Per la Sezione B del XVI° Premio Letterario - LA GIURIA febbraio 16, 2021 \\



PRESIDENTE ONORARIO Hafez Haidar

PRESIDENTE DI GIURIA Giuseppe Laterza

CURATRICE DEL PREMIO Assunta Spedicato


SEZIONE B
Narrativa Inedita Adulti




 ANTHONY CARUANA
nasce a Derby, nel Connecticut (U.S.A.), nel 1978. All’età di quattro anni, si trasferisce con tutta la famiglia a Civitavecchia (RM), dove attualmente vive.
Diplomato in chitarra presso l’Università della Musica di Roma, e specializzato e chitarra jazz, arrangiamento e composizione alla scuola Percentomusica di Roma, è insegnante, lavora come turnista in studio di registrazione e si esibisce in concerti Live. Nel 2013 esce il suo disco Smooth Technology di Contemporary Jazz. Ha frequentato la scuola di scrittura creativa Omero con Enrico Valenzi e Paolo Restuccia (Narrativa 1-2-3/Editing) e attualmente prosegue la sua formazione presso la scuola di scrittura Genius, con Paolo Restuccia.
Nel 2017 vince la Gara del Racconti, il concorso del programma radiofonico Radio1 Plot Machine indetto da RaiRadio1, con il racconto Notizie Oltreoceano, pubblicato nell’edizione 2017 nell’ebook di Rai Eri, da cui è stato realizzato un cortometraggio con la regia di Paolo Strippoli, grazie alla Scuola Nazionale di Cinema.
È autore dell’opera letteraria-musicale Donna d’Ebano. Nel 2017 viene pubblicato il suo romanzo d’esordio dal titolo Venerazione, edito da Bertoni Editore e distribuito presso le principali librerie italiane e i maggiori store online. Nel 2017 partecipa come giurato al concorso indetto dall’“International Tour Film Festival”. Autore di due opere teatrali e di un musical. Presenta il romanzo Venerazione in tutta Italia (Salone Internazionale del Libro di Torino; Più Libri più Liberi a Roma; Napoli Città Libro, ecc.).
Nel 2018 è ospite al Festival del cinema all’Isola Tiberina. Nello stesso anno pubblica il racconto Mare Nostrum nella raccolta Il buio fuori e dentro di noi (Marzia Carrocci Edizioni) e partecipa al Premio Bancarella sezione “opera prima” con Venerazione. A dicembre 2018 esce il suo nuovo libro, intitolato Imperfezioni, per Bertoni Editore: una raccolta di racconti e foto, in collaborazione con il fotografo anconetano Davide Marrollo. Collabora inoltre come editor con la casa editrice Bertoni Editore. Nel settembre 2018 partecipa come ospite al programma Radio1 Plot Machine con il racconto inedito L’amore supremo. Nel 2019 vengono pubblicati dei suoi scritti in opere collettanee di narrativa e poesia: Stai zitta! nell’antologia Il sole nero di Auschwitz (Poeti per la memoria), Bertoni editore; Va’ dove ti pare nell’antologia Poesia luce del mondo, Bertoni editore; Ancora una volta, racconto selezionato per il Concorso Artistico Nazionale “Ponte Vecchio” (Firenze); Il cappello di paglia, menzione d’onore al Concorso Artistico Nazionale “Ponte Vecchio” (Firenze).
Inoltre, partecipa come giurato al Premio Letterario Internazionale “Napoli Cultural Classic”.
Nel settembre 2020 pubblica il suo secondo romanzo Contorni Opachi, Bertoni Editore. Nel 2020 pubblica per Il Saggiatore il racconto Vedo per la raccolta I giorni alla finestra. Nel dicembre 2020 pubblica per Bertoni Editore la poesia Unicum nell’antologia Emilia Romagna - omaggio in versi e fotografie. A gennaio 2021 partecipa all’Agenda Poetica per Bertoni Editore con la poesia Aspetto che arrivi. A febbraio 2021 pubblica la poesia Ode del silenzio nella raccolta Inno all’amore, poesiaedizioni per Bertoni.
È prevista per la primavera del 2021 la pubblicazione del suo racconto La donna sotto l’albero di ciliegio nella raccolta Raccontami di tè, Bertoni Editore.
È curatore della collana Schegge per Bertoni Editore.

PASQUALE D’ONOFRIO
(Napoli 10.06.1958) sacerdote della Diocesi di Nola. Laureato in Lettere Classiche con indirizzo archeologico artistico, ha una licenza in Teologia Dogmatica presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale. È docente presso la medesima Facoltà nell’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Nola-Acerra “G. Duns Scoto”, con corsi di Introduzione al Cristianesimo, Ecclesiologia, Teologia spirituale, Letteratura religiosa, Arte e fede. Docente di lettere presso liceo classico e scientifico. Curatore di mostre presso il Museo Diocesano di Nola, è anche autore di commenti teologici su opere d’arte. Parroco presso la comunità di S. Maria delle Grazie in Marigliano (NA).

LAURA VARGIU
Vincitrice del premio speciale della Giuria, sezione monologo teatrale, alla XIV edizione del Premio Letterario Internazionale “Napoli Cultural Classic” nel 2019, Laura Vargiu è nata a Iglesias, in Sardegna, nel 1976. Dopo un percorso di studi classici, si è laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Cagliari, discutendo una tesi in storia e istituzioni del mondo musulmano.
Con racconti e poesie è presente in numerose raccolte antologiche nazionali. Tra i vari riconoscimenti ottenuti, il primo posto per la sezione poesia singola alla XXVII edizione del Premio “La Mole” di Torino (2013) e, più recentemente, il primo posto alla XIII edizione del Concorso Internazionale “Invito alla poesia” di Trieste (2020). Fra le antologie in cui sono stati inseriti i suoi scritti, si segnalano: 500 poeti dispersi (vol. IV) – Dedicato a Giacomo Leopardi e a tutti i poeti ritrovati (La Lettera Scarlatta Edizioni, 2013) con prefazione dello scrittore Carlo A. Martigli, Teorema del corpo. Donne scrivono l’eros (FusibiliaLibri, 2015) con prefazione del poeta Beppe Costa e Caro maschio che mi uccidi. Poesie e lettere romanzate di donne morte ammazzate (FusibiliaLibri, 2019) con prefazione della scrittrice e giornalista Susanna Schimperna.
Tra il 2012 e il 2020 ha pubblicato: Il cane Comunista e altri racconti (Gli Occhi di Argo), Il viaggio (Youcanprint) La Moschea (Zerounoundici), Viaggi – Racconti mediterranei (L’ArgoLibro), I cieli di Gerusalemme e altri versi vagabondi (L’ArgoLibro), Il rimpianto. Poesie d’amore, disamore e altre disgrazie (Thoth), il racconto, in ebook, Babouche, l’asinello di Marrakech che voleva vedere l’oceano (Youcanprint) e, a seguito del primo posto ottenuto alla III edizione del Premio Letterario Internazionale di Poesia “I versi non scritti…” di Teverola (CE) nel 2019, sezione poesia in lingua italiana, Non fa rumore il pianto d’un bambino (Edizioni Migr-Azioni); a quest’ultima pubblicazione è stato assegnato il primo posto ex aequo, nella sezione libro edito di poesie, al Terzo Premio Letterario Internazionale “Magna Grecia – Arte e Poesia” (2020).
Fa parte della Redazione della Rivista online di poesia e critica letteraria Euterpe (rubrica di recensioni). Da varie edizioni è tra i giurati del Concorso Letterario “Storie Vagabonde” e ha fatto parte anche della giuria della XV edizione del Premio Letterario Internazionale “Napoli Cultural Classic”.

CIRO RAIA
preside in pensione, è studioso di storia locale e di storia del '900. Autore di testi scolastici e di saggi storici, è anche presidente dell'I.Re.S.Co.L. (istituto regionale per lo studio della storia e delle comunità locali), componente il consiglio direttivo dell'Istituto Campano di storia della Resistenza e, infine, componente il comitato scientifico della fondazione "Pietro Nenni".

RAFFAELE MESSINA
è docente, narratore, editor indipendente e critico letterario. Insegna Italiano e Storia presso il Liceo linguistico “Mario Pagano” di Napoli e ha ricoperto gli incarichi di Supervisore di tirocinio presso la Scuola Interuniversitaria Campana di Specializzazione all’Insegnamento secondario (SICSI) e di professore a contratto di Letteratura Italiana contemporanea presso l’Università degli Studi di Salerno. Attualmente collabora alla rivista «l’Espresso napoletano» ed è segretario del Premio Nazionale di Poesia e Narrativa “Megaris”. Ha pubblicato i saggi Il continuo e il discreto nella scrittura di Pirandello (Loffredo, 2009) e L’educazione letteraria nella scuola riformata (Loffredo, 2003); ha curato le opere giovanili di L. Compagnone (Gli ultimi paladini e altri racconti, Guida 2006; Le avventure della famiglia De Gregorio, Guida, 2009) e numerosi volumi scolastici per le case editrici Loffredo, Palumbo, Medusa, Ellepiesse, Marco Derva.
Fra le opere di narrativa più recenti, il romanzo Ritrovarsi (Guida, 2018), il racconto Nella bottega di Caravaggio (Colonnese, 2019) e la raccolta Con la coda dell’occhio (Homo Scrivens, 2019).

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy