Paolo Dell'Aversana, AUTORE PREMIATO al XVI° Premio Letterario Internazionale NCC luglio 19, 2021 \\

Iniziativa "Una vetrina in più" riservata agli Autori e alle Opere premiate


Paolo Dell'Aversana - autore dell'Opera "Dove nessuno applaude"
meritevole del 2° Premio per la Poesia Inedita


Dove nessuno applaude

 Ho soggiornato nei luoghi dei piccoli angeli,
nel tempo di pietra dei bianchi corridoi di reparto,
lavando l’insulto di un male ingiusto e inatteso
con le acque limpide della compassione.
Ho avuto cura del cuore piegato dei vinti,
accarezzando fragili anime sospese,
nate, morte e mille volte risorte,
in quel deserto mai sbocciate davvero.
Ho incontrato il vuoto di sguardi innocenti
riversi e tristi sui vassoi d’insipidi pranzi,
stringendo piccole mani a formare fermi girotondi,
e bagnando labbra spaccate in sorrisi senz’allegria.
Ho versato le lacrime che nessuno pianse,
neppure quel pallido e implacabile dio
che ruba il futuro e lo dona al dolore,
vedendo la gioia seccarsi come il pane di ieri.
Ho abitato l’Olimpo delle parole vuote,
eppure così attese da speranzose madri,
e non comprese da disperati padri,
e inascoltate da attoniti figli.
Sono sceso all’inferno degli ultimi,
dove nessuno s’incanta
all’inutile fragore del mondo.
Sono sceso all’inferno degli ultimi,
dove ai falsi sapienti e ai finti poeti
da sempre è negato l’accesso.
Sono sceso all’inferno degli ultimi,
dove nessuno applaude
ai versi eleganti dell’indifferenza.

Motivazione della Giuria
«Un grido straziante di dolore, la constatazione dell'impotenza umana al cospetto del morbo e, infine, un'invettiva all'indifferenza. In un susseguirsi di metafore imaginifiche e brutali ‒ eppur tenui ed eloquenti ‒ l'Autore rinverdisce l'eterna lotta tra Bene e Male, tra il candore dei bimbi vinti dall'infermità e l’indolenza del mondo, in cui quelle brevi esistenze si affievoliscono; fino a estinguersi, tra le sole lacrime dei propri cari.
Il componimento, in versi liberi, è testimonianza personale e al contempo monito: nasciamo sì paradiso inconsapevole, ma volontariamente ci consumiamo, diventando inferno. E ogni speranza nel salvifico intervento divino non è che puro disincanto.»
Alessio Errico

Motivazione del Presidente della Giuria
Il poeta si immerge a pieno nella realtà della dura quotidianità, contestuale alle amarezze delle tragedie che aggrediscono la umanità intera.
Tra sguardi innocenti, fragili anime sospese, il futuro rubato nella disperazione dei padri, la poesia diventa allegoria dell’attualità tragicamente imperante, -mostra l’inferno degli ultimi, a cui è stato donato solo il silenzio della solitudine.
Giuseppe Laterza


Breve biografia di Paolo Dell’Aversana

Paolo Dell’Aversana è nato a Napoli nel 1964. Dopo la Maturità Classica, si è laureato con lode in Scienze Geologiche, nel 1988. Si è laureato anche in Fisica, col massimo dei voti, nel 1996. Ha in seguito approfondito gli aspetti epistemologici sia delle Scienze della Terra sia della Fisica Teorica, studiando Epistemologia, Logica ed Estetica. Per professione, si occupa da oltre trent’anni di sviluppo di tecnologie geofisiche innovative e Intelligenza Artificiale. È autore di vari brevetti industriali, ha pubblicato oltre cento articoli specialistici, vari libri scientifici, un libro di saggistica, e tre libri di narrativa. Nel 2018, ha ricevuto dal Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, il prestigioso premio Eni Award, come riconoscimento internazionale all’innovazione. Parallelamente alla sua professione tecnico-scientifica, svolge un’intensa attività in campo letterario, artistico e musicale. Nel 2020, è risultato vincitore della Settima edizione del Concorso Internazionale di Poesia di Altino (Venezia). Nel 2021 ha ricevuto vari riconoscimenti e menzioni speciali a premi nazionali e internazionali di poesia e narrativa (“Premio Ossi di Seppia”, “Premio L’Essere Armonia”, “Premio Le Occasioni”). Sempre nel 2021, si è classificato al secondo posto per la sezione di poesia inedita al Premio Letterario Internazionale "Napoli Cultural Classic", XVIª Edizione”, ed è risultato finalista al medesimo Premio per la sezione di narrativa inedita. Oltre all’attività professionale di geofisico e all’attività letteraria, Paolo Dell’Aversana si occupa da molti anni di contaminazioni tra discipline scientifiche, arti visive, musica e filosofia, collaborando con musicisti e artisti di fama internazionale. S’interessa da molti anni degli aspetti neuro-scientifici e sociologici del processo creativo umano, in relazione alle dinamiche degli ecosistemi. Infine, Paolo Dell’Aversana è un esperto riconosciuto a livello nazionale e internazionale di Scienze della Complessità, e ha pubblicato numerosi articoli e saggi in questo ambito.

Riferimenti e siti Web






Copertina delle principali pubblicazioni con relativi link ipertestuali



TORNA ALLA CLASSIFICA DEFINITIVA del XVI° Premio Letterario Internazionale Napoli Cultural Classic

Facebook
Disclaimer.

Le foto presenti su www.culturalclassic.it sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail info@culturalclassic.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Photo Stream.
Chi Siamo

Siamo una Associazione nata nel 2000, apartitica e interconfessionale, denominata “Napoli Cultural Classic” (Associazione Culturale volta alla diffusione dell’arte e della cultura, diretta alla promozione di artisti e di studiosi in fase di  affermazione nel campo del cinema, teatro, televisione, musica, danza, arte figurativa, moda, scrittura, scienze giuridiche e tecnologiche e di tutte le altre forme di scibile che i soci ordinari riterranno opportuno inserire.).

Privacy Policy