foto


Milano, 28 novembre 2022 – Prenderà il via sabato 28 gennaio 2023, con l’anteprima gratuita diretta da Riccardo Chailly, la dodicesima edizione delle Prove Aperte della Filarmonica della Scala.
Anche quest’anno il ciclo benefico permetterà al pubblico di assistere alla messa a punto di grandi concerti al Teatro alla Scala a prezzi contenuti, contribuendo allo stesso tempo a importanti progetti di solidarietà che si realizzano sul territorio milanese. Questo grazie alla generosa partecipazione dei musicisti dell’orchestra, dei direttori e dei solisti, alla collaborazione tra il Teatro alla Scala, il Comune di Milano e il Main Partner UniCredit, al sostegno di UniCredit Foundation e alla collaborazione di Esselunga.
Il ciclo 2023, in particolare, è dedicato a quattro associazioni che a Milano realizzano progetti finalizzati al contrasto della povertà educativa. Sono quattro gli appuntamenti a pagamento, che anticipano i rispettivi concerti in cartellone.
 
Si comincia sabato 25 marzo 2023 con la prova aperta a favore di Fondazione Sicomoro per l’Istruzione Onlus, diretta da Gianandrea Noseda con Maria João Pires al pianoforte. Domenica 28 maggio sarà la volta dell’appuntamento a sostegno della Cooperativa Sociale Diapason, con Pablo Heras-Casado come direttore e Jan Lisiecki al pianoforte. La prova di venerdì 29 settembre, diretta da Andrés Orozco Estrada e con il soprano Christiane Karg, sarà a favore dell’Associazione Francesco Realmonte Onlus. Chiuderà il ciclo la prova di domenica 19 novembre a sostegno di Cooperativa Comunità Progetto, che vedrà sul podio Vasily Petrenko e Isabelle Faust al violino.
 
In occasione dell’anteprima gratuita di sabato 28 gennaio alle ore 10.30, invece, sarà Riccardo Chailly a salire sul podio con un programma interamente dedicato a Sergej Prokof’ev. L’orchestra, con la partecipazione del violino Emmanuel Tjeknavorian, eseguirà la Sinfonia n. 1 op. 25 Klassieskaja, il Concerto n. 1 in re magg. op. 19 per violino e orchestra e la Sinfonia n. 7 in do diesis minore op. 131. Il Comune di Milano ha scelto di destinare una parte dei biglietti per questo appuntamento alle fasce della popolazione che hanno più difficoltà a partecipare alla vita culturale della città.
 
Il progetto Prove Aperte è frutto della preziosa sinergia tra istituzioni pubbliche e private, società civile e associazioni cittadine che negli anni ha permesso di rispondere a molti e diversi bisogni della comunità milanese: dalla cura dei bambini e degli anziani alla lotta alla povertà, dall’assistenza alle persone con disabilità alla ricerca scientifica, fino alle iniziative per i giovani delle periferie. Grazie anche alla straordinaria adesione del pubblico le Prove Aperte sono diventate un importante momento di solidarietà per tutta la città, in cui la musica diventa strumento di condivisione per un obiettivo più ampio. In undici edizioni sono stati devoluti oltre 1.350.000 euro al terzo settore.
Questo risultato è frutto di una felice intuizione e della collaborazione tra la Filarmonica della Scala - con i direttori, i solisti ospiti e i musicisti tutti - il Teatro alla Scala, il Comune di Milano e il Main Partner della Filarmonica UniCredit. UniCredit Foundation sostiene l’iniziativa partecipando all’identificazione dell’area di intervento e alla valutazione dei progetti presentati dalle organizzazioni non profit e contribuendo alla copertura dei costi organizzativi. Grazie anche alla collaborazione di Esselunga, che dalla decima edizione partecipa all’iniziativa, l’incasso delle serate è interamente devoluto alle associazioni beneficiarie.
 
I carnet (da 20€ a 140€ esclusi i diritti di prevendita) saranno in vendita a partire da lunedì 28 novembre 2022. I biglietti per le singole esibizioni (da 5€ a 35€ esclusi i diritti di prevendita) saranno in vendita da mercoledì 11 gennaio 2023.
Informazioni e prevendite: biglietteria@aragorn.it
Tutte le informazioni su filarmonica.it/proveaperte #ProveAperte
ViviMilano e Radio Popolare sono Media Partner dell’iniziativa. Il coordinamento generale è affidato ad Aragorn.