisione da parte degli altri studenti.
 © ANSA
Case sull'albero, tornare bambini e scoprirsi green. Nel dopo covid soggiorni più sostenibili, tra Italia e Sudafrica
L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici ha il piacere di annunciare l’apertura imminente del concorso di selezione dei borsisti 2021-2022, che saranno ospitati a Villa Medici a Roma a partire da settembre 2021 per una residenza di creazione, di sperimentazione o di ricerca della durata di 12 mesi.
Il concorso si rivolge ad artisti, creatori e creatrici, ricercatori e ricercatrici già affermati, francofoni, senza criteri di nazionalità. È possibile candidarsi in tutte le discipline della creazione artistica e dei mestieri dell’arte, così come in storia e teoria delle arti, in restauro di opere d'arte o monumenti.
I borsisti beneficiano di una borsa di residenza assegnata mensilmente e dispongono di un appartamento individuale ammobiliato, oltre che di uno spazio di lavoro (atelier o ufficio in funzione delle discipline e delle disponibilità). Villa Medici è inoltre dotata di una biblioteca che conta circa 37.300 volumi con un fondo antico, in particolare musicale, di una sala proiezioni (100 posti a sedere) e di un laboratorio fotografico.
Vedo nudo. Arte tra seduzione e censura
seduzione e censura...un mondo nuovo di donne nuove...
dipinti del Novecento Nudo Antiquariato su Anticoantico
la volgia di un dipinto..
Mostre
Poèmes en Provence. Le berger | Poèmes en Provence
Il blog dell'Affresco | MISTERO DI DONNA: LE PIU' BELLE IN UN AFFRESCO
l'affresco di donna...
 © ANSA
L'architettura è per sua natura "una disciplina ottimista", abituata a cercare soluzioni da offrire alla società, dice Hashim Sarkis, anche per questo il lavoro che si sta portando avanti per la Biennale Architettura riprogrammata per il 2021 a Venezia punterà a consegnarci alla fine un messaggio di speranza. Intervistato da Luca Molinari per il debutto di Sneak Peek, l'iniziativa lanciata per l'avvicinamento alla 17ma Mostra Internazionale d'Architettura la prima rimandata di un anno causa Covid, l'architetto libanese americano chiamato a curarla si interroga sulla paradossale attualità di quel titolo che aveva scelto prima della pandemia ("How will we live together?" Come vivremo insieme?) un titolo che a rileggerlo oggi sembra quasi una premonizione.
 © ANSA
Biagiotti firma abiti corpo ballo Teatro dell'Opera Roma. Per Baroque Suite in diretta streaming 9/1 su YouTube da Nuvola
Luke Evans torna single ......per la gioia di tutto il suo pubblico...
 © ANSA
Serena Rossi, la mia Mina Settembre nella Napoli del cuore. Su Rai1 dal 17/1 con Zeno, Pasotti, Confalone. Da de Giovanni
Giunta alla sua 34a edizione, la Vancouver Firefighter Charities he deciso di esibire i muscoli di alcuni aitanti vigili del fuoco per raccogliere fondi con finalità benefiche. Ed è per la prima volta che all'interno del calendario sono state incluse anche alcune donne, cercando di riflette la diversità attraverso sette modelli femminili e sette maschili.
«Il 2020 è stato un anno indimenticabile di sfida, cambiamento e coraggio e volevamo riconoscere questo momento senza precedenti nell'edizione 2021 del calendario Hall of Flame -afferma il portavoce della VFC Brandon Kaye- Il calendario di quest'anno non solo supporta il BC Burn Fund e le importanti iniziative di beneficenza della VFC, ma onora anche gli uomini e le donne coraggiosi che hanno dimostrato forza eroica in prima linea durante la crisi del COVID-19».
La cover di The Ickabog © ANSA
Rowling, la fiaba 'The Ickabog' in libreria dal 10 novembre. Dopo essere andata online. Sugli scaffali in Italia con Salani

L'ospite atteso | Pinacoteca di Brera

bellezza pura...

Justin Laevens è il primo ciclista professionista a fare coming out

L'altro Pirandello - D - la Repubblica

Fauto Pirandello
 (ANSA)
Pitti Uomo: Kiton svela i segreti della giacca perfett
Sono ormai anni che la pubblicità del Cadbury's Creme Egg, un ovetto di cioccolato ripieno di crema venduto in Inghilterra, si basa sul proporre la domanda: "Tu come lo mangi?". Ed è nel 2021 che la risposta è stata: "con un bacio tra due uomini". A prendere parte allo spot inclusivo è una coppia di coreografi (e partner nella vita reale) formata da Dale Moran (già coreografato per RuPaul's Drag Race UK ) e Callum Stirling (ballerino per artisti del calibro di Rita Ora e Demi Lovato).
 © ANSA
Una nuova audioguida, tutta digitale e scaricabile da una app 3d, condurrà i visitatori per mano al sito archeologico di Ercolano in un viaggio immersivo tra le domus dell'antica città e le rovine dell'eruzione del 79 d.C. E' la nuova offerta del Parco archeologico di Ercolano che da dieci giorni ha riaperto le porte al pubblico dopo lo stop di due mesi e mezzo imposto dall'emergenza Covid 19.
    Con un semplice tocco sul proprio display - informano dal Parco - i visitatori potranno avere accesso a immagini e contenuti, scegliendo in totale autonomia cosa approfondire e immergersi in un tour indimenticabile, realizzando cartoline digitali personalizzate da condividere e trasformando così un viaggio culturale in un'esperienza anche digitale.
 La Reggia di Caserta © ANSA
Il governo valuta la possibilità di riaprire i musei e le mostre dal 18 gennaio nelle regioni gialle durante i giorni feriali, spiega in mattinata il ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini. "Nel Dpcm - ha detto Franceschini, sottolineando che la sua proposta è ancora un'ipotesi - proporrò che sia introdotta la riapertura dei musei e delle mostre nelle zone gialle almeno nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì.
Naturalmente tutto dovrà avvenire in modalità di sicurezza, come quest'estate, con gli obblighi di indossare le mascherine, mantenere il distanziamento, il contingentamento e con prenotazioni e bigliettazione elettronica per evitare le file. È un primo passo, un piccolo passo verso la ripartenza".
Una ipotesi che trova pronta la Reggia di Caserta che annuncia la riapertura da lunedì dopo due mesi di stop. "La Reggia - afferma il direttore Tiziana Maffei - è pronta a riaprire con grande gioia le sue porte, e ad accogliere i visitatori in sicurezza. Gli uffici e il personale tutto sono al lavoro per garantire il massimo dell'efficienza e il rispetto di tutte le misure anti Covid". Pronti a riaprire anche i Civici a Firenze, annuncia l'assessore alla cultura Tommaso Sacchi. E nella stessa città anche i Giardini di Boboli: "Poi le altre realtà museali sono più complesse, e quindi servono tempi tecnici e amministrativi per riprendere le aperture". Spiega il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt, durante il convegno 'More Museum: il futuro dei musei tra crisi e rinascita, cambiamenti e nuovi scenari' organizzato dal Comune di Firenze.
 "Il nostro auspicio è poter riaprire prima possibile. Non vediamo l'ora. Siamo pronti, consapevoli che i costi di apertura, in questo periodo, saranno importanti", dice Stefano Baia Curioni, direttore della Fondazione Palazzo TE a Mantova. Mentre puntano al primo febbraio, spiega la direttrice Barbara Jatta, i musei Vaticani dove "si continua a fare ricerca e a fare manutenzione ordinaria e straordinaria perché con i grandi flussi che avevano prima della pandemia non era possibile farla, se non in regime straordinario e nei giorni di vacanza. Lo facciamo pensando a un'ottima e proficua riapertura che ci auguriamo possa essere alla fine del mese di gennaio, quindi per il primo febbraio. Ci auguriamo, se l'emergenza sanitaria lo permetterà, di riaprire i battenti in quella data".
E' felice che qualcuno possa riaprire, Serena Bertolucci, direttrice di Palazzo Ducale a Genova. "Genova è una città abituata alle emergenze - racconta -. Quest'estate al museo abbiamo aperto tutti gli spazi che avevamo. Siamo stati cinema, teatro, abbiamo scelto di fare mostre grandi per occupare più possibile il territorio della regione con tante sedi decentrate, così da portare noi la cultura verso la comunità". Riaprire significa fare i conti con quello che è accaduto. "I ristori del Mibact ci hanno aiutato a chiudere il 2020. Ora l'ingresso di Venezia nella zona arancione e la chiusura fino al 3 marzo ci creano la necessità di gestire con molta oculatezza il bilancio dei prossimi mesi", spiega Gabriella Belli, direttrice della Fondazione Musei Civici di Venezia.
E c'è chi ha sfruttato il momento per crescere. "La pandemia ci ha colpito in un momento di grande energia creativa, pensavamo alla riscrittura di tutti i percorsi espositivi del museo creando un nuovo racconto. La pandemia nella sua tragicità ci ha permesso almeno di avere il tempo per concentrarci sulle nostre collezioni, e noi abbiamo raccolto questo momento come opportunità. Infatti abbiamo, con convinzione e tenacia, iniziato a immaginare l'ampliamento del museo Novecento", sottolinea Anna Maria Montaldo, direttrice museo del Novecento di Milano.
Guarda al futuro anche il romano MAXXI: "Sento che i musei hanno il compito di tessitura di relazione tra di noi, al Maxxi abbiamo costruito modelli di collaborazione in Italia e Europea, credo che questo sia fondamentale per il futuro, intrecciare questa rete. I musei come luogo di sperimentazione, come laboratori di futuro, luoghi di ricerca", sostiene la presidente Giovanna Melandri.
Massimo Osanna, direttore generale musei dello Stato, pensa che sia necessario mettere in campo misure affinché i musei "tornino ad essere figure di riferimento essenziali per la comunità, devono essere luoghi dove si arriva per riflettere, per confrontarsi, luoghi aperti e spazi condivisi. E' uno degli aspetti su cui dobbiamo lavorare nel futuro". Per Osanna, infatti, la ripartenza dei musei si baserà anche sulla loro "apertura a 360 gradi e sulla totale accessibilità".
Immagine
campione...
Il 14 febbraio, giorno di San Valentino, debutterà su Discovery+ la prima stagione di Naked Attraction Italia.
Nel nel 2016 sulle frequenze della britannica Channel 4, il dating show si propone di invertire le normali regole dell'approccio, parendo da quello che normalmente è il punto di arrivo. I partecipanti si troveranno davanti alcune cabine, dove scopriranno i pretendenti (che saranno completamente nudi) partendo di piedi per poi arrivare solo come ultimo step al volto. Una volta effettuata la scelta, il concorrente dovrà denudarsi a sua volta e, qualora scatti l'alchimia, potranno andare via insieme.
L'edizione italiana sarà condotta da Nina Palmieri, la quale spiega: «Conoscevo la versione inglese: quando mi hanno chiesto di condurre quella italiana non ho esitato un secondo. Di corpi nudi in tv se ne sono visti ma qui c’è un messaggio “onesto” che a me piace molto: cosa mi aspetto di trovare in un dating televisivo? Magari l’anima gemella ma anche un partner sessuale che mi piaccia dal punto di vista fisico. Quindi partiamo da lì, dall’istinto, dal primo sguardo che cade sui particolari che per me “contano” e che di solito vengono nascosti, dalle vibrazioni “sessuali” trasmesse da un corpo nudo».
Gaspard Ulliel torna a spogliarsi integralmente nel film "Les Confins du  Monde"
Gaspard Ulliel torna a spogliarsi integralmente nel film "Les Confins du Monde"
Gaspard Ulliel and Guillaume Gouix in "Les confins du monde"







Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy