Social Media Icons

Top Nav

Ultime Pubblicazioni

La Chiave Albanese, un'opera gigantesca dell'artista Milot premio Napoli Cultural Classic dedicata a Shkodra e ai monumenti dello spirito creativo

feb 8, 2024 0 comments

 



È iniziato il lavoro per la realizzazione della scultura monumentale "La Chiave Albanese", un'opera dell'artista italo-albanese Alfred MIRASHI Milot, vincitore del Concorso Internazionale "Arte nello Spazio Pubblico" indetto dal Ministero della Cultura dell'Albania. "La Chiave Albanese" è una delle opere d'arte più imponenti che sarà collocata all'ingresso della città di Shkodra, il cui completamento sarà reso possibile grazie al contributo di una squadra composta da: lo scultore Alfred MIRASHI Milot, il curatore Albert Vataj, il direttore artistico Michele Stanzione, gli architetti Suela Dragovoja, gli ingegneri Valbona Calliku ed Enver Zafeli, Michele Palumbo, responsabile del design delle luci, Paolo Sandrini. Senza dubbio, questo capolavoro di uno spirito creativo non avrebbe potuto essere realizzato senza il contributo dei collaboratori, Lai Junjie e Albina Shkreli Mirashi. Un peso significativo sarà portato da VATA Kostruksion, MICULI Shpk, Associazione Italiana Mille Volti, MediaPresse Swiss Ag di Zurigo con il CEO Antonio Campanile. 


Questi impegni e responsabilità professionali saranno rappresentati in questo confronto, come in un'impresa che entrerà nella storia dell'arte albanese come un evento. E chi, se non Shkodra, la città che si è distinta nella storia albanese come un'identità unica nel culmine degli atti rappresentativi, sia dal punto di vista storico che culturale, artistico, etnografico, ecc. avrebbe potuto meritare questo colosso artistico. Questa sfida audace di Milot non è solo un'opera monumentale per Shkodra e per i monumenti dello spirito creativo, ma anche il compimento di un lascito, un ricordo e un omaggio ai suoi predecessori.


 E come potrebbe radicare le sue radici nel sangue il maestro Milot, se non con "La Chiave Albanese", un'installazione, come una sorta di destino fortunato alle porte della città di Shkodra, una chiave che viene a dimostrare attraverso l'idea e la realizzazione che meritiamo un presente e un futuro per noi e i nostri figli, senza porte chiuse, senza ostacoli, senza privazioni. E chi può parlare con un linguaggio più puro, sincero e realistico dell'arte, della creazione, che viene a comunicare con tutti e a coinvolgere tutti in questa manifestazione sublime della creatività. Una scultura gigantesca per Shkodra, la città dei valori monumentali "La Chiave Albanese", questa opera di Milot sarà realizzata con dimensioni imponenti, in acciaio Corten, un'immagine che emerge dalla normalità di un simbolo come la chiave, per incanalare l'immaginazione nel significato compositivo.


 È una chiave, ma più di una chiave, è un emblema che verrà posizionato all'ingresso di Shkodra. Sì, da questo punto si libera Rozafati, il fiume della freschezza Buna, emerge l'altura di Tarboshi e si estende come un falco il Lago. Lì l'arte della forza e dell'inno alla bellezza culmina con "La Chiave Albanese", un'opera che mostrerà la direzione dell'ingresso di quella dea che ci ha benedetti. Là dove si incrociano il passato, il presente e il futuro della storia di una città che è emersa dalla leggenda per dominare attraverso uno spirito, grazia e resistenza, coraggio e saggezza, proprio dove Shkodra inizia e sfoggia le ali del volo e dell'abbraccio. Lì l'arte cerca di stabilire un punto. E chi meglio dell'opera del maestro Milot, più potente e più eloquente dello spirito creativo di questa arte rinomata, può trasformare un terreno in un altare, dimostrare la necessità che la società umana ha avuto, ha e avrà, di comunicare con le generazioni future, di rivelare loro lo spirito della bellezza, come ricompensa che merita. "La Chiave Albanese", questo "Arte nello Spazio Pubblico", finanziato dal Ministero della Cultura dell'Albania, è offerto alla città che è stata benedetta con il battesimo "la culla della cultura", come un simbolo della definizione di un'epoca, come un superamento. 


In questo momento di cambiamento della città, degli investimenti che il governo albanese e il Comune di Shkodra stanno facendo con il sindaco Benet Beci, per ampliare l'ingresso della città e trasformarlo in un insieme straordinario in cui "La Chiave Albanese" dell'artista Milot ha un messaggio universale, una cosa diversa che porta con sé il simbolismo di questo superamento, mostra la grandezza di un'opera che si impone attraverso le dimensioni tanto quanto attraverso la forma, una scultura monumentale che mira a ciò che significa, idee, immagini e l'essenza stessa della creazione artistica. La scultura come un simbolo Coraggio per osare e determinazione per credere, queste sono le sfide che l'artista di fama mondiale, Alfred MIRASHI, con il nome d'arte Milot, nato a Kurbin e di origine Kelmendi, affronta attraverso questo confronto concettuale, ideologico ed estetico. In una necessità dell'arte di comunicare, "La Chiave Albanese" cerca di portare soluzioni, abbattere muri

Commenti

Related Posts

{{posts[0].title}}

{{posts[0].date}} {{posts[0].commentsNum}} {{messages_comments}}

{{posts[1].title}}

{{posts[1].date}} {{posts[1].commentsNum}} {{messages_comments}}

{{posts[2].title}}

{{posts[2].date}} {{posts[2].commentsNum}} {{messages_comments}}

{{posts[3].title}}

{{posts[3].date}} {{posts[3].commentsNum}} {{messages_comments}}

Recent Comments

Modulo di contatto