Nicolas Spatarella : "Il mondo dell’arte appare abbastanza indifferente nei confronti dei giovani autori, e sembra esserci una diffusa sottovalutazione del talento" febbraio 10, 2021 \\

Nicolas  ci racconti di Lei, chi è Nicolas Spatarella come persona?

Un ragazzo pigro, appassionato di calcio, cibo e divani comodi.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e spazio al chiuso
Come nasce la sua passione per la  pittura ?
Sin da bambino, ho sempre avuto una particolare predisposizione per l’osservazione e il disegno. Poi, sfogliando  riviste monografiche su artisti come Modigliani,Gaugin, Cezanne, ho maturato la volontà di avvicinarmi al mondo della pittura con un maggior grado di coscienza
Potrebbe essere un contenuto artistico raffigurante cane

 Invece come si è avvicinato al cinema?
Il cinema è arrivato  come conseguenza naturale della passione per l’arte , dalla curiosità di vedere le immagini statiche prodotte dalla pittura animarsi sullo schermo, sottoforma di narrazione cinematografica. In tal senso, è stata decisiva l’influenza di autori eclettici che hanno spaziato con disinvoltura da un campo all’altro dell’arte figurativa, come David Lynch, Peter Greenway, Steve McQueen.


Quali sono gli artisti dai quali si sente maggiormente influenzato o da cui trae ispirazione?
Gli artisti che hanno esercitato un’influenza consistente  sono quelli che hanno  saputo unire la loro poetica intima e personale  ai canoni del cinema di genere. Registi come David Cronenberg Brian De Palma, John Landis, Takashi Miike  ma anche autori assolutamente originali e fuori dagli schemi, impossibili da classificare come Ruben Ostlund,, Seijun Suzuki, Roy Andresson.

Risultato immagini per nicolas spatarella
Insieme a Raffaele Rossi ha realizzato il cortometraggio “The Rigor Mortis Show” , la loro opera prima, co-diretta e autoprodotta, con il sostegno della STEP ONE Productions. Come nasce questa opera prima.
Con Raffaele Rossi ci conosciamo dai tempi del liceo, e l’idea di collaborare fianco a fianco per un progetto del genere ci ha sempre stuzzicato. The Rigor Mortis Show è il prodotto della volontà di realizzare un’opera in cui poter mostrare in maniera  libera ed indipendente  tutto ciò che ci diverte e che ci stimola, senza porre freni alla fantasia, lavorando a briglie sciolte con l’entusiasmo e l’impazienza di chi si approccia ad un’opera prima.

Che messaggio e che possibilità dà oggi il mondo dell’arte a un giovane regista talentuoso?
Stiamo vivendo un periodo difficile, e bisogna cercare di capitalizzare al meglio le poche opportunità che ci si presentano. Il mondo dell’arte appare abbastanza indifferente nei confronti dei giovani autori, e sembra esserci una diffusa sottovalutazione del talento. Per questo motivo credo sia utile creare una comunità compatta di giovani artisti, predisposti alla collaborazione , pronti a sostenersi l’un l’altro. La strada è quella giusta.

Il rapporto con la sua città Natale .
Napoli è una città complessa e contraddittoria. E’ un’immenso calderone di creatività e genio, di bellezza e decadenza., ma è anche un luogo dove la quotidianità  può essere molto complicata e faticosa. Nel bene e nel male, e’ un posto unico. L’ideale sarebbe poterci restare, vivendo di ciò più mi appassiona, ma chissà..


 Il lavoro al tempo del “coronavirus” come stanno rispondendo gli artisti  a questa emergenza virale ed umanitaria che ha colpito tutta l’Italia…
Sul piano dell’economia la situazione è drammatica. Tuttavia, credo che dall’inizio dell’emergenza gli artisti (e non solo) stiano accumulando tutta una serie di esperienze pratiche e psicologiche sconvolgenti ed imprevedibili. Credo che presto tutte queste sensazioni traumatiche  saranno interiorizzate ed elaborate, e poi  raccontate dall’arte nei modi più disparati.
Potrebbe essere un contenuto artistico raffigurante una o più persone
Preferisce più la pittura  o la regia.
Sicuramente il cinema  offre un’esperienza  ricca e multiforme . E’ un lavoro di squadra, ed in quanto tale concede la possibilità di relazionarsi con le numerose figure professionali del settore, in un gioco imponderabile e dinamico, mai monotono.


 I suoi prossimi impegni?
  Con Raffaele Rossi, stiamo lavorando ad un nuovo progetto per un cortometraggio. Per certi versi sarà un’operazione differente rispetto  a The Rigor Mortis Show, nonostante presenti dei tratti in comune. Si tratta di un horror sul tema dell’editing genetico, interamente ambientato sull’isola di Procida. 

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy